Borgocapo

Recupero della casa in terra cruda n. 4 del Censimento della Regione Abruzzo Casalincontrada / Italy / 2008

9
9 Love 908 Visits Published

Il sito, denominato Borgocapo, è nella media collina a ridosso della Maiella caratterizzata dalla presenza di calanchi. Borgocapo è la sede di un laboratorio per la diffusione delle tecniche costruttive in terra cruda. Il cantiere, nel suo essere esso stesso soggetto di varie attività di formazione, rivela il carattere sperimentale dell’intervento. Sperimentazione fatta anche sulla figura classica dell’architetto, che diviene un’entità dinamica nel farsi progettista, proprietario, autocostruttore, muratore, docente e apprendista. L’edificio in terra esistente è stato trasformato in residenza temporanea a servizio delle attività del laboratorio. La casa è una fra le 800 censite dalla Regione Abruzzo, realizzate con una struttura monolitica costruita con la tecnica tradizionale del “massone”, sovrapposizione di piccoli pani umidi di terra e paglia. Nei due moduli esistenti si sono riproposte tecniche originali e materiali di recupero dalla demolizione di superfetazioni. La terra per i muri è stata scavata in loco. L’idea progettuale parte dal semplice accostamento, in linea, di due nuovi moduli e dall’inserimento dell’elemento loggia, tipico in alcune di queste costruzioni, come elemento di collegamento dei vari moduli e dei due livelli. La loggia denuncia nei sui vuoti e pieni la presenza retrostante dei nuovi moduli o del vecchio edificio.  L’ampliamento prevede una struttura portante a telaio di legno inglobata alla parete in terra cruda su uno zoccolo in mattoni e pietre. Si sono sperimentate varie tecniche in terra cruda: l’adobe, mattoni di terra e paglia essiccati all’aria realizzati in cantiere; i mattoni in terra cruda trafilati, realizzati con la collaborazione di una delle poche fornaci ancora attive in Abruzzo; il cob, tipo di massone messo in opera senza la realizzazione dei pani. Per le parti di coronamento si sono utilizzate tecniche “leggere” come la terra paglia e le balle di paglia. L’intonaco in terra e calce è in parte decorato da bassorilievi.

9 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il sito, denominato Borgocapo, è nella media collina a ridosso della Maiella caratterizzata dalla presenza di calanchi. Borgocapo è la sede di un laboratorio per la diffusione delle tecniche costruttive in terra cruda. Il cantiere, nel suo essere esso stesso soggetto di varie attività di formazione, rivela il carattere sperimentale dell’intervento. Sperimentazione fatta anche sulla figura classica dell’architetto, che diviene un’entità dinamica nel...

    Project details
    • Year 2008
    • Work started in 2004
    • Work finished in 2008
    • Main structure Mixed structure
    • Client Gianfranco Conti, Stefania Giardinelli
    • Contractor C.E.R. Cooperativa edile Roccamontepiano
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence / Country houses/cottages / Tourist Facilities / Interior Design / Recovery/Restoration of Historic Buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 9 users