PIERGIORGIO PRADELLA

Designer Verona / Italy

0
send a message
PIERGIORGIO PRADELLA 0
PIERGIORGIO PRADELLA
PIERGIORGIO PRADELLA
PIERGIORGIO PRADELLA
  • Address Piazza Cittadella, 37122 Verona | Italy

Piergiorgio Pradella svolge la sua attività a Verona dove è nato. Terminati gli studi d’arte, dopo il Liceo Artistico 1974, includendo esperienze di arte concettuale ed happening artistici,partecipa a mostre e concorsi ( Fondazione Bevilacqua La Masa), e ad un corso triennale europeo di Grafica e Design; nel 1982, e dopo un quadriennio passato in un’importante studio di progettazione di Verona, fonda il proprio di studio di e si laurea tardivamente, nel 1998, in Industrial Civil Engineering Design, con l’importante progetto per il riassetto di “Piazza delle Erbe” di Verona, avendo fatto una tesi con l’architetto Marco Mamone. Ama particolarmente variare nella scelta progettuale dei settori d’intervento: ne è un esempio il contract, che lo ha portato negli anni a lavorare in America, Russia, Giappone e un po’ in tutta Europa; tuttavia predilige il redesign, ovvero la rievocazione di modelli storici dal passato, giungendo alla creazione di un “ nuovo classico” o più propriamente di elementi contemporanei caratterizzati e contaminati da una memoria storica. Considerando che la società attuale sia il risultato di correnti e stimoli molto contrastanti e nemmeno più catalogabili, ritiene vi sia spazio per infinite proposte d’arredo; tutte però con un unico obiettivo: nello sviluppo del progetto, infatti, deve essere mantenuto intatto il concetto originario di casa, inteso come luogo in cui il nostro essere interiore ritrova armonia ed equilibrio attraverso simbolismi e riferimenti, con un’atmosfera di solida costruzione culturale. Si preoccupa costantemente del contesto storico del progetto, dando vita talvolta a dei prodotti che sono stati accolti dal pubblico con entusiasmo tanto da divenire essi stessi modelli mnemònici di riferimento. Alcuni dei prodotti disegnati per Le Fablier, sono diventati dei Best–seller di settore;lavorando per Bruno Piombini, Giusti S.p.A., Mobelhaus, Camillo Bordignon, Dall’Agnese, Masson Matitèe; progettando per loro gli stand relativi alle varie esposizioni e saloni svolti. Viene selezionato dalla giuria del concorso Young e Design del 1988, ed al Triveneto Design del 1990; poi negli anni più volte segnalato.Alcuni suoi oggetti hanno ricevuto menzioni speciali e sono stati selezionati per mostre internazionali. Attualmente sta svolgendo la sua attività professionale nel suo studio di Verona nel campo del design; esposizioni e direzione artistica. Pradella sta attualmente collaborando con aziende come Le Fablier, Camillo Bordignon, Giusti S.p.A., Accademia del Mobile, Bs Chairs sedie; mentre per gli arredi d’ interni, è suo il progetto del ristorante “Tre Corone” di Giovanni Rana sul Listòn a Verona, realizzato nel 2001. Considera che la genesi di un progetto sia lo studio della tipologia di gusto e di filosofia da trasmettere, da cui poi scaturisce una ricerca sul mondo che egli intende di volta in volta avvicinare, preoccupandosi subito di coglierne gli aspetti fondanti e cercando poi di immedesimarsi, ad esempio, nel periodo stesso che sta studiando o analizzando ,evocando le ragioni che hanno determinato tale processo. Fondamentale per il percorso del progetto stesso, viene considerata la ricerca nel “ contesto storico” esaminato. Una volta stabilito e capito cos’è l’essenza stessa del nuovo progetto, diventa possibile trasferire sulla carta l’entusiasmo del nuovo prodotto, solo dopo averlo connotato di un’aurea culturalmente ascrivibile alle aspettative richieste.