Realizzazione di un attraversamento pedonale su via Lamarmora in Biella

SPAZIO - PIAZZA Andorra la Vella / Italy / 2006

0
0 Love 4,811 Visits Published
“Spazio-Piazza”

La presente relazione descrive l’idea progettuale di un “sottopasso per il solo flusso veicolare privato” in corrispondenza dell'area oggetto del concorso.

Gli obiettivi della proposta sono:

· garantire migliori condizioni di deflusso per i veicoli e di sicurezza per i pedoni;
· realizzare un nuovo “Spazio-Piazza” per i cittadini.


2 L’IDEA PROGETTUALE

2.1 CRITERI DI SCELTA DELLA SOLUZIONE

Le possibili alternative considerate nelle fasi preparatorie a quella esposta in questo progetto sono state via via scartate, seguendo un ragionamento di tipo “deduttivo” di seguito esposto.

L’idea della “passerella pedonale” sopraelevata è stata scartata per i seguenti motivi:

· altamente impattante con la quinta prospettica degli edifici sia lato supermercato che lato parco;
· difficoltoso “convincere” i pedoni a superare dei dislivelli, se c’è un percorso alternativo meno faticoso;
· problematico realizzare un sovrappasso senza “barriere architettoniche” considerando gli spazi a disposizione (soprattutto lato supermercato).

L’idea del “sottopasso pedonale” è stata scartata per i seguenti motivi:

· i pedoni sono molto restii ad usufruire di spazi interrati senza illuminazione naturale;
· rischio di creare una zona con forti possibilità di insicurezza soprattutto nelle ore notturne;
· difficoltà a realizzare l’opera senza “barriere architettoniche”;
· inevitabile interferenza con il parcheggio interrato esistente del supermercato.

La soluzione “intermedia”, cioè interrando parzialmente una categoria di utenti (veicoli o pedoni) e sopralevando l’altra, è stata scartata perché metterebbe insieme tutti i problemi citati in precedenza.

A fronte di quanto sin qui esposto la scelta progettuale da noi proposta risulta essere una efficace soluzione del problema dell’attraversamento pedonale in quanto:

· i pedoni continuerebbero ad utilizzare il passaggio in superficie per l’attraversamento e non vengono create barriere architettoniche;
· l’interferenza tra i pedoni e il trasporto pubblico avviene su un tratto di lunghezza pari a circa 80 metri (percorsi dagli autobus a bassa velocità);
· il numero di autobus che attraversano l'area promiscua è tale da garantire un agevole utilizzo da parte dei pedoni;
· il pedone non è più “obbligato” ad attraversare la strada da strisce ma può liberamente scegliere il suo percorso;
· il traffico veicolare convogliato in un tunnel non crea particolari problemi e risolve la questione del “parcheggio selvaggio” diffuso nell’area in oggetto;
· la piazza così organizzata permette la fermata delle linee di trasporto pubblico extra-urbano e urbano con possibilità di interscambio;
· le banchine di fermata del T.P.L. sono state disposte in corrispondenza delle rampe di accesso al sottopasso veicolare e ce ne sono due per senso di marcia; queste possono essere utilizzate o distintamente come fermate delle linee extra-urbane ed urbane oppure alternate come salita e discesa all’inizio e alla fine della piazza;
· in ultimo e non per questo meno importante così facendo quella che adesso risulta essere una strada con un’alta intensità di traffico e ad esclusivo uso degli autoveicoli verrebbe restituita al pedone che potrebbe usufruire di questo spazio anche come prolungamento del parco adiacente.

Dal punto di vista tecnico-funzionale, la scelta di riorganizzare l’area con un “sottopasso dedicato al solo flusso veicolare privato” è risultata l’alternativa più adeguata.


2.2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI E MATERIALI

La proposta progettuale, in sintesi, prevede la chiusura delle attuali rampe di accesso al parcheggio interrato, creando l’accesso al livello interrato così come indicato nell’allegata planimetria di progetto. I percorsi per l’accesso al supermercato verranno diretti con segnaletica sulle due rotatorie localizzate agli incroci tra v. Lamarmora con v. Garibaldi e v. Torino; in modo da generare percorsi di ingresso/uscita dall’ipermercato effettuando solo svolte di mano (senza le pericolose svolte a sinistra).

Il sottopasso interrato per gli autoveicoli è stato pensato con un’altezza pari a mt. 4; i veicoli di altezze superiori si dovranno dirottare su percorsi alternativi paralleli a v. Lamarmora, oppure, al limite, in casi particolari, potranno attraversare la piazza sul percorso degli autobus.

La pavimentazione della piazza viene realizzata con diversi materiali; il tracciato del filobus viene marcato con pietra di lucerna lucida (grigia) alternata a marmo bianco di Venezia; quest’ultimo individua anche i principali percorsi pedonali attraverso un disegno tracciato sulla pavimentazione in quarzite.

Le pensiline delle fermate dei mezzi di trasporto pubblico vengono realizzate con struttura di acciaio e vetro.

Per tutte le opere strutturali quali fondazioni, setti portanti, solai verrà utilizzato calcestruzzo armato.

I tempi di realizzazione dell’opera vengono stimati in 365 gg.

Per la natura dell’opera proposta e i materiali utilizzati non ci sono particolari indicazioni per la manutenzione, se non quelle normalmente utilizzate per le opere stradali e di pavimentazione.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    “Spazio-Piazza” La presente relazione descrive l’idea progettuale di un “sottopasso per il solo flusso veicolare privato” in corrispondenza dell'area oggetto del concorso. Gli obiettivi della proposta sono: · garantire migliori condizioni di deflusso per i veicoli e di sicurezza per i pedoni; · realizzare un nuovo “Spazio-Piazza” per i cittadini. 2 L’IDEA PROGETTUALE 2.1 CRITERI DI SCELTA DELLA SOLUZIONE Le possibili alternative considerate nelle fasi preparatorie a quella esposta in questo...

    Project details
    • Year 2006
    • Client Comune di Biella
    • Status Competition works
    • Type Public Squares / Bridges and Roads / Feasibility Studies / Bus Stations / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram