Progetto per la riqualificazione di uno spazio pubblico in Comune di isole Tremiti

Isole Tremiti / Italy / 2007

1
1 Love 1,248 Visits Published
Riqualificazione di uno spazio pubblico - L'area all’interno della quale si inserisce l'intervento è ubicata in zona centralissima del Villaggio San Domino e, nello specifico, tra l'Hotel Gabbiano e il locale adibito a bar-discoteca all’insegna Diomede, crocevia di strade pedonali e carrabili che negli anni hanno delimitato uno spazio residuo, una sorta di relitto stradale di forma triangolare, caratterizzato perimetralmente da alberi ad alto fusto ( pini d’Aleppo ) in pessimo stato di conservazione e delimitati da una fatiscente recinzione lignea costituita da paletti di castagno incrociati.L’unico timido arredo urbano presente è costituito da poche panchine costituite da assi di legno affiancati , qualche misero cestino porta rifiuti sempre in legno e alcune aiuole abbandonate a se stesse; a tutto ciò si aggiunge la presenza di ulteriori superfetazioni quali vecchie postazioni telefoniche pubbliche costituite da gusci accoppiati e piantonati a terra a mezzo di montanti metallici e un'improbabile illuminazione pubblica costituita da pali metallici sormontati da sfere in vetro, i quali risultano non solo inadeguati al contesto, ma anche non a norma con le vigenti disposizioni sull'illuminazione degli spazi pubblici.L' obiettivo che l'A.C., vuole raggiungere attraverso l'intervento di riqualificazione di tale “non luogo”, è quello di conferire a questo spazio pubblico quelle valenze urbane che non possiede, attraverso una riqualificazione e sistemazione dell'intero invaso al fine di poterlo trasformare in un luogo di aggregazione e di piacevole sosta, concentrando l'attenzione su un ridisegno complessivo dello spazio pur conservando il medesimo impianto planimetrico e di superficie.
La funzione dell’arredo urbano è rappresentata in pratica da spazi ed aree specifiche in cui ricercare gli elementi per poter definire e dare un volto a luoghi per lo più anonimi e non utilizzati, trasformandoli in piacevoli punti di aggregazione.
Le fioriere, che circonderanno il perimetro della piazzetta, saranno costituite da una doppia fodera in forati con vasca centrale per il contenimento del terreno vegetale e delle piante con illuminazione interna costituita da faretti ad incasso nella muratura stessa.
Il profilo di tali fioriere seguirà un andamento sinuoso e curvilineo (quasi ad onde marine) con un' altezza massima dal piano stradale di cm.70,00, tale da conferire un aspetto dinamico come la vita estiva dell’Isola. Tali elementi assolveranno ad una triplice funzione : quella di definire e delimitare lo spazio, quella di costituire una delle fonti di illuminazione della piazzetta e quella di contenere le necessarie sedute in pietra bocciardata - con spessore minimo di cm. 3,00 - le quali saranno integrate nella struttura stessa delle fioriere realizzando in tal modo un continuum con le stesse.
L’ intonaco bianco tipo terranova costituirà in pratica il vestito di tali fioriere integrandosi nel contesto dei luoghi e conferendo ad esse quel carattere moresco mediterraneo che contraddistingue gran parte degli interventi realizzati sul territorio dell’arcipelago.
Il calpestio della nuova piazzetta sarà posto ad una quota di circa 12 cm. dal piano stradale circostante, staccandosi quindi da esso in modo tale da assolutizzare e autoreferenziare l’importanza che l’area assumerà nel contesto urbano in cui si inserisce.
Si avrà inoltre cura nel porre in opera una serie di elementi che meglio evidenzieranno il carattere urbano dell’intervento , partendo dai cordoli perimetrali in pietra di Apricena bocciardata - di altezza pari a cm .12,00 e larghezza di cm. 10,00 -; ai listoni di parquet per esterni in Ipè Lapacho - dello spessore di cm.2,00 , larghezza di cm.16,00 e lunghezza di mt.2,00 - posati su una sottostruttura di magatelli lignei con viti a scomparsa, previo drenaggio dell’acqua che, attraverso gli spazi minimi tra un listone e l’altro si raccoglierà in zona sottostante; l’acciotolato di fiume quasi piatto a piccola pezzatura variabile, che segnerà gli ingressi alla piazzetta ulteriormente evidenziati da piccole sfere in cemento bianco fissate a terra.L’ operazione può essere definita come un intervento di “ architettura orizzontale “ proprio perchè l’attenzione sarà rivolta principalmente al disegno delle pavimentazioni e del verde di calpestìo, ai passaggi e scostamenti da un materiale all’altro, come dall’acciotolato al legno, dal legno alla pietra, dalla pietra al verde.Per concludere lo spazio centrale della piazzetta sarà contraddistino da un elemento troco-cilindrico su cui poggia una scultura in acciaio inox tagliata ad acqua raffigurante una vela dispiegata al vento con incastonati i tipici uccelli che nidificano presso l'arcipelago dai quali lo sesso prende il nome "Diomedee"
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Riqualificazione di uno spazio pubblico - L'area all’interno della quale si inserisce l'intervento è ubicata in zona centralissima del Villaggio San Domino e, nello specifico, tra l'Hotel Gabbiano e il locale adibito a bar-discoteca all’insegna Diomede, crocevia di strade pedonali e carrabili che negli anni hanno delimitato uno spazio residuo, una sorta di relitto stradale di forma triangolare, caratterizzato perimetralmente da alberi ad alto fusto ( pini d’Aleppo ) in pessimo stato di...

    Project details
    • Year 2007
    • Work started in 2007
    • Work finished in 2007
    • Client Comune di Isole Tremiti
    • Status Completed works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users