Progettare una chiesa

Forme geometriche e loro significati Milan / Italy / 2004

0
0 Love 1,836 Visits Published
La edificazione della Chiesa Cristiana Evangelica è stata progettata seguendo le indicazioni funzionali dettate dal Pastore, nel rispetto di quei valori di semplicità e di rigore, ai quali si ispira la dottrina Cristiana traducendo, infine, in forme geometriche i principali suggerimenti biblici ed evangelici. Pertanto, si possono riscontrare nei vari elementi strutturali e nelle varie forme i seguenti numeri: 3, 5, 7, 12, i quali simboleggiano rispettivamente: la Trinità, la Pentecoste, i Peccati Capitali gli Apostoli. Il progetto si è basato sulla elaborazione del cerchio, figura allegorica e religiosa; con questa figura si vuole rappresentare la perfezione, l’infinito, Dio, e da questa, la derivazione di tutte le altre figure geometriche. Lellisse, su cui poggia il cerchio, vuol rappresentare il significato della vita: il bene in contrapposizione al male.
La facciata risulta essere composta da tre elementi che vengono a formare un solo corpo, per rappresentare la unicità della Trinità; tale simbolismo ricompare anche sui tre tetti a doppia pendenza che vengono a formare una sola figura, non essendo evidenziati gli elementi portanti che modificherebbero il significato.
L’ingresso centrale, che vuole rappresentare lo Spirito Santo, conduce nella sala dove viene praticato il culto religioso ed alla quale viene data la forma di dodecagono per simboleggiare i Dodici Apostoli.

La Chiesa è situata in un’area di mq.1222: ha una superficie coperta di mq. 434, una superficie occupata di mq. 731 ed una superficie interna lorda di mq.1104. L’edificio ha un’altezza fuori terra di m. 12,10 e si eleva su cinque livelli:
PIANO INTERRATO: quota -459 m., è stato adibito al ricovero di auto, motociclette e biciclette.
PIANO SEMINTERRATO: quota -187m, l'Agape, comprende: uno spazio aperto, destinato a conferenze e ricevimenti, uno spazio previsto per la cucina, con relativa dispensa, un ufficio ed infine le toilettes per portatori di handycap e non.
PIANO RIALZATO: quota +136, nel quale sono previsti: uno spazio destinato all’esercizio dell’attività religiosa; n. 2 spogliatoi con relativi bagni ; locali ad uso ufficio e bagni per portatori di handycap e non.
PIANO PRIMO: quota +442, in cui sono previsti: l’alloggio del custode e da 3 locali destinati all’esercizio della funzione catechistica .
PIANO SECONDO: quota +748 - sono previsti terrazze e un vano adibito a studio del Pastore
VANI TECNICI: comprendono: il locale motori, la centrale termica, la centrale di condizionamento
BARRIERE ARCHITETTONICHE
L’edificio è stato progettato prevedendo l’abbattimento delle barriere architettoniche, pertanto, i portatori di handycap potranno raggiungere la quota di m. 1,36 nel piano rialzato, mediante sollevatore a pantografo posizionato nella parte laterale della scalinata di accesso alla Chiesa., mentre gli altri livelli dell’edificio sono collegati internamente con un corpo scala avente larghezza di m.1,20 (scale con alzata di cm. 17 e pedata di cm. 30), e con un vano ascensore, le cui dimensioni interne sono di m. 0,9 x 1,4 con spazio antistante sufficiente per la manovra di portatori di handycap.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La edificazione della Chiesa Cristiana Evangelica è stata progettata seguendo le indicazioni funzionali dettate dal Pastore, nel rispetto di quei valori di semplicità e di rigore, ai quali si ispira la dottrina Cristiana traducendo, infine, in forme geometriche i principali suggerimenti biblici ed evangelici. Pertanto, si possono riscontrare nei vari elementi strutturali e nelle varie forme i seguenti numeri: 3, 5, 7, 12, i quali simboleggiano rispettivamente: la Trinità, la Pentecoste, i...

    Project details
    • Year 2004
    • Work started in 2002
    • Work finished in 2004
    • Client Pastore Riccardo Moschetta ADI
    • Status Completed works
    • Type Churches
    Archilovers On Instagram