Concorso d'idee per la progettazione del nuovo tempio SOCREM presso il cimitero monumentale di Pavia

Pavia / Italy / 2015

1
1 Love 1,281 Visits Published

Partendo dalla forma quadrata, data della conformazione del lotto disponibile, si è cercato di sviluppare il progetto attorno ad alcuni elementi costitutivi che sono stati ritenuti interessanti dal punto di vista sia compositivo che simbolico. Questi elementi possono essere così sintetizzati:

·         il recinto visto come elemento tipico dell’architettura cimiteriale, che appartiene storicamente al tema, per indicare una separazione, una segregazione. Rappresenta un confine costruito che imprime caratterizzazione e articolazione architettonica, che dona senso e direzione ai percorsi, alle suddivisioni, alle logiche distributive e allo stesso tempo è elemento di protezione, di custodia che evoca il sentimento di rispetto. Ma essendo già all’interno di un ambiente “recintato”, protetto e caratterizzato, quale quello del cimitero monumentale, in questo caso il recinto si fa più permeabile alla vista attraverso elementi verticali che ne scandiscono i prospetti e lo trasformano in una sorta di “quinta” che si mette in relazione e cerca il dialogo con il portico severo e austero del cimitero esistente.

·         il percorso: il recinto maschera il percorso, costituito da una rampa perimetrale che conduce ai vari “blocchi” al cui interno vi sono contenute le cellette. La rampa in una sorta di spirale, che parte dal punto di accesso a livello zero, conduce sia ai blocchi che stanno a quote più elevate sia ai blocchi che stanno alle quote più basse, in un percorso che cerca di mettere in relazione il cielo e la terra.

·         i blocchi: il tempio è sostanzialmente costituito e suddiviso in sei blocchi che, ad eccezione di quello posto in corrispondenza dell’ingresso, non sono posati al suolo, ma a volte lo scavano sprofondando nel terreno, altre volte al contrario, emergono dallo stesso enfatizzando il percorso e la relazione/comunicazione tra cielo e terra. Allo stesso tempo pur essendo tutti impostati ad una quota differente, nessuno di loro si può considerare posto in una posizione privilegiata rispetto ad un altro, nel senso che tutti sono aperti verso l’interno, verso il patio.

·         l’acqua: svolge inizialmente lo stesso ruolo del recinto (di protezione e separazione), continuando il percorso che parte dall’ingresso lungo il lato sud e sviluppandosi nei lati ovest e nord per entrare poi ad un certo punto dentro il recinto. L’acqua, che simboleggia la vita, separa e allo stesso tempo unisce i vivi dai morti. Entrando nel patio, attraverso una piccola cascata, si ferma nella vasca centrale invitando appunto alla sosta, alla riflessione. Lo scorrere della stessa ed il suo rumore invitano al silenzio, all’ascolto. Infine il riflesso della quinta nello specchio d’acqua nei lati ovest e nord simula la presenza di un piano seminterrato, evocando il fatto che la stessa possa continuare anche sotto il piano di campagna.

·         Il patio: posto ad una quota leggermente inferiore alla quota zero, vuole essere il luogo che mette in relazione i vari blocchi, invitando alla sosta. È un luogo protetto dall’esterno che offre un momento di riflessione, di silenzio, di ascolto.

1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Partendo dalla forma quadrata, data della conformazione del lotto disponibile, si è cercato di sviluppare il progetto attorno ad alcuni elementi costitutivi che sono stati ritenuti interessanti dal punto di vista sia compositivo che simbolico. Questi elementi possono essere così sintetizzati:·         il recinto visto come elemento tipico dell’architettura cimiteriale, che appartiene storicamente al tema, per indicare una separazione, una segregazione....

    Project details
    • Year 2015
    • Status Competition works
    • Type Cemeteries and cemetery chapels / Monuments / Shrines and memorials
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users