Palazzo Reina

Milan / Italy / 2017

0
0 Love 641 Visits Published

Il palazzo, realizzato nel 1830, su commissione della nobile famiglia milanese Reina, fu abbandonato per anni, poi affidato dal Comune al gruppo bancario BNP Paribas e infine ceduto alla Société Generale Immobiliere LSGI.


Il progetto di recupero delle facciate esterne e la riorganizzazione degli spazi interni ha permesso a Palazzo Reina di diventare location ideale per i protagonisti internazionali di moda e design, tra cui Issey Miyake, che a marzo lo ha scelto per aprire il suo primo flagship store italiano.


A F&M Ingegneria è stato assegnato dal GRUPPO LSGI - che ha acquistato il palazzo nel 2014 - l’incarico di occuparsi dei servizi di project & construction management e coordinamento della sicurezza e delle varie imprese per tutto l’edificio.


L’immobile, che si sviluppa su una superfice di 5.000 mq, è costituito da due edifici attigui (civico 10 e 12) con differenti accessi, tipologia costruttiva, datazione e disegno architettonico. La splendida corte interna e l’esclusivo giardino completano l’architettura del palazzo.


L’intervento di restauro ha previsto una meticolosa e filologica opera di recupero sia delle facciate esterne sia dei saloni interni, compresi affreschi e intonaci, ed una rimodulazione degli spazi con la creazione di collegamenti verticali che ne consentono una perfetta fruibilità per attività commerciali e/o espositive.


Il progetto architettonico e di restauro affidato a P+P studio, società di architettura diretta dall’Arch. Ermanno Previdi, è stato finalizzato al restauro e alla riqualificazione dell’intero immobile e ha previsto la riconfigurazione del sistema distributivo e del layout delle unità immobiliari. Il nuovo layout ha infatti consentito la realizzazione di tre negozi, che si sviluppano su tre piani (interrato, pianterreno e primo piano). Un’ulteriore area, ai piani superiori, è destinata a showroom /uffici e può costituire eventuale ampliamento dei negozi previsti.


Sono state eseguite varie opere di consolidamento, modifica e miglioramento strutturale, l’adeguamento impiantistico oltre alla realizzazione di nuovi vani tecnici tra i quali un’autorimessa automatizzata, con 21 posti auto, che si sviluppa su tre piani interrati, ad uso esclusivo del palazzo.


La quasi totalità delle pavimentazioni è stata oggetto di rifacimento con l’obiettivo sia conservativo sia innovativo. Infatti, sono stati realizzati pavimenti in battuta veneziana che riprendono i colori e lo stile degli affreschi. A completare l’intervento, l’inserimento di pannelli radianti per riscaldamento e raffrescamento per consentire un elevato livello di comfort oltre al notevole risparmio energetico.


DESTINAZIONE: Store del Lusso, uffici e showroom


DIMENSIONI: 5.000 mq


CORTE E GIARDINO: 800 mq


POSTI AUTO INTERRATI: 21


PROJECT E SITE MANAGEMENT: F&M Ingegneria


COORD. SICUREZZA IN FASE DI PROGETTO ED ESECUTIVA: F&M Ingegneria


PROGETTAZIONE FONDAZIONI SPECIALI E POZZI: F&M Ingegneria


PROGETTO E DL STRUTTURE: Ing. G. Gambero - Studio Rotondo e Gambaro.


PROGETTISTI, COORD. GEN. E DIR. LAVORI: P+P Studio, Arch. Ermanno Previdi

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il palazzo, realizzato nel 1830, su commissione della nobile famiglia milanese Reina, fu abbandonato per anni, poi affidato dal Comune al gruppo bancario BNP Paribas e infine ceduto alla Société Generale Immobiliere LSGI. Il progetto di recupero delle facciate esterne e la riorganizzazione degli spazi interni ha permesso a Palazzo Reina di diventare location ideale per i protagonisti internazionali di moda e design, tra cui Issey Miyake, che a marzo lo ha scelto per aprire...

    Project details
    • Year 2017
    • Work finished in 2017
    • Client L.S.G. Italia Srl
    • Status Completed works
    • Type Recovery/Restoration of Historic Buildings
    Archilovers On Instagram