La Nassa

Bed and Breakfast Taranto / Italy / 2016

0
0 Love 771 Visits Published

Progettare nel cuore della città vecchia di Taranto significa confrontarsi con la sua storia e il suo paesaggio. Per questo motivo il ripristino, la riqualificazione e il riutilizzo dell’edificio conservano le caratteristiche strutturali e tipiche delle abitazioni di pescatori con prevalente sviluppo verticale ( trattasi di una “palazziata” dell’800). All’interno dell’edificio il progetto utilizza un linguaggio contemporaneo cercando di unire tradizione ed innovazione.

La scala elicoidale, collocata al centro dell’ edificio, collega il living con vista mare Piccolo alla terrazza con vista a 360° di Taranto passando per le camere del B&B La nassa. Il nome del b&b e delle sue camere sono strettamente legate al territorio: La nassa ( tipico strumento di pesca costruito a mano dalle “nassare” utilizzando giunchi tipici delle nostre spiagge ) ed i quattro “pittaggi” ovvero i vecchi quartieri in cui era suddivisa la città vecchia ( per approfondimento vedere allegato 1).

La progettazione di una terrazza mediterranea con vasche in muratura, disposte su tre lati alternate a panche integrate, si inserisce in una visione progettuale più ampia, a scala urbana. In un futuro guarderemo lo skyline di Taranto con le sue ripide scalinate (postierle) e i “tetti giardino”  ammirando così la splendida vista di Taranto Vecchia colorata di verde e piena di vita.

All’interno di questa visione futura si inserisce il progetto per il verde in terrazza dell’Arch. Irene Zambon, paesaggista e naturalista: “ Per questa bella terrazza ai margini di Taranto vecchia, che dai piedi di vicolo Postierla via Nuova si affaccia sui moli del Mar Piccolo sempre brulicanti di pescatori e vongolari ho pensato ad un giardino tipicamente mediterraneo, articolato in diverse zone scandite dalle vasche in muratura disposte sui tre lati e alternate a panche integrate. Ho selezionato una serie di piante adatte ai giardini aridi e soleggiati, alcune molto resistenti anche al salso. Vi è una mescolanza di piante aromatiche, dal fogliame odoroso e impiegato in cucina ederboristeria, perenni a foglia grigia e arbusti da fiore tipici della macchia mediterranea. Vi sono poi erbacee perenni da fiore mescolate a graminacee ed alcune piante succulente tipiche delle zone di mare. Le fioriture sono attraenti per api e farfalle, alcune piante sono curative, altre vengono impiegate per ricavarne liquori.”Irene Zambon.

Una particolare attenzione è stata dedicata alla sostenibilità, nella scelta sia degli impianti ( tutta la struttura è servita da un sistema a pompa di calore aria/acqua ad alta efficienza con bassissime emissioni di co2 per la produzione di acqua calda sanitaria, raffrescamento e riscaldamento con il tetto del vano tecnico in pannelli solari termici per un apporto che rende gratuita e super ecologica la produzione di acs) che degli artigiani e produttori locali ( le finestre triplo vetro con argon sono prodotte  a Ginosa dalla Nurith, le opere in ferro sono state eseguite in base al progetto da un fabbro di Palagianello, finiture e portone di ingresso sono state acquistate a Taranto ecc..).

 Molti materiali sono stati recuperati e ripensati, sia come arredi che come complementi:

- gli scarti delle travi per il nuovo solaio sono state usate per creare gli appoggi dei lavelli in tutti i bagni, i comodini in una stanza ( altri comodini sono stati ottenuti da sezioni di tronco di pino trovate in campagna);

- il tavolato del tetto è stato utilizzato per creare le mensole della  libreria in cartongesso;

- le poltrone sono state recuperate e rivestite riportandole a nuova vita,

- uno specchio ritrovato nell’appartamento è stato riutilizzato nel living, così come pezzi delle tubature idrauliche sono diventati appendiabito ecc…

Oltre alla sostenibilità e alla progettazione del verde è stato trainante nello sviluppo del progetto anche Il recupero della tradizione. L’importante rigenerazione strutturale dell’edificio ( sostituzione dei solai, rinforzo delle pareti portanti in carparo, creazione ex-novo degli impianti ecc..) è stata effettuata mantenendo gli stessi materiali originari ( ad esempio il legno per i solai) per rispettare la tipologia sia costruttiva che funzionale.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Progettare nel cuore della città vecchia di Taranto significa confrontarsi con la sua storia e il suo paesaggio. Per questo motivo il ripristino, la riqualificazione e il riutilizzo dell’edificio conservano le caratteristiche strutturali e tipiche delle abitazioni di pescatori con prevalente sviluppo verticale ( trattasi di una “palazziata” dell’800). All’interno dell’edificio il progetto utilizza un linguaggio contemporaneo cercando di unire tradizione ed innovazione.La scala elicoidale,...

    Project details
    • Year 2016
    • Work started in 2016
    • Work finished in 2016
    • Main structure Masonry
    • Client B&B La Nassa di Marco Calabria
    • Status Completed works
    • Type Tourist Facilities / Interior Design
    Archilovers On Instagram