Concorso di idee realizzazione scuole innovative - Genzano

Inquadramento progettuale Genzano di Roma / Italy / 2016

1
1 Love 246 Visits Published

Addentrarsi tra le necessità impellenti di una società dove gli spazi dedicati alla propria crescita gravitano in una condizione che cela,nella fatiscenza dei suoi edifici, le più alte aspirazioni, limitate, probabilmente, dall'assenza di una struttura e di un'organizzazione che ci permetta di svilupparle. La scuola diventa il fulcro del nostro futuro, immagine, e non solo, dei nostri più fecondi ideali che si realizzano nel tempo e crescono in un continuo scambio, oltre che di sapere e conoscenza,  anche di vita vissuta, dove tutti i nostri sensi sono impegnati e sollecitati. La nuova scuola, per venire al progetto, si libera da uno schema tipologico di tipo militaresco per organizzarsi in ambienti tra di loro comunicanti, dove la separazione tra aula e corridoio tende a scomparire. 


L'edificio vede due elementi geometricamente diversi che ne sottolineano le funzioni. Da una parte un blocco squadrato nel quale sono inseriti i servizi, dall'altra una linea serpentina (aspetto ludico) che definisce gli spazi delle aule e che termina in un invito a rappresentare l'entrata principale. Una diversità rimarcata anche dall'uso dei materiali, rivestimento in travertino per il blocco e mattoni per la curva.


L'idea progettuale prende forma in un'ottica di sviluppo intesa ad accrescere le relazioni sociali tra i vari fruitori della scuola. L'essenza di un pensiero educativo che attraversa le pareti, i muri, le tecnologie utilizzate, affiora in quella forma educativa libera dagli usuali e rigidi comportamenti a cui le vecchie strutture ci avevano abituato.


L'edificio non viene più subìto ma subisce, ed opera in una sintesi armonica con le persone nelle ore di lavoro come in quelle dedicate al relax. In questo contesto a volte gli spazi perdono la loro esatta connotazione e si trasformano da luoghi di passaggio a spazi di incontro e di conoscenza. In quell'istante parte dell'edificio diventa un unicum, le aule si aprono alle interrelazioni tra gruppi differenti, lo sguardo passa dal basso verso l'alto e viceversa in un continuo scambio orizzontale e verticale dove ogni elemento può e deve essere utilizzato.


 


Far nascere un percorso di partecipazione significa non solo chiedere ai futuri fruitori dell'edificio di farsi carico delle loro richieste che andranno a modificare per certi aspetti la scuola, ma anche pensare che questo processo nel tempo continui in base a differenti esigenze che di volta in volta si presenteranno. E per realizzare questo gli spazi sono stati progettati per potersi adeguare alle diverse possibilità e necessità.


Gli stessi utilizzatori ne modificheranno delle parti. Alcune zone delle pareti esterne potranno essere oggetto di inserimento di ceramiche disegnate dai bambini, gli arredi della scuola saranno oggetto di  valutazione e di analisi da parte del corpo docente così come dei genitori, che vorranno conoscere nel dettaglio quello che i loro figli toccheranno e manipoleranno, in quanto gli elementi stessi che organizzano le attività sono parte dell'aspetto pedagogico che si rifà alla richiamata continuità tra ambiente familiare e scuola.


L'uso eventuale dei colori per alcune parti dell'edificio, come per esempio le parti in plexiglass o in vetro dei parapetti sia esterni che interni.


Gli spazi del connettivo diventano un elemento importante della scuola, nel quale potrebbero essere inserite delle postazioni per pc o delle piccole mostre artistiche organizzate dai bambini.


L'organizzazione del verde esterno anche se limitato per esigenze di progetto. 


In questo ambito la scuola non assume più l'aspetto di una istituzione calata dall'alto quasi a voler disciplinare i cittadini ma si immerge nelle loro vite subendone le trasformazioni.

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Addentrarsi tra le necessità impellenti di una società dove gli spazi dedicati alla propria crescita gravitano in una condizione che cela,nella fatiscenza dei suoi edifici, le più alte aspirazioni, limitate, probabilmente, dall'assenza di una struttura e di un'organizzazione che ci permetta di svilupparle. La scuola diventa il fulcro del nostro futuro, immagine, e non solo, dei nostri più fecondi ideali che si realizzano nel tempo e crescono in un continuo scambio,...

    Project details
    • Year 2016
    • Client Comune di Genzano
    • Status Competition works
    • Type Schools/Institutes
    Lovers 1 users