Concorso di idee per la sistemazione di piazza A.Moro

Bagnaria / Italy / 2007

0
0 Love 1,484 Visits Published
PREMESSA_

L’idea progettuale trae origine dal quadro di Paul Klee nella condivisione di percorsi orizzontali e verticali planimetrici raffigurati architettonicamente da spazi e funzioni diverse tanto mmmmmmm quanto strutturalmente.
Gli ambiti morfologici mmmmmm dello Staffora caratterizzano parte degli insediamenti mmmmmm Pavese,Il polo centrale del comune di Bagnaria, è oggi un luogo in cui versa in una zona di degrado e di passaggio, scopo della partecipazione al concorso di idee, è quello di recuperare l’area, partendo da Piazza Aldo Moro e il lungofiume, al fine di rendere maggiormente fruibile e organizzata l’area oggetto di studio, tenendo conto dei vincoli imposti dal P.R.G. e quelli imposti dalla morfologia del luogo, non alterando le reti viarie di comunicazione.
Si vuole fare di questo luogo un punto di attrazione, un luogo dove il fruitore locale o forestiero può recarsi per passare ore serene in contatto con la natura a pochi passi dal centro storico, dove nell’area a verde, (giardino di pietra) trova strutture attrezzate di intrattenimento, locali quali emeroteca, ludoteca, internet point e bar ristoro o stend per mostre artigianali.

Questo porta ad una visione diversa del capoluogo, ne valorizza l’immagine sociale e culturale del comune di Bagnarla.



PROGETTO_

REFERENTE TEMATICO_ PAUL KLEE: “Strada principale e strade laterali”.



Preso atto della morfologia, l’orientamento e la forma del luogo in cui si configura l’area oggetto di studio per il concorso di idee, si è deciso di analizzare la maglia urbana per ricavarne un modulo da ripetere integrare e modificare, giocando su una maglia tipo il referente tematico, dove i riquadri possono essere caratterizzati da diverse campiture, diversi materiali.
Si è partiti da nord, dal ponte che attraversa il fiume Staffora, da li si arriva ad un’area centrale, dove dalla fontana parte un percorso in dogato (legno di faggio), che giunge fino alla piazza centrale, dinnanzi al municipio, dopo aver attraversato l’area adibita a parcheggio e una vasca con giochi d’acqua.
Il municipio e la zona residenziale, fanno da cerniera tra la Piazza Aldo Moro e la zona verde denominata giardino di pietra, dove sono collocate attrezzature ricreative e ricettive.

Piazza Aldo Moro

E’ caratterizzata da una grande vasca d’acqua e da un percorso ligneo, che la attraversa tramite un ponticello alto 50 cm. a nord sono collocati due parcheggi che ospitano complessivamente 28 posti auto e 2 riservati per portatori di handicap.

Giardino di pietra

Posto a sud, nella parte terminale dopo la zona residenziale, si identifica, per la particolarità dei suoi setti in pietra assemblati a secco, di altezza 3,20 mt. che in una sorta di labirinto definiscono con le loro quinte spazi e corti interni, per richiamare il tessuto storico, da modesti corridoi si aprono piccole piazze, luogo di incontri e di momenti di aggregazione sociale.
Ai setti sono accorpati dei volumi che possono accogliere diverse funzioni a secondo delle necessità del capoluogo, da stend per mostre locali a bar ristoro, emeroteca, ludoteca, internet point.

Passeggiata lungofiume

Attenzione si è posta anche per quanto riguarda il lungofiume, questo ora adibito interamente a parcheggio, lascia il posto ad una passeggiata e a degli accessi al fiume dove il fruitore può recarsi per trascorrere momenti di relax.
I parcheggi lungo la strada contano di 34 posti auto e 2 riservati a portatori di handicap, l’area pedonale è accuratamente attrezzata ed ospita una fascia ciclabile per coloro che dal ponte vogliono tenersi in forma girando per il lungofiume senza il pericolo di incidenti.
Le aree pedonali sono collegate all’isola centrale tramite attraversamenti orizzontali opportunamente segnalati da una segnaletica orizzontale e verticale, dall’isola centrale si puo attraversare a nord per raggiungere in pochi minuti il centro storico di Bagnarla.




MATERIALI_


La nuova configurazione della Piazza si basa su un gioco di chiari e scuri di tessitura dei materiali che la costituiscono.
Scopo dell’intervento è quello di utilizzare materiali e tecniche locali, basandosi sugli aspetti eco-compatibili e poco invasivi, con elementi di “follie” quali sculture spiritose e colorate; pensate anche con l’utilizzo di materiali riciclabili o poveri e realizzate da artigiani locali, aventi temi differenti e adeguati all’anima del luogo.
I materiali impiegati per la piazza Aldo Moro, sono: percorso ligneo in dogato da 15-20 cm, ponte unica campata sulla fontana in struttura lamellare, sedute in blocchi di pietra calcarea dura e pavimentazione in ciottolato e basole di pietra arenaria bianca, che lascia il posto a tessiture di sprazzi adibiti a verde e/o corteccia.
Il sistema illuminante, riguardante le strade sono di tipo come illustrato nei particolari con pali, mentre all’interno dell’isola pedonale, il compito è affidato a dei parallelepipedi in acciaio o rame che illuminano dal basso o dall’alto l’area, a secondo di un approfondito studio illuminotecnico di secondo luogo.
Per quanto riguarda il Giardino di pietra, stesso discorso, fatta eccezione per delle luci poste alla base delle quinte di pietra, dietro le sedute che illuminano dal basso all’alto i setti in pietra a secco.


FILOSOFIA DEL PROGETTO_

Si è scelto di utilizzare il dogato ligneo, per rievocare la ferrovia che passa vicino al fiume, le pietre a secco delle quinte nel giardino rievocano la memoria del centro storico di Bagnarla, infine l’elemento acqua e terra caratterizzano l’anima del luogo, ridando una nuova immagine al capoluogo.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    PREMESSA_L’idea progettuale trae origine dal quadro di Paul Klee nella condivisione di percorsi orizzontali e verticali planimetrici raffigurati architettonicamente da spazi e funzioni diverse tanto mmmmmmm quanto strutturalmente.Gli ambiti morfologici mmmmmm dello Staffora caratterizzano parte degli insediamenti mmmmmm Pavese,Il polo centrale del comune di Bagnaria, è oggi un luogo in cui versa in una zona di degrado e di passaggio, scopo della partecipazione al concorso di idee, è quello di...

    Project details
    • Year 2007
    • Status Competition works
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram