basementB

L’ ambiente neutro riserva una accoglienza silenziosa, che lascia la sensazione di entrare in uno spazio vuoto, definito dalla luce. Montelupo Fiorentino / Italy / 2013

5
5 Love 1,249 Visits Published
Un sottosuolo inospitale si trasforma in uno spazio diafano e luminoso che contiene varie funzioni, un micro-monolocale versatile in cui i materiali individuano, semplicemente, le aree e i tempi di utilizzo. Il concept si basa sulla suddivisione longitudinale dello spazio lungo la direttrice segnata dal pilastro in cemento, per creare due aree di interesse che dialogano per giustapposizione. L' area relazionale, vuota e neutra, accostata alla parete che raccoglie la luce naturale tramite le aperture alte, e l' area tecnologico funzionale, in cui due elementi materici si confrontano e accostano: da una parte un volume basso, dall' aspetto naturale, che si modella e adatta alle esigenze e alle percorrenze umane, dall' altra un blocco oscuro e chiuso, indifferente alle sollecitazioni dell' ambiente circostante. L’ ambiente neutro riserva una accoglienza silenziosa, che lascia la sensazione di entrare in uno spazio vuoto definito dalla luce.
La discesa nel sottosuolo, lungo una scala diafana, mantiene un contatto visivo continuo con lo spazio sottostante, ed è caratterizzata da una illuminazione radente [Femtoline incasso di Deltalight] che esalta la finitura gloss della resina bianca [Rapidmix]. Lo sbarco avviene su una pedana in bamboo [Mazzoni], che individua e definisce matericamente una porzione di spazio dedicata all' intrattenimento e alla tecnologia [home theatre, workstation] e si accosta al volume scuro [Opus Mixtum di Wall&Decò] che nasconde la cucina dietro una porta filomuro a tutta altezza segnalata da un maniglione bianco. La superficie di bamboo si articola su vari piani, sia rialzato che a pavimento, fino a creare su un lato una scrivania con cassettiera [illuminata con Miconos di Artemide], sull' altro una boiserie con mensola che accompagna il radiatore [Irsap Tesi3] per tutto la lunghezza della parete. Si crea così un piano di appoggio, quasi esposizione, esaltato dall' illuminazione radente [Femtoline di Deltalight] .
5 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Un sottosuolo inospitale si trasforma in uno spazio diafano e luminoso che contiene varie funzioni, un micro-monolocale versatile in cui i materiali individuano, semplicemente, le aree e i tempi di utilizzo. Il concept si basa sulla suddivisione longitudinale dello spazio lungo la direttrice segnata dal pilastro in cemento, per creare due aree di interesse che dialogano per giustapposizione. L' area relazionale, vuota e neutra, accostata alla parete che raccoglie la luce naturale tramite le...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2013
    • Work finished in 2013
    • Client privato
    • Contractor -------------
    • Cost -------------
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users