L'invisibile agli occhi dei Folli | teodora bernardi

Progetto per l'ottava edizione della Triennale Design Museum Milan / Italy

1
1 Love 669 Visits Published

In questo lavoro abbiamo voluto
muovere una critica nei confronti di tutti quei prodotti e beni di consumo che si spacciano per oggetti di design quando in realtà hanno solo l’obiettivo di arricchire chi li produce e soddisfare le continue richieste di novità del mercato.
Abbiamo usato come metafora la favola “I vestiti nuovi dell’Imperatore” di Andersen, in cui l’imperatore è il mercato, il popolo è il pubblico, il vestito sono i finti prodotti di design, i sarti sono le industrie e il bambino sono i designer. Tutta la zona della Triennale Design Museum è stata allestita con degli scatoloni di imballaggio dentro i quali si intuisce che vi sono degli oggetti (attraverso delle ombre o dei rumori) che apparentemente sono oggetti di design. Camminando il
vistatore però capisce che osservando bene le scatole, e
sopratutto cambiando prospettiva, esse sono vuote.
L’ambientazione ha l’obiettivo di entrare in uno spazio onirico, suggestivo e narrativo.

1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    In questo lavoro abbiamo voluto muovere una critica nei confronti di tutti quei prodotti e beni di consumo che si spacciano per oggetti di design quando in realtà hanno solo l’obiettivo di arricchire chi li produce e soddisfare le continue richieste di novità del mercato. Abbiamo usato come metafora la favola “I vestiti nuovi dell’Imperatore” di Andersen, in cui l’imperatore è il mercato, il popolo è il pubblico, il vestito sono i finti...

    Project details
    • Status Research/Thesis
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users