Yellow Factory

na3 [nicola auciello e monica d'Alò] Rome / Italy / 2007

2
2 Love 918 Visits Published
1. “Gli oggetti comunicano” 2. “Gli oggetti raccontano”

Queste le due ipotesi che ci hanno portato allo sviluppo del pouf Yellow factory : sembrerà un’affermazione banale ma è assodato che ogni società ha gli oggetti che si merita e basta un minimo di osservazione per comprendere la cultura che li ha prodotti. Un oggetto che racconta "una memoria storica" (quando alcuni dei nostri nonni utilizzavano foglie di granturco per riempire i materassi, essendo la lana in quei tempi un bene prezioso) e allo stesso tempo racconta il nostro piccolo studio, la nostra location, la filosofia quotidiana legata alla semplicità di un progettare basato sulla sottrazione piuttosto che addizione. Lavorando alle porte della capitale ed in continuo contatto con la campagna nell’alternarsi delle stagioni è stato per noi un processo naturale progettare “balle di fieno inscatolate”, rese seriali tramite un contenitore in pvc morbido.

Serial pouf.

1."The objects communicate" 2. "The objects tell"

These the two hypotheses that have carried to us to the development of pouf the Yellow Factory: it will seem a banal affirmation but it is strengthened that every society has the objects that is deserved and enough a minimum of observation in order to comprise the culture that has produced them. An object that tells "an historical memory" (when some of our grandfathers used leaves of corn in order filling up the mattresses, being the wool in those times a precious good) and at the same time it tells our small study, ours location, the tied daily philosophy to the simplicity of planning based on the removal rather than addition. Working to the doors of the understood one them and in continuous contact with the campaign in alternating itself of the seasons it has been for we a natural process to plan "box hay bales", serial yields through a container in pvc soft.
2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    1. “Gli oggetti comunicano” 2. “Gli oggetti raccontano”Queste le due ipotesi che ci hanno portato allo sviluppo del pouf Yellow factory : sembrerà un’affermazione banale ma è assodato che ogni società ha gli oggetti che si merita e basta un minimo di osservazione per comprendere la cultura che li ha prodotti. Un oggetto che racconta "una memoria storica" (quando alcuni dei nostri nonni utilizzavano foglie di granturco per riempire i materassi, essendo la lana in quei tempi un bene prezioso) e...

    Project details
    • Year 2007
    • Work started in 2007
    • Work finished in 2007
    • Client Contemporanea
    • Status Completed works
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users