Scuola elementare e materna a Bagno a Ripoli

Il valore del silenzio Bagno a Ripoli / Italy / 2002

2
2 Love 3,054 Visits Published
La progettazione di una scuola per Croce a Varliano si muove nel significato del silenzio in architettura, già recentemente descritto in un'analisi di Carlos Marti Aris: “Silenzi eloquenti”; un'architettura che si deve affermare attraverso una sua contemplazione, introspezione, destinata a svelarsi attraverso il percorrerla, passo dopo passo. “Si los silencios no hablaran nadie podria decir lo que callan las palabras” (Se i silenzi non parlassero nessuno potrebbe dire ciò che le parole tacciono. José Bergamin, Duendecitos y coplas). La prima volontà è che il progetto si realizzi attraverso un continuo, silenzioso, rapporto di tensione con l'intorno. Concepire l'architettura come costante interazione fra sentimento e ragione. Un buon progetto è la trasformazione del sentimento in forma, attraverso le verifiche, continue, della ragione. L'edificio scolastico ha il suo sviluppo planimetrico su tre livelli lungo l'asse nord-est, sud-ovest, ottimizzando così lo sfruttamento della luce solare nelle ore della didattica. La scelta di distribuire le numerose funzioni della scuola su tre livelli (uno a quota 176,50 m s.l.m. di piazza Croce a Varliano che classifichiamo come livello quota 0,00, il secondo livello quota -3,50 m e il terzo livello quota -7,00 m pari alla quota del terreno di 169,50 s.l.m. m sul lato sud del lotto ), è dettata dalla volontà di non invadere la totalità del lotto con volumi costruiti, limitando la superficie coperta a 4300 mq dei 10666 mq totali. Questa scelta ha permesso altresì di mantenere, verso via di Centanni il terreno allo stato attuale, con gli ulivi presenti limitando il nostro intervento ad un suo riordino e verso sud alla creazione di un grosso spazio pianeggiante permettendo una maggiore flessibilità nei confronti delle attività scolastiche. […] L’atrio d'ingresso, pavimentato con pannelli di cemento lucidato che forniscono all'insieme un'immagine di uniformità oltre a garantire una facile manutenzione, permette un accesso diretto alle funzioni semipubbliche come la biblioteca e la palestra-auditorium, alla zona riservata alla didattica della scuola materna (i primi due anni dell'asilo) e attraverso un'ampia rampa di scale, collega i diversi livelli dell'edificio. In prossimità di questo spazio sono collocate l'aula insegnanti e quella dei custodi. […] Interrotti, visivamente, dalla presenza di volumi in cemento colorato, si raggiunge la parte sud dell’edificio in cui si trovano le aule per il primo e secondo anno della materna, con servizi propri, prossime allo spazio per il riposo dei bambini. Ogni aula per una superficie di 93 mq compresi i servizi igienici, è caratterizzata da una flessibilità dello spazio capace di consentire un comodo svolgimento di tutte le attività formative. Di fronte alle aule si apre un patio di 70 mq totali a cui il bambino potrà accedere restando sempre sotto il facile controllo del personale. Questo ambiente all'aperto, parzialmente vetrato e in muratura, si caratterizza dall'utilizzo di una pavimentazione in ghiaia , l'inserimento di vasi per la coltivazione di piccole piante e la presenza di uno spazio di servizio per attrezzi vari. Due rampe di scale danno accesso ai piani inferiori (una, la più importante situata nella hall d'ingresso, contenuta fra la parete ovest dell'edificio e un piccolo volume di muratura riservato ai custodi e l'altra all'estremità sud del volume fra l'aula del primo e quella del secondo anno materna), in cui si trovano (a livello quota -3,50 m) il secondo plesso e (a livello, quota -7,00 m) il terzo plesso. Per permettere l’accesso alla palestra in orari extrascolastici sono previsti due accessi indipendenti dalla scuola, uno in piazza Croce a Varliano e uno sul lato ovest, in prossimità del parcheggio. La biblioteca della scuola dotata di due accessi, l'uno interno all'edificio scolastico prossimo alla hall e l'altro esterno ad esso sul lato sud-est, per garantirne un'accessibilità extrascolastica, si sviluppa su una superficie di 207 mq compresa di tutti i servizi. Questo spazio è pensato su un unico livello illuminato da un lucernario di 13 m per 5 m, provvisto di apposita schermatura.
2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    La progettazione di una scuola per Croce a Varliano si muove nel significato del silenzio in architettura, già recentemente descritto in un'analisi di Carlos Marti Aris: “Silenzi eloquenti”; un'architettura che si deve affermare attraverso una sua contemplazione, introspezione, destinata a svelarsi attraverso il percorrerla, passo dopo passo. “Si los silencios no hablaran nadie podria decir lo que callan las palabras” (Se i silenzi non parlassero nessuno potrebbe dire ciò che le parole...

    Project details
    • Year 2002
    • Client Comune di Bagno a Ripoli
    • Status Competition works
    • Type Schools/Institutes / Fitness Centres
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users