DECOMMISSIONING E RIQUALIFICAZIONE PAESAGGISTICA DELLA DIGA DI SIDERNO

Siderno / Italy / 2017

0
0 Love 711 Visits Published

Il progetto propone la trasformazione dell’ex diga in un parco scientifico-tecnologico, un polo di ricerca tecnologica e ambientale, caratterizzato da un mix funzionale capace di attrarre e coinvolgere diverse tipologie di utenti. E’ un sistema che vuole riflettere il carattere originario del luogo come generatore di energia; pensato come un crogiolo di opportunita’ di ricerca, sviluppo, sostenibilita’, produzione, cultura e svago, dove la memoria della centrale produttiva di energia idrica infonde un senso di responsabilita’ a produrre per il futuro nuova energia vitale dedicata allo sviluppo. La diga dismessa rappresenta una risorsa unica per il territorio di Siderno e si presta alla trasformazione in un sistema complesso che puo’ ospitare al suo interno una grande varieta’ di funzioni ed usi. Si configura come un’area da restituire al territorio, che induce alla responsabilita’ di un recupero sostenibile; contemporaneamente le grandi potenzialita’ dello spazio in se’ e della sua posizione geografia lasciano immaginare la possibilita’ di rivitalizzarla con un programma di interventi diversificati e funzionali. La soluzione proposta e’ l’installazione di un impianto eolico che sfrutta le correnti del vento per generare energia elettrica, nel quale funzioni legate alla ricerca, alla tecnologia, alla produzione e all’ambiente convivono con spazi culturali, ricettivi e didattici. La strategia progettuale si sviluppa da un lato definendo un sistema di funzioni ed un tessuto connettivo che le integri, dall’altro calibrando gli interventi architettonici che coinvolgono le preesistenze in modo da non stravolgerle del tutto, ma lasciando viva l’immagine dell’invaso. A partire da un edificio principale destinato ad ospitare una foresteria si sviluppa un sistema svariato di spazi e funzioni ipogee, un prodotto architettonico che si concentra sulla sottrazione e non sull’aggiunta, al fine di creare un’architettura celata e non distraente dal paesaggio circostante.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto propone la trasformazione dell’ex diga in un parco scientifico-tecnologico, un polo di ricerca tecnologica e ambientale, caratterizzato da un mix funzionale capace di attrarre e coinvolgere diverse tipologie di utenti. E’ un sistema che vuole riflettere il carattere originario del luogo come generatore di energia; pensato come un crogiolo di opportunita’ di ricerca, sviluppo, sostenibilita’, produzione, cultura e svago, dove la memoria della centrale...

    Project details
    • Year 2017
    • Status Research/Thesis
    • Type Parks, Public Gardens / Research Centres/Labs
    Archilovers On Instagram