francesco mancini

Architect Modugno / Italy

17
17 Followers 6 Following 2,529 Visits
send a message
francesco mancini 17
francesco mancini
Studi umanistici e laurea in architettura a Firenze .
Già dal 1978 comincia la sua attività di ricerca e scambio nel campo del design e
delle arti applicate, muovendosi in quell'alone di incertezza che caratterizzava il
sud Italia.
La voglia di sperimentare e di ricercare lo ha spinto in varie direzioni cercando un
dialogo con altre realtà geografiche e culturali, dando vita allo "Studio Park" e poi
allo "Studio Speciale".
Con un'attività frenetica ed entusiasmante non solo partecipa a numerose mostre
in Italia e all'estero, ma ne organizza diverse coinvolgendo designers e architetti
che si muovono nell'ambito della ricerca, dai capi storici sino ai giovani, e sempre
con l'intento di mettere a confronto le varie culture.
Il lavoro di ricerca comunque aveva e ha un unico obiettivo: quello di sensibilizzare
soprattutto le aziende del sud Italia ad una maggior attenzione al design, cercando
di innescare insieme ad esse un processo di grande comunicazione, dove comunicare,
significa allargare il panorama dei fruitori.
Disegna mobili ed oggetti per varie aziende quali Creazioni Ellelle, Partner & Co,
Max Divani, Tani Bana, Sisal Collezioni, Pepe Arredamenti, Arris, Parigiani, Rocchetti,
Mito, Fine Factory, Nito.
Contestualmente svolge attività di consulenza aziendale e direzione artistica per la
Creazioni Ellelle, la Partner & Co, la Max Divani (imbottiti), la Metalform (termoarredi),
la Ex Novo (mobili), Studio X (pubblicità, Contempo (divani).
Infaticabile ricercatore si è occupato di architettura di interni progettando numerosi
negozi, abbracciando vari settori merceologici.
Dal 1983 si occupa di edilizia privata e pubblica con vari progetti di ville e palazzi;
tra cui un Piano di Zona 167 con sistemazione dell'intera area verde e relativa Sala
Parrocchiale; un Programma di Recupero Urbano con sistemazione di aree e servizi
(verde attrezzato, parcheggi, stazione per autopulman, bar ed edicola) sempre a
Modugno.
Recentemente si è occupato della ristrutturazione ed ampliamento di una masseria
da adibirsi a club privato per conto della Fin Ferri di Bari; per gli stessi ha progettato
gli interni della nuova imbarcazione Pershing '88 NOWA: premiata come ”la Barca
più bella del mondo” (2001).
Si occupa di urbanistica con un piano pluriennale per il parcheggio a Modugno (Ba).
Dal 1997 è membro della commissione edilizia per il centro storico del comune di
Modugno.
Nel 1993 è risultato vincitore del 3° Premio "Vivere nel velluto" nell'ambito delle
mostre culturali di "Abitare il Tempo" a Verona.
Nel 1995 ha ricevuto il 1° Premio per la progettazione del migliore stand per il
comune di Modugno nell'ambito della Fiera dei Comuni tenutasi a Bari.
Nel 1999 riceve il 3° Premio A.M.I. alla mostra "La casa all'italiana" tenutasi
nell'ambito del Salone del Mobile di Zurigo.
Attualmente è occupato nella progettazione di un “Centro Commerciale City Moda”
in Lecce e Bari; e dei nuovi negozi di Gai Mattiolo
I suoi progetti sia di design che di architettura sono pubblicati su libri e riviste
francesco mancini
francesco mancini
  • Tel 0805352046
  • Fax 0805352046
Teams 2 teams

Studi umanistici e laurea in architettura a Firenze . Già dal 1978 comincia la sua attività di ricerca e scambio nel campo del design e delle arti applicate, muovendosi in quell'alone di incertezza che caratterizzava il sud Italia. La voglia di sperimentare e di ricercare lo ha spinto in varie direzioni cercando un dialogo con altre realtà geografiche e culturali, dando vita allo "Studio Park" e poi allo "Studio Speciale". Con un'attività frenetica ed entusiasmante non solo partecipa a numerose mostre in Italia e all'estero, ma ne organizza diverse coinvolgendo designers e architetti che si muovono nell'ambito della ricerca, dai capi storici sino ai giovani, e sempre con l'intento di mettere a confronto le varie culture. Il lavoro di ricerca comunque aveva e ha un unico obiettivo: quello di sensibilizzare soprattutto le aziende del sud Italia ad una maggior attenzione al design, cercando di innescare insieme ad esse un processo di grande comunicazione, dove comunicare, significa allargare il panorama dei fruitori. Disegna mobili ed oggetti per varie aziende quali Creazioni Ellelle, Partner & Co, Max Divani, Tani Bana, Sisal Collezioni, Pepe Arredamenti, Arris, Parigiani, Rocchetti, Mito, Fine Factory, Nito. Contestualmente svolge attività di consulenza aziendale e direzione artistica per la Creazioni Ellelle, la Partner & Co, la Max Divani (imbottiti), la Metalform (termoarredi), la Ex Novo (mobili), Studio X (pubblicità, Contempo (divani). Infaticabile ricercatore si è occupato di architettura di interni progettando numerosi negozi, abbracciando vari settori merceologici. Dal 1983 si occupa di edilizia privata e pubblica con vari progetti di ville e palazzi; tra cui un Piano di Zona 167 con sistemazione dell'intera area verde e relativa Sala Parrocchiale; un Programma di Recupero Urbano con sistemazione di aree e servizi (verde attrezzato, parcheggi, stazione per autopulman, bar ed edicola) sempre a Modugno. Recentemente si è occupato della ristrutturazione ed ampliamento di una masseria da adibirsi a club privato per conto della Fin Ferri di Bari; per gli stessi ha progettato gli interni della nuova imbarcazione Pershing '88 NOWA: premiata come ”la Barca più bella del mondo” (2001). Si occupa di urbanistica con un piano pluriennale per il parcheggio a Modugno (Ba). Dal 1997 è membro della commissione edilizia per il centro storico del comune di Modugno. Nel 1993 è risultato vincitore del 3° Premio "Vivere nel velluto" nell'ambito delle mostre culturali di "Abitare il Tempo" a Verona. Nel 1995 ha ricevuto il 1° Premio per la progettazione del migliore stand per il comune di Modugno nell'ambito della Fiera dei Comuni tenutasi a Bari. Nel 1999 riceve il 3° Premio A.M.I. alla mostra "La casa all'italiana" tenutasi nell'ambito del Salone del Mobile di Zurigo. Attualmente è occupato nella progettazione di un “Centro Commerciale City Moda” in Lecce e Bari; e dei nuovi negozi di Gai Mattiolo I suoi progetti sia di design che di architettura sono pubblicati su libri e riviste