Casa di civile abitazione

Ollastra Simaxis / Italy / 2010

1
1 Love 1,537 Visits Published
Dalle esigenze materiali della committenza circa il numero dei vani utili, la dimensione, la destinazione e la distribuzione dei medesimi, e dalle caratteristiche intrinseche ed estrinseche del lotto di intervento, ha avuto architettonicamente origine la proposta in oggetto.
Il lotto, pur essendo di forma regolare e dotato di discreta potenzialità edificatoria per la realizzazione di un’unità residenziale, pone dei limiti per il fatto che sulla proprietà confinante sul lato ovest, insiste una costruzione staccata dal confine e con pareti finestrate orientate verso il lotto in oggetto, che impongono, alla realizzazione della nuova unità immobiliare, un distacco di 4 m. sul medesimo lato. Sul lato est invece insiste il mappale 322, che pur essendo di proprietà per un mezzo, risulta accatastato come stradina ad uso privato. L’esistenza della stradina ha pertanto imposto un distacco di 2 m dall’asse della medesima. Ciò premesso, in fase di progettazione, è stato individuato graficamente il perimetro all’interno del quale dev’essere obbligatoriamente contenuta la nuova unità immobiliare: lungo i lati ovest e sud di tale perimetrazione non sussistono ulteriori limitazioni, ossia possono essere edificate pareti finestrate; lungo i lati est e nord invece possono essere erette solamente pareti cieche, nel caso invece si decida di arretrare il paramento murario di ulteriori due metri potranno essere aperte vedute anche su tali lati.
E’ partendo da queste considerazioni imprescindibili, unitamente a ragionamenti circa parallelismi ed ortogonalità ai limiti fisici del lotto, agli assi diagonali e di simmetria, e a rapporti geometrici lineari e angolari, che è stato condotto lo studio compositivo da cui sono scaturite le geometrie e le forme dell’unità abitativa proposta. Ciò che ne deriva è un’abitazione “su misura”, infatti per il soddisfacimento dei bisogni della committenza, coerentemente alle risorse disponibili ed alle potenzialità del lotto, le partizioni interne ed esterne sono state dilatate, piegate, arretrate, aperte e/o interrotte secondo dettami derivanti dalla geometria del lotto di intervento. Pertanto la fase di progettazione è stata una continua modellazione dell’unità abitativa ai singoli elementi dei due microsistemi caratterizzanti il progetto: l’insieme dei bisogni della committenza da soddisfare, da una parte, e le caratteristiche intrinseche ed estrinseche del lotto, con le derivanti problematiche e limitazioni, dall’altra, che ancora, mutuamente integrate, hanno proposto quanto in progetto.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Dalle esigenze materiali della committenza circa il numero dei vani utili, la dimensione, la destinazione e la distribuzione dei medesimi, e dalle caratteristiche intrinseche ed estrinseche del lotto di intervento, ha avuto architettonicamente origine la proposta in oggetto.Il lotto, pur essendo di forma regolare e dotato di discreta potenzialità edificatoria per la realizzazione di un’unità residenziale, pone dei limiti per il fatto che sulla proprietà confinante sul lato ovest, insiste una...

    Project details
    • Year 2010
    • Work started in 2008
    • Work finished in 2010
    • Client Privato
    • Status Current works
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users