STUDIO MACOLA

Architecture Firm Venice / Italy

26
STUDIO MACOLA 26
STUDIO MACOLA
Oggi un progetto può essere definito come la gestione di un processo che va dalla constatazione di un bisogno alla realizzazione e all’uso di un’opera.
Le fasi e i protagonisti di questo processo variano in funzione della dimensione del progetto, ma sono generalmente sempre più numerosi e complessi. Il processo in apparenza convergente è spesso contraddittorio; il progetto diventa così luogo di “conflitto” tra i diversi partecipanti. E’ l’architetto che trasforma questo “conflitto” in soluzioni architettoniche, perché il risultato del processo è la sola cosa che sarà giudicata.
E’ in questo contesto che noi situiamo la nostra attività professionale, con lo stesso atteggiamento di assumere la completa responsabilità dell’operazione dal piccolo progetto al grande complesso urbano.
Successivamente ad un periodo trascorso in Algeria, lavorando per uffici di progettazione statali, e quindi a Udine presso lo studio Valle, Giorgio Macola avvia a Venezia l’attività dello studio.
Dal 1976 lo Studio Macola sviluppa e realizza numerosi progetti, in particolare per scuole e alloggi tra cui la realizzazione di 28 scuole per conto della Valdadige spa, un centro polifunzionale (commerciale, direzionale e residenziale) a Sibari (1982-1985), un edificio residenziale di 40 alloggi a Rovellasca, un quartiere residenziale di 90 alloggi a Mestre-Venezia, la ristrutturazione ad uso universitario dell’ex-cotonificio Olcese a Venezia.
Dal 1985 si affianca l’attività a Parigi in associazione con G. Valle e F. Urquijo, dove realizza opere di grande dimensione e partecipa a numerosi concorsi internazionali. Tra i lavori eseguiti a Parigi la sede di IBM FRANCE alla Defense (Tour Descartes), un edificio per uffici in Faubourg St. Martin, la sede Unifor France a St. Ouen, un palazzo per uffici in Av. Victor Hugo, la ristrutturazione dell’isolato di Bd. des Capucines con lo spostamento e la ricostruzione del teatro Olympia.
L’attività dello studio è particolarmente rivolta ai temi del recupero nel cui ambito sono stati realizzati importanti interventi di trasformazione di aree industriali dismesse.
Tra i lavori più recenti un centro commerciale residenziale a Bergamo, il nuovo centro culturale di Caorle, i Piani di Edilizia Economica e Popolare di Favaro (VE) e Gazzera (VE), il Piano Integrato area ex-Cantoni a Legnano (MI),
E’ in corso la realizzazione del Piano di Recupero dell’area delle Conterie a Murano al cui interno è stato ultimato l’edificio pubblicato.
Attualmente lo studio è costituito dagli architetti Giorgio Macola, Ambra Dina, Manolo Lazzaro
, Mark Sonego, Francesca Ferrari



, Paola Silvestrini e si avvale della collaborazione di studi di architettura e ingegneria con i quali il rapporto di lavoro è consolidato da lungo tempo: Adolfo Zanetti, Luca Rota, Costantino Costantini, Jean-Jaques Bouché, Sinergo Spa.
STUDIO MACOLA
STUDIO MACOLA

Oggi un progetto può essere definito come la gestione di un processo che va dalla constatazione di un bisogno alla realizzazione e all’uso di un’opera. Le fasi e i protagonisti di questo processo variano in funzione della dimensione del progetto, ma sono generalmente sempre più numerosi e complessi. Il processo in apparenza convergente è spesso contraddittorio; il progetto diventa così luogo di “conflitto” tra i diversi partecipanti. E’ l’architetto che trasforma questo “conflitto” in...

Activities