VoipVoice headquarters

Montelupo Fiorentino / Italy / 2018

13
13 Love 1,052 Visits Published

The VoipVoice project, born in the Empoli manufacturing region of the Florentine countryside, is part of a research program which aims to reactivate industrial areas that saw in 2008 an hole in the construction process due to the building industry crisis.


The VoipVoice project introduces a significative element, innovative and compatible with the state of the places where the new activity is inserted.


The most relevant project points:


1_ to break the boundary between private and public space by opening the front area of the building to create a new connection with the "city"


2_ the use of an expanded metal on the facade filter without hiding the organization marketing and research work of the company


3_ to recall metaphorically the digital network on which is focused the VoipVoice's business and the contemporary societye, by using the same material on the façade;


4_ to create views over the surrounding hills and landscape;


5_ to research innovation as innovative are the VoipVoice's activities: marketing, communication, and network services.


6_to create a perfect link between light, materials and shadows so that it can produce above all, in the people who use the workspace, positive feelings, wonder and amazement.


The essence of VoipVoice project is the connection of inside and outside and the relationship of earth and sky. So, as the earth fades into sky, material and colors change between ground floor and first floor.


The new facade role is an oxymoron, a combination of incongruous terms, it should means: to open closing. The expanded metal facade creates, on an urban scale, the perception of a solid and precious building with a strong impact, in our opinion, in this manufacturing area. The materials and the facade appearance play a relevant role; the choice of a layer of anodized aluminium mesh used as a wrapped skin on the vertical surface, gives different light reflections and hides the offices' windows. The result is an elegant, light and gray succession of surfaces, without any interruption or contamination by other elements: a semi-transparent dress for the  body of the building. 


The skin’s surface is sensitive to light both in the reflection and  filtration phase and create a self–cooling wall to the incident solar radiation. At night the VoipVoice headquarters shows life from the inside with the artificial lights through the hidden openings, giving more lightness to the massive building.


.


Il progetto VoipVoice, situato in una zona artigianale produttiva di un comune dell'interland fiorentino nei pressi di Empoli si inserisce in quel filone di ricerca teso a riattivare circuiti relazionali in zone produttive parzialmente attuate che hanno arrestato il loro processo di completamento a causa della crisi edilizia iniziata nel 2008.


Con il progetto VoipVoice si è voluto introdurre un elemento significativamente innovativo, compatibilmente con lo stato dei luoghi in cui la nuova attività si inserisce. Il progetto si pone i seguenti obiettivi:


1_interrompere il rapporto di chiusura con lo spazio pubblico aprendo lo spazio antistante l'edificio alla “città”.


2_ filtrare, ma non nascondere, il lavoro che vi si svolge all'interno attraverso l’utilizzo della lamiera stirata in facciata.


3_ richiamare metaforicamente la rete digitale, elemento motore dell'attività di VoipVoice e motore di sviluppo della società contemporanea, attraverso l’utilizzo della lamiera stirata in facciata.


4_ traguardare i fabbricati circostanti a favore di coni visivi verso il paesaggio delle colline circostanti.


5_ ricercare l’innovazione, come Innovativa è il tipo di attività che si svolge: commercializzazione, comunicazione e ricerca di servizi di rete voip.


6_ creare un parallelismo tra luce, materia e ombra in modo da suscitare nei fruitori dello spazio una positiva sensazione di stupore, meraviglia e divertimento.


Sia il linguaggio figurativo che quello narrativo del progetto Voip Voice fruga la sua essenza matrice tra il rapporto di continuità interno-esterno e tra il rapporto di dissolvenza terra-cielo, particolarmente evidente nel differente uso dei materiali e dei colori negli spazi interni.


Il ruolo della facciata si basa su un'Ossimoro ovvero una contraddizione in termini: aprire chiudendo.


La lamiere stirata in alluminio usata per il rivestimento dell'edificio crea a scala urbana la percezione di un rigoroso solido compatto, particolarmente efficacie, a nostro avviso, in una periferia con vocazione produttiva priva di dignità urbana .


A scala architettonica la lamiera stirata genera di fatto la percezione di un'apertura totale, anche se filtrata, che gioca con la luce naturale nelle diverse ore del giorno e delle stagioni. Pelle sensibile alla luce sia nella fase di riflessione sia nella fase di filtrazione, elemento non trascurabile per il raffrescamento del paramento murario sottostante nelle ore più calde durante la stagione estiva, grazie all'incidenza zenitale dei raggi solari.


 


 


 


 


 


 

13 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    The VoipVoice project, born in the Empoli manufacturing region of the Florentine countryside, is part of a research program which aims to reactivate industrial areas that saw in 2008 an hole in the construction process due to the building industry crisis. The VoipVoice project introduces a significative element, innovative and compatible with the state of the places where the new activity is inserted. The most relevant project points: 1_ to break the boundary between private and public space...

    Lovers 13 users