Abitazione privata

Fontaniva / Italy / 2014

11
11 Love 2,411 Visits Published

Minimalismo e calore: sembrerebbe una contrapposizione, ma l’abitazione di Fontaniva (PD), recentemente edificata, smentisce alla sola vista quest’idea, incarnando il connubio perfetto tra essenzialità e comfort abitativo.


L'intervento porta la firma e il tratto progettuale distintivo dell’architetto Monica Maschio che ha ben saputo coniugare rigore compositivo e passione per l'innovazione nell'utilizzo di materiali “forti”, concreti ed ecocompatibili, sempre all’insegna del “less is more”.
Pochi materiali e soprattutto naturali come il ferro, il legno,il corian, il vetro ext5075 o come la pietra, rappresentata dalla quarzite grigia o il Microtopping, l’innovativo rivestimento cementizio Ideal Work che esprime una naturalità percepibile alla vista ed anche al tatto, grazie all’effetto materico che lo connota.


Modificata rispetto all’originale nella distribuzione degli spazi, l’abitazione si presenta come un immenso open space animato dal gioco cromatico tra bianchi e grigi e caratterizzato da un’estetica moderna, in cui prevalgono linee pulite e volumi netti, squadrati. Il risultato estetico è di grande impatto, in equilibrio tra perfetta assonanza o decisa contrapposizione materica e cromatica. Unico elemento di forte stacco cromatico, le tavole in legno massiccio lasciate al grezzo, utilizzate in cucina e in bagno.


L’utilizzo del bianco per il pavimento e per gli arredi, insieme alla presenza di una grande vetrata del soggiorno ed all’utilizzo di materiali vitrei donano grande luminosità agli interni. Una luminosità che esalta la particolarità delle superfici, rendendole visivamente morbide e calde, in uno spazio dilatato e continuo che avvolge chi abita e chi visita la casa.


Microtopping è stato utilizzato in varie aree della casa: in cucina per le pareti principali interessate alla zona operativa; per la scala che collega piano interratoe primo piano; per le pareti delle tre stanze da bagno: in uno di questi è stato inoltre realizzato il piano con il lavandino incassato interamente rivestito e così le pareti e il piatto doccia. Non solo: Microtopping è stato utilizzato per pavimento del piano interrato destinato ad area conviviale e ad aree di servizio e infine nella lavanderia, dove è stata realizzata una parete per la parte operativa della stanza.


Un ruolo centrale nello studio degli interni è giocato dalla scala pre-esistente in cemento armato che congiunge piano interrato, piano terra, primo piano e terrazzo sul tetto. L’architetto ambiva ad ottenere la contrapposizione tra solidità e leggerezza compositiva regalando la sensazione di camminare dapprima sospesi e poi sul solido, attraverso l’impiego di materiali forti che per loro plasticità normalmente non vengono scelti per questo fine.


Interamente rivestita in Microtopping, nel piano interrato la scala richiama il concetto di solidità, nella parte che va dal piano terra al primo piano e dal primo al terrazzo sul tetto, invece, suscita leggerezza. Con effetto scenico d’impatto, il ferro verniciato bianco funge da nastro continuo, sospeso in un costante dialogo con Microtopping usato nei pianerottoli il quale funge da elemento di congiunzione tra la parti sotto-interrata e l’emersa.


«Ho scelto di utilizzare Microtopping, – spiega l’Arch. Maschio - per l’idea di spazio continuo che il materiale permette di realizzare e la rispondenza al concept concettuale del complesso. Ho infatti fortemente desiderato che prendesse corpo un dialogo stilistico tra Microtopping e gli altri materiali: per contrapposizione, come nella cucina dove si rapporta al vetro e al corian oppure per assonanza o continuità come nel bagno dove da muro si trasforma in piatto doccia e lavello”.


Grazie alla versatilità unica, è stato possibile applicare il prodotto in orizzontale e in verticale.
Lavorando su spessori minimi, Microtopping è adottabile sui pavimenti radianti, quindi perfetto per l’abitazione di Fontaniva. La possibilità di utilizzare il rivestimento, adeguatamente trattato, in ambienti umidi, ha permesso inoltre di adottare la soluzione anche in zone a contatto diretto con l'acqua come i bagni, la lavanderia e la cucina.


La formulazione in base acqua che lo rende un prodotto “green” ha costituito infine un ulteriore fattore determinante nella scelta.


«Microtopping - continua l’Arch. Maschio - ha consentito di superare i limiti dell'uso del cemento puro raggiungendo il compromesso "minimalismo-piacevolezza percettiva". Microtopping è risultato essere il filo conduttore, il materiale principale capace di creare un’emozione continua in tutte le stanze della casa, dal piano interrato al piano superiore.


L’intervento, di carattere artigianale, è stato seguito da un applicatore autorizzato Ideal Work riscontrando la massima soddisfazione della committenza che ha apprezzato la resa finale del materiale, l’armonia compositiva e la funzionalità, ritrovandosi in uno spazio personalizzato, originale, in grado di esaltare la propria personalità.

11 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Minimalismo e calore: sembrerebbe una contrapposizione, ma l’abitazione di Fontaniva (PD), recentemente edificata, smentisce alla sola vista quest’idea, incarnando il connubio perfetto tra essenzialità e comfort abitativo. L'intervento porta la firma e il tratto progettuale distintivo dell’architetto Monica Maschio che ha ben saputo coniugare rigore compositivo e passione per l'innovazione nell'utilizzo di materiali “forti”, concreti ed ecocompatibili,...

    Project details
    • Year 2014
    • Work finished in 2014
    • Status Completed works
    • Type Apartments
    Archilovers On Instagram
    Lovers 11 users