Loft A

Milano / Italy / 2005

28
28 Love 3,533 Visits Published
Loft A is located in a typical banister house in the centre of Milan. It joins three different units (two small flats, one on the ground floor, one on the first floor, linked by a long passageway to a wide art gallery). The first step in the design consisted in defining the connection between the three separate units. The old and long blind passage at the entrance was transformed into a double ovoid, two pure bodies inserted one into the other in conformity with two axes with different directions; a fluctuating space inspired by the futuristic aesthetics of Kubrick’s 2001: A Space Odyssey. The polished red floor underscores the plastic white double ovoid shape of the entrance lit by elegantly curved plaster cymas. The helicoidal staircase leads up to the bedroom area on the upper floor. Access to the main bedroom is from the second ovoid volume (a completely independent entrance to a wide master bathroom with a wardrobe, with direct access to a private indoor garden). The wide open space of the living and kitchen area revolve around the indoor garden, which is the very heart of the entire loft. The living room is an open space where the dining area, home theatre, fireplace and conversation area follow one another in a sequence. Scenographically, at the end of the axis, an internal swimming pool visibly becomes part of the living area but it is technically separated by a huge fixed glass unit. The pool is designed as an abstract glass box two storeys high where the level of the water continues at the same level as the living floor plan. A relaxation area with sauna, shower and bathroom complete the pool zone. On the mezzanine level a studio area faces the pool. The architectural choices are supported by innovative materials and avant-garde technical solutions. The customized furniture is covered with Corian, while the wood essences are elegant and unusual; the floors are all made from resins. The technical solutions involve the use of carbon fibres with structural functions. The heating system features the latest generation of radiant panels (with the twofold function of heating in wintertime, air conditioning and de-humidifying in summer-time). The lighting plan is domotic and guarantees maximum flexibility; it can be monitored from a personal computer or mobile phone. [IT] Ci troviamo a Milano in zona Garibaldi nel contesto di una tipica casa di ringhiera. Il loft nasce dall’unione di tre unità immobiliari: due appartamenti primi Novecento e un ampio spazio espositivo di recente costruzione. La ricerca di una connessione tra le tre entità (diverse per caratteristiche architettoniche, posizione e qualità di luce) ha portato alla definizione di un’architettura con prerogative uniche e irripetibili. Dall’ingresso della abitazione, sul cortile, si accede a un sistema di disimpegni che distribuiscono i locali del primo piano e dell’ex appartamento al piano terra. Il vecchio corridoio lungo e cieco d’ingresso è stato ripensato come un doppio volume ovoidale ed ellittico: due corpi puri fortemente connotati che si innestano l’uno nell’altro seguendo assi con direzioni sfalsate non allineate. Ne è risultato uno spazio fluttuante che ricorda l’estetica futuristica delle scenografie del regista Stanley Kubrick in “2001 Odissea nello spazio”. Il pavimento in resina rossa lucida sottolinea il volume plastico dell’ingresso illuminato da gole zenitali luminose curvilinee. Dal primo ovale si genera la scala elicoidale che porta al piano superiore, dove si trovano le camere, lo studio e i bagni. Le stanze si aprono sulla scala con due tagli vetrati a tutta altezza, illuminandola con luce naturale e mettendo in comunicazione fra loro le due camere delle bambine creando un momento ludico dell’abitare. Dal secondo ovale si accede invece alla zona giorno e a quella notte padronale (un ambiente a sé completo di bagno e cabina armadio su due piani). La cucina – composta da una stecca attrezzata e da un’ampia isola – è il primo ambito che si incontra superando l’ingresso. Si tratta di uno spazio aperto, che funge anche da filtro verso il soggiorno e introduce alla zona pranzo. Dalla cucina e dal living si accede a un piccolo giardino interno privato sul quale sono state aperte nuove vetrate scorrevoli. Questo spazio è il fulcro attorno al quale si affaccia tutta la casa: il living, la cucina, la zona notte, fungendo da filo conduttore visivo di tutto l’impianto. Punto di fuga dell’asse ingresso/cucina/pranzo/soggiorno è il camino, interamente progettato dallo Studio. Si tratta di un taglio orizzontale nero, strombato, realizzato su una parete inclinata in una zona del living sopraelevata con una pedana dal resto del loft. L’ampio spazio soggiorno è completato da una zona relax composta da una piccola piscina, una sauna, una doccia e un bagno di servizio. Il tutto è stato progettato scenograficamente come parte integrante del living, separato solo da grandi vetrate fisse che mettono suggestivamente in connessione visiva il loft con lo specchio d’acqua della piscina a filo pavimento. La scelta di integrare questo momento della vita domestica nell’ambito più “pubblico” dell’abitazione e la continuità di linguaggio architettonico e di materiali tra il living e la piscina consegna a quest’ultima un ruolo centrale. La piscina è disegnata come una scatola di vetro astratta su due livelli. A metà altezza un piccolo soppalco, che ospita lo studio del proprietario, si affaccia sull’acqua e dà accesso al terrazzo soprastante.
28 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Loft A is located in a typical banister house in the centre of Milan. It joins three different units (two small flats, one on the ground floor, one on the first floor, linked by a long passageway to a wide art gallery). The first step in the design consisted in defining the connection between the three separate units. The old and long blind passage at the entrance was transformed into a double ovoid, two pure bodies inserted one into the other in conformity with two axes with different...

    Project details
    • Year 2005
    • Work finished in 2005
    • Status Completed works
    • Type Lofts/Penthouses
    Archilovers On Instagram
    Lovers 28 users