Firenze Number Nine | Pierattelli Architetture

Florence / Italy / 2012

15
15 Love 3,002 Visits Published

Occupying a noble 17th century residence in the oldest part of Florence, a stone's throw from the Medici Chapels and the Cathedral, Firenze Number Nine combines art, beauty and elegance with the highest standards of hospitality. With its usual care and attention to detail, the Pierattelli Architetture Studio implemented a conservation and restoration project which retained the character of the venue and made it cosy and welcoming. According to Massimo Pierattelli, hotels and their use must give a central role to the visitor and his or her experience of "feeling at home", and the Hotel Firenze Number Nine also takes this approach. Currently the hotel has fortytwo rooms, a reception area, a lounge-library space and an extensive restaurant. The entrance hall/reception and all the ground floor rooms were deliberately given the welcoming look of a private home, pleasant and comfortable, to heighten the visitor's sense of intimacy in the space. An open fire, a sloping ceiling and arches around the walls give the space a distinctive and elegant feel, typical of aristocratic Florentine homes. Next to the reception is a more private, quiet area, enhanced by a library containing many books on Florence and its history, for the use of guests. Still on the ground floor, access to the restaurant is through a space, empty but lit by a large glass skylight which also brings natural light to the first floor rooms facing it. The rooms, on the three upper floors, vary in terms of size and services offered, but above all by the detail of their décor and the colour schemes of furnishings, materials and parquet flooring. The wooden panelling, essentially a new interpretation of Florence's typical "bugnato" stonework, the large leather headboards, the quality of fabrics and curtains and the choice of furniture: all these combine in a refined look which underlines the building's historic character and creates a charming atmosphere with a Renaissance flavour. Attention to detail is meticulous: nothing is left to chance, thanks to the skilled work of the Florentine craftsmen with
whom Massimo Pierattelli worked closely. Some rooms feature frescoes and murals; three rooms in particular have "mezzo fresco" painted ceilings which date back to the late eighteenth century. One of the hotel's unique features is the transformation of certain rooms into a veritable art gallery, hosting in rotation paintings, sculpture, graphic art and photography by well-known artists whose work links Firenze Number Nine to its city through their art, which can be experienced and enjoyed as an integral part of the hotel's interior, just as it is in the urban fabric of Florence.


[IT]
Ricavato all'interno di una nobile residenza del ‘600 nel cuore più antico di Firenze, a due passi dalle Cappelle Medicee e dal Duomo, Firenze Number Nine coniuga arte, bellezza, eleganza, all’insegna dei più alti standard dell’ospitalità.
La nuova struttura ricettiva, oggetto di un restauro conservativo ad opera dello studio Pierattelli Architetture si fonda su un'attenta cura dei dettagli, uno studio rigoroso dei percorsi e dei vari ambienti, la ricerca di uno spazio accogliente e ospitale.
Lo studio Pierattelli negli ultimi anni sta sviluppando un nuovo modo di concepire gli spazi alberghieri e la loro fruizione ponendo al centro del progetto il visitatore e la sua sensazione di “sentirsi a casa”. Anche l’Hotel Firenze Number Nine nasce con questo spirito.
Gli spazi dell'hotel comprendono attualmente venti camere, una reception, una zona lounge-biblioteca, un ampio ristorante e la possibilità di usufruire di tutti gli ambienti del fitness center adiacente. Una struttura di oltre 1300 mq dotata di palestra, trattamenti spa, work-out personalizzati e aree relax.
L’area reception è il primo spazio al quale accede il fruitore dell’albergo. L’intento progettuale dello studio Pierattelli è stato quello di rendere la zona d’ingresso e tutti gli ambienti al piano terra ospitali come se fossero degli spazi privati, piacevoli e confortevoli. La presenza di un camino sempre acceso, del soffitto a vela e la presenza degli archi perimetrali donano a questo volume un sapore distinto ed elegante, tipico degli ambienti aristocratici fiorentini.
Questo spazio dialoga con l’area relax adiacente arricchita dalla presenza di una biblioteca contenente volumi sulla storia, l’architettura, e l’arte fiorentina e toscana.
Sempre al piano terra, prima di accedere alla zona ristorante si attraversa uno spazio riservato e raffinato illuminato grazie ad un ampio lucernario in vetro.
Inizialmente questo volume era chiuso e buio, in fase progettuale è stato deciso di rinunciare alla superficie del piano superiore per creare questo vuoto centrale capace di illuminare in maniera naturale sia lo spazio al piano terra sia gli ambienti del piano primo che vi si affacciano.
Le camere, distribuite ai piani primo secondo e terzo, si differenziano tra loro per i servizi offerti, per le dimensioni, per le tonalità cromatiche dei componenti d’arredo, dei materiali di rivestimento e della pavimentazione in parquet.
Gli elementi distintivi sono rappresentati dalle boiserie delle pareti (che ripropongono in maniera originale il tema del "bugnato" fiorentino), le imponenti testate in pelle, la qualità dei tendaggi e degli arredi. Particolari che rendono inconsueti e magici gli ambienti del Firenze Number Nine dotandoli di un singolare fascino rinascimentale
Alcuni ambienti presentano affreschi e decorazioni murali, in particolare tre stanze presentano soffitti decorati "a mezzo fresco" databili alla fine del Settecento.
Tutte le camere sono arredate con eleganza e sono dotate di ampie sale da bagno, alcune delle quali con vasca idromassaggio.
Una delle particolarità dell'hotel è l'aver trasformato alcuni spazi in una vera e propria galleria d'Arte, che ospita a rotazione opere di pittura, scultura, grafica, e fotografia firmate da grandi artisti capaci di lasciare un segno speciale nella quotidianità di Firenze Number Nine.
Quest'ultima non è stata una scelta di mera estetica e decor, ma una profonda riflessione sull’esperienza e la fruizione dell’arte integrata negli interni dell’hotel, come lo è nel tessuto urbano della città.


1) Trivago Hotel Awards 2013
http://checkin.trivago.it/2014/01/migliori-hotel-italia-2013/


2) Top 100 Hotels in Italy 2015


3) TripAdvisor Traveller’s choice 2015 / Top 25 Hotels - Italy
http://www.tripadvisor.com/TravelersChoice-Hotels-cTop-g187768


4) Condé Nast - 2016 Europe & Mediterranean Awards for Excellence, Best Urban Hotel

15 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Occupying a noble 17th century residence in the oldest part of Florence, a stone's throw from the Medici Chapels and the Cathedral, Firenze Number Nine combines art, beauty and elegance with the highest standards of hospitality. With its usual care and attention to detail, the Pierattelli Architetture Studio implemented a conservation and restoration project which retained the character of the venue and made it cosy and welcoming. According to Massimo Pierattelli, hotels and their use must give...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 15 users