alberto alpago-novello

Architect Belluno / Italy

0
send a message
alberto alpago-novello 0
alberto alpago-novello
alberto alpago-novello
alberto alpago-novello
  • Address via de min n.2 belluno, 32100 Belluno | Italy
  • Tel 0437950155
  • Fax 0437098441
Teams 1 teams

Nasce a Milano il 2 gennaio del 1967 e ivi risiede fino al 1989. Dopo aver frequentato due anni al Politecnico di Architettura di Milano, si trasferisce allo IUAV di Venezia dove, nel luglio del 1993, ottiene la laurea con il massimo dei voti e la lode. La tesi presenta uno studio sulle Centrali Idroelettriche poste lungo i fiumi Piave Cordevole e Cellina, affrontandone gli aspetti storici, architettonici e il rapporto con il territorio e l’ambiente circostante. Nel novembre del 1993 si abilita all’esercizio della professione a Venezia; nel 1994 si iscrive all’Ordine degli Architetti di Belluno e nella stessa città apre uno studio di progettazione. Nel 1997 diventa socio dello “Studio Barcelloni Alpago Rossato”. Nel 2005 fonda lo “Studio di Architettura Alpago-Novello” e, contemporaneamente, diventa socio fondatore anche della “Coprogetti” (Ingegneria-Architettura). A tutt’oggi, la sua esperienza professionale come progettista e direttore dei lavori si svolge nel campo dell'edilizia pubblica, privata, civile e religiosa, con particolare attenzione alla problematica del restauro. In quest’ambito è stato più volte impegnato in interventi di recupero di edifici storici, vincolati dalla Soprintendenza, come pure di fabbricati esistenti a uso civile, abitazione, ufficio e pubblico spettacolo, anche con la definizione e la progettazione di elementi di arredo e di design. Particolare attenzione è stata posta nei riguardi dell’architettura sostenibile e, in modo specifico, alle tematiche legate alla disabilità ed alle soluzioni per aiutare e favorire una vita in autonomia. Ha partecipato a numerosi corsi di specializzazione, anche con incarichi di docenza, particolarmente nel campo della conservazione dei Beni Storici, e a concorsi di progettazione nazionali e internazionali. Si è occupato anche di studi e campagne fotografiche nel campo della ricerca storica con la pubblicazione di alcuni volumi e saggi specifici.