Nuova tipologia di grattacielo

Un green building per la città sostenibile Milan / Italy / 2007

0
0 Love 2,594 Visits Published
Il progetto sviluppato e brevettato è una nuova tipologia di edificio a torre, esso è il frutto di una ricerca auto promossa iniziata nel 2006 sul tema della città sostenibile.

Prendendo atto che è iniziata la mutazione del sistema produttivo globale, quale terza fase dell’industrializzazione i cui risvolti fanno intravedere che nuovamente le città, alcune più di altre, saranno il polo di attrazione per crescenti masse di nuova popolazione. Si ritiene che l’idea della città verticale è l’unica proposta di sviluppo futuro sostenibile, in quanto permette di raggiungere un’alta densità abitativa. Ciò contiene lo spreco di territorio, riduce gli spazi di percorrenza, contiene i costi infrastrutturali, facilita il controllo e migliora la sicurezza. La controindicazione a tale rimedio edificatorio è che i modelli attuali, riducono notevolmente il verde in loco e lo spazio pubblico generando skyline giganti non a misura d’uomo.

L'edificio progettato è un prototipo di grattacielo, declinato in almeno 3 tipologie dimensionali minime, che abbinati tra loro possono costituire un sistema insediativo, che permette l’urbanizzazione di parti di territorio ad altissima densità abitativa, triplicando o quintuplicando il verde urbano sul lotto disponibile. L'edificio permette di insediare molta popolazione senza rinunciare ad un congruo verde procapite.
L’edificio contiene una strada pedonale urbana in pendenza inserita in un ring di verde pubblico piantumato, il percorso salendo avvolge e attraversa l’edificio e si collega con altri dello stesso tipo, amplificando i giardini pubblici e le strade commerciali della città. Tale soluzione semplifica e facilita il flusso pedonale nonché l’aggregazione polifunzionale di un singolo lotto implementandolo con una vasta zona lussureggiante floreale.

L’edificio è stato studiato per permettere l’applicazione delle più avanzate tecnologie eco-sostenibili di: riciclo dell’acqua piovana; pannellature fotovoltaiche per la produzione di energia elettrica; riscaldamento dell’acqua e rinfrescamento dell’aria con pannelli solari; dispositivi per generare un microclima interno alle parti pubbliche nei climi estremi.

La rampa quale elemento architettonico ripreso dal moderno si intreccia con alcuni tradizionali spazi urbani tipici italiani e col ricordo mitico dei giardini pensili di Babilonia per fondersi in questa declinazione e generare una nuova tipologia edilizia di torre, quale risposta possibile allo sviluppo sostenibile a misura d’uomo della città verticale.

Progettisti: Antonio Sacchetti, Daniele Molinaro

Collaboratori: Mariangela Monfroni, Roberto Savegnago
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto sviluppato e brevettato è una nuova tipologia di edificio a torre, esso è il frutto di una ricerca auto promossa iniziata nel 2006 sul tema della città sostenibile.Prendendo atto che è iniziata la mutazione del sistema produttivo globale, quale terza fase dell’industrializzazione i cui risvolti fanno intravedere che nuovamente le città, alcune più di altre, saranno il polo di attrazione per crescenti masse di nuova popolazione. Si ritiene che l’idea della città verticale è l’unica...

    Project details
    • Year 2007
    • Status Unrealised proposals
    • Type Neighbourhoods/settlements/residential parcelling / Office Buildings / Tower blocks/Skyscrapers / Kindergartens / Shopping Malls / Showrooms/Shops / Swimming Pools / Fitness Centres / Hotel/Resorts / Wellness Facilities/Spas / Bars/Cafés / Restaurants / Leisure Centres
    Archilovers On Instagram