Padiglione Estonia - JOINTSPACE

Venice / Italy / 2006

0
0 Love 1,745 Visits Published

Filmato Joint Space


Il padiglione Estone ospitato dall’Associazione Culturale Spiazzi in Campo S.Martino a Venezia presenta la mostra “Joint Space”.

La mostra estone Joint Space ricerca la possibilità di creare uno spazio sovraindividuale che coniughi il posiziona mento mobile con un mezzo di comunicazione online. Architetti, urbanisti e geografi hanno collaborato con il settore geoinformatico per intervenire sulla mancanza di vitalità della progettazione tradizionale.

L’Estonia è all'avanguardia delle applicazioni delle nuove tecnologie: l'impiego dei telefoni cellulari per il parcheggio, l'acquisto di biglietti dell'autobus e le transazioni bancarie è all'ordine del giorno in questo piccolo paese nordeuropeo. L:Estonia si trova ai primi posti nella classifica globale dell'uso dei cellulari e di Internet, e pur essendo elettivo, il governo opera in rete. Alla Biennale Architettura, le tecnologie TCI all'avanguardia confluiscono nella pianificazione urbanistica.

L’85 per cento di tutte le telefonate inizia con "Ciao! Dove sei?". Perché mai chiederlo?"Il telefono cellulare è in grado di stabilire la tua posizione. Negli ultimi anni 750 persone ci hanno fornito 450 mila collocazioni diverse.

Questo impulso ha creato un mezzo di rilevazione in tempo reale: www.POSITIUM.ee, un'interfaccia che oltre ad arricchire l'opera cartografica crea qualità attraverso il feedback.

Quali sono oggi le opportunità dell'individuo all'interno del paesaggio urbano?

Uno spazio che rispecchia ed è riconosciuto dall'individuo, dal suo sostrato culturale, dalla sua identità sociale e via dicendo. Come creare uno spazio così sfaccettato?

Oggi l'individualità si può realizzare ampliando la consapevolezza dell'impiego dello spazio. Un'intelligente intensità di tempo e spazio, una trasformazione istantanea dello spazio. Nel congiungere la posizione in tempo reale e l'identità sociale per mezzo di www.POSITIUM.ee abbiamo cercato di creare l'opportunità di realizzare un simile spazio individuale. Lo spazio individuale crea valore aggiunto, diversità: incarna la nostra storia personale.

Il timore della sorveglianza ci interessa in modo particolare: la collocazione è davvero tanto importante, tanto privata? Per quale motivo alcuni scelgono di rivelarla e altri no? Quali sono le possibilità di creazione positiva quando si sceglie di rivelarla, senza ignorare i possibili svantaggi?

La mostra
L’elemento principale della mostra www.POSITIUM.ee è un sito web online che espone ed esplora i movimenti in tempo reale. I progetti secondari in esposizione si basano sui dati raccolti mediante l'individuazione della posizione tramite cellulare e illustrano le diverse applicazioni di questi dati.

- RETI SOCIALI - nuove possibili collocazioni dell'Accademia estone delle arti
- ECOLOGIA - valutiamo la nostra impronta ecologica
- DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA - votazione dei percorsi ciclistici
- LO SPAZIO DEL TEMPO LIBERO - analisi del turismo
- LA DISPERSIONE NELLA CONCENTRAZIONE SPAZIALE DELLE CITTÀ - analisi delle periferie

Nell'amministrazione locale e nella politica urbana, il processo decisionale risponde a categorie e a strumenti inadeguati per l'organizzazione dello spazio. L’intento di compiacere la maggioranza della popolazione è il punto debole delle misure politiche. Noi crediamo che per ogni individuo esista uno spazio personale.

Il consumo è la confluenza esplicabile per tutti, L:acquisizione di funzioni, spazi, infrastrutture e modelli precostituiti dell'essere/fare in un certo modo, Rivolgendo a questo spazio uno sguardo più ravvicinato, vediamo individui che si piegano in modo inconsapevole a situazioni imposte. In altre condizioni, essi impiegano le possibilità minime ancora. a disposizione per avere il sopravvento. L’atteggiamento tattico e la ricerca di codici istantanei d'attuazione possono controbilanciare le cornici precostituite.

Tutto si riconduce al modo in cui gruppi e individui riescono a farsi sentire. Non con iniziative uniche, il culmine delle quali si raggiunge mandando la gente sulle barricate, ma attraverso una partecipazione sistematica e quotidiana.

Pille Epner


www.urbanmark.ee/venezia
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Filmato Joint Space Il padiglione Estone ospitato dall’Associazione Culturale Spiazzi in Campo S.Martino a Venezia presenta la mostra “Joint Space”. La mostra estone Joint Space ricerca la possibilità di creare uno spazio sovraindividuale che coniughi il posiziona mento mobile con un mezzo di comunicazione online. Architetti, urbanisti e geografi hanno collaborato con il settore geoinformatico per intervenire sulla mancanza di vitalità della progettazione tradizionale. L’Estonia è...

    Project details
    • Year 2006
    • Status Temporary works
    • Type Exhibitions /Installations
    Archilovers On Instagram