"RIFLESSIONI D'ACQUA"

Progetto 4° classificato “La Convivialità Urbana V Edizione” Naples / Italy / 2014

5
5 Love 1,392 Visits Published

“Sul mare non è come a scuola, non ci stanno professori. Ci sta il mare e ci stai tu. E il mare non insegna, il mare fa, con la maniera sua.” 


Erri de Luca 


 


In un contesto fortemente storicizzato come quello dell’area di intervento ,i temi del progetto necessariamente si relazionano con esso .


L’architettura di percorso promenade, il rapporto terra-mare, la rifunzionalizzazione di un ambiente naturale, lo sviluppo di un sistema di collegamenti, rappresentano i temi da noi affrontati per il riassetto urbano del lungomare.


La nuova passeggiata pedonale si sviluppa secondo una curva armonica contribuendo a dotare di una rinnovata identità il waterfront  partenopeo oltre che ad aprire maggiormente la città verso il mare.


Essa è , è pensata come una passeggiata totalmente pedonale, con zone più ampie assimilabili a piazze, spazi di aggregazione e servizi per la balneazione con lo sviluppo di piscine di mare.


L’intervento, oltre a ricucire il rapporto tra lungomare e tessuto urbano, configura nuove funzioni: l’ arena del mare, le piscine di mare , la piazza del mare e l’approdo dell’ovo.


Un sistema di “scambiatori” terra-mare rappresenta l’anello di congiunzione, il collegamento tra il tessuto urbano e l’acqua.


Si è proceduto con l’intento di rifunzionalizzare l’area potenziando i servizi esistenti ed integrando nuove aree commerciali e di ristoro.  Aree attrezzate per lo sport, il tempo libero, fiere ed allestimenti temporanei mirano a rendere il lungomare luogo proprio della vita in città.


Dal punto di vista della sostenibilità ambientale, l’ intervento mira a sfruttare le risorse naturali esistenti quali il sole, il vento ed il moto ondoso,  con l’obiettivo di poter concepire i luoghi tra terra e mare come sistemi autosufficienti dal punto di vista energetico.(fonti rinnovabili).


La scelta delle forme circolari non è casuale , tali elementi sul mare  generano vortici marini, al  fine di favorire i movimenti  come fonte di energia.


Infine, attraverso l’uso di materiali quali il legno, la pietra, il vetro, l’intonaco e le resine naturali colorate, si suggerisce un’immagine del tutto rinnovata, contemporanea ed al contempo in dialogo con l’esistente.


L’intento di collegare strutturalmente il tessuto urbano con il lungomare ha portato alla considerazione di liberare la villa comunale dalla recinzione esistente con conseguente interramento della viabilità carrabile nel tratto corrispondente. 


L’intervento mira a dare una nuova vita all’area e una nuova immagine, trasformandola in un nuovo centro di attività sociali riscoprendo la costa come spazio per il tempo libero durante tutto l’anno.

5 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    “Sul mare non è come a scuola, non ci stanno professori. Ci sta il mare e ci stai tu. E il mare non insegna, il mare fa, con la maniera sua.”  Erri de Luca    In un contesto fortemente storicizzato come quello dell’area di intervento ,i temi del progetto necessariamente si relazionano con esso . L’architettura di percorso promenade, il rapporto terra-mare, la rifunzionalizzazione di un ambiente naturale, lo sviluppo di un sistema di...

    Project details
    • Year 2014
    • Status Competition works
    • Type Waterfront
    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users