Ex-Officine Scaglietti

Riqualificazione dell’originaria sede della storica carrozzeria Scaglietti di Modena. Modena / Italy

4
4 Love 1,399 Visits Published

A seguire testo in italiano


- ENG -


The aim of this project was the renovation of the original headquarters of the historical car body shop Scaglietti of Modena. Ergodomus carried out the engineering of the entire wooden structure.


The old industrial structure, by now incorporated in the center of Modena, has been out of operation for a long time, as could be seen by the roof, most of which had collapsed. The existing building was maintained, since the typological elements of a workshop of the Fifties were still recognizable. All of the external walls will maintain their historical “flavour”. On the inside, an XLAM structure made it possible to create a highly performing building, both statically and energetically, with working times reduced to a minimum, in an area that was hard to access with a traditional building site.  This option proved to be more economical than other solutions (iron, cement, etc.) as well as being flexible and adaptable to customer needs.


The project involves the realization of a two-story building with a dual-pitched roof with variable slope. The building consists of two distinct units. The new structure is completely independent and detached from the pre-existing structure. After several different initial hypotheses, it was decided that the bearing structure would be carried out with portals made up of pillars wedged into the ground, while the bracing between the portals is guaranteed by the XLAM panels of the longitudinal perimetrical  walls and the central partition wall between the two building units. The change in slope of the roof required particularly careful integrated architectural and structural designing, which made it possible to avoid 4 rigid joints on each portal by installing pillars dimensioned in such a way as to satisfy the structural bracing function on the plane of the portal and the supporting function for the roof strut, in harmony with the architectural design for proper distribution of the spaces.


Ergodomus was in charge of the engineering project starting from an architectural project developed by the Fabbricart Studio of architects Gabriele Marasmi and Alessandro Migliori located in Modena (MO). The original project was not designed from the beginning for the use of wood, so reaching a solution able to meet the specific requirements of all the parties involved - architects, engineers, installers and of course the final customer - required close interaction between the studios .  The engineering process was carried out internally at Ergodomus and thus it was possible to reduce the amount of wood employed as well as the installation times (only 7 days for the installation of the entire structure), and consequently the costs, while maintaining the esthetical and functional properties of the work and guaranteeing static safety. Finally, Ergodomus also created a 3D construction drawing using special software and implemented the programming of the CNC machines, the factory pre-assembly plans and the on-site assembly plans.


The interfloor slab is made up of glulam wood joists resting on crossbeams in line with the portals. The surface of the floor slab is made using OSB panels that create a rigid plane. The covering slab is made up of “multibox” prefabricated modules composed of wood joists  with interposed wood fiber insulation and closed by OSB panels on intrados and extrados. These modules speed up installation times and reduce the thickness of the package.


Dlubal RFEM software was used to carry out the analysis of the finished elements of the structural model by replicating the real connections utilized; in fact, the joints of the wood construction, consisting of cylindrical connectors, cannot be considered as infinitely rigid, but as elastic and deformable elements in all respects. The constraints between the various elements were modeled with a spring representing the actual mechanical behavior of the connections installed.


In order to define each type of connection, a 3D model was created using a special software, hsbCAD, with the exact position of each structural element on which all the necessary processing for the production and assembly of the wooden structure was modeled. This made it possible to achieve maximum control and optimization of costs, materials and on-site assembly times.


 


- ITA -


L’intervento si propone di riqualificare l’originaria sede della storica carrozzeria Scaglietti di Modena. Ergodomus si è occupato dell'ingegnerizzazione di tutta la struttura lignea.


La vecchia struttura industriale ormai inglobata nel centro di Modena era in disuso da parecchio tempo come testimoniava la copertura in buona parte crollata. L’immobile esistente è stato mantenuto in quanto sono riconoscibili gli elementi tipologici del capannone artigianale anni ’50. Tutte le pareti esterne manterranno il “sapore” storico. All’interno una struttura in XLAM ha permesso di realizzare un edificio assolutamente performante sia dal punto di vista statico che energetico, con tempi di intervento ridottissimi in un area difficilmente fruibile per una cantieristica tradizionale. La scelta si è rilevata altresì economica rispetto ad altre soluzioni (ferro, cemento, ecc), flessibile ed adattabile alle necessità del cliente.


Il progetto prevede la realizzazione di un edificio su due piani con una copertura a due falde con cambio di pendenza. L’edificio è composto da due distinte unità immobiliari. La nuova struttura è completamente indipendente e staccata dalla struttura preesistente. La struttura portante, dopo diverse ipotesi iniziali, viene realizzata con
dei portali costituiti da pilastri incastrati a terra, la controventatura tra i portali viene affidata ai pannelli in xlam dei setti perimetrali longitudinali e al setto centrale divisorio tra le due proprietà. Il cambio di pendenza in copertura ha richiesto un’attenta progettazione integrata tra architettonico e struttura che ha permesso di evitare 4 giunti rigidi su ogni portale inserendo dei pilastri di dimensioni tali da soddisfare la funzione strutturale di controventamento nel piano del portale e di appoggio del puntone di copertura dialogando con l’architettonico per la distribuzione degli spazi.


Ergodomus si è occupato dell'ingegnerizzazione partendo da un architettonico sviluppato dallo studio Fabbricart degli arch. Gabriele Marasmi ed Alessandro Migliori con sede a Modena (MO). Il progetto non è nato fin da subito per essere realizzato in legno ed è stata quindi necessaria una forte interazione tra gli studi per giungere ad una soluzione in grado di soddisfare le specifiche esigenze di tutti gli attori coinvolti: architetti, ingegneri, impiantisti e non da ultimo naturalmente del cliente finale. Il processo di ingegnerizzazione viene svolto internamente ad Ergodomus ed ha permesso di ridurre il quantitativo di legno, i tempi di posa in opera (soli 7 giorni per la posa di tutta la struttura) e di conseguenza i costi pur mantenendo inalterata l'estetica e la funzionalità dell'opera garantendo allo stesso tempo la sicurezza statica. Ergodomus si è infine occupato anche del disegno costruttivo in 3d mediante apposito software, della programmazione delle macchine CNC, dei piani di pre-assemblaggio in stabilimento ed infine dei piani di montaggio in opera.


Il solaio interpiano è costituito da travetti in legno lamellare appoggiati sulle travi rompitratta in corrispondenza dei portali. La superficie del solaio viene realizzata con pannelli OSB che creano un piano rigido. Il solaio di copertura viene realizzato mediante dei moduli prefabbricati “multibox” realizzati con travetti in legno con interposto l’isolante in fibra di legno e racchiusi all’intradosso e all’estradosso da pannelli OSB, questi moduli permettono di velocizzare le operazioni di posa e di ridurre lo spessore del pacchetto.


Con il software Dlubal RFEM è stata fatta l’analisi agli elementi finiti del modello strutturale replicando le reali connessioni utilizzate, i collegamenti della costruzione in legno realizzati con connettori cilindrici non possono, infatti, essere considerati come infinitamente rigidi, ma devono essere considerati come elementi elastici e deformabili a tutti gli effetti. I vincoli fra i diversi elementi sono modellati con una molla che rappresenta l’effettivo comportamento meccanico delle connessioni poste in opera.


Per poter definire ogni tipo di connessione è stato realizzato un modello 3d, con apposito software, hsbCAD, con la posizione precisa al mm di ogni elemento strutturale su cui sono state modellate tutte le lavorazioni necessarie per la produzione e il montaggio della struttura lignea, questo ha permesso di avere il massimo controllo e ottimizzazione di costi, materiali e dei tempi di montaggio in cantiere.


 


 

4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    A seguire testo in italiano - ENG - The aim of this project was the renovation of the original headquarters of the historical car body shop Scaglietti of Modena. Ergodomus carried out the engineering of the entire wooden structure. The old industrial structure, by now incorporated in the center of Modena, has been out of operation for a long time, as could be seen by the roof, most of which had collapsed. The existing building was maintained, since the typological elements of a workshop of...

    Project details
    • Main structure Wood
    • Contractor Boraschi Legnami
    • Status Completed works
    • Type Neighbourhoods/settlements/residential parcelling / Restoration of old town centres / Adaptive reuse of industrial sites / Apartments / Multi-family residence / Factories / Lofts/Penthouses / Art studios/workshops
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users