dotdotdot

Architecture Firm Milano / Italy

3
dotdotdot 3
dotdotdot
dotdotdot fondato nel 2004 a Milano, è uno studio di progettazione multidisciplinare che fonde l’architettura, l’allestimento, il design con l’interaction design e l’innovazione tecnologica. Al suo interno filosofi, architetti, designer, ingegneri, informatici, grafici collaborano sullo stesso piano superando le separazioni disciplinari. Grazie alle competenze diverse e complementari dotdotdot è in grado di abbracciare il progetto in tutte le sue più complesse sfaccettature, facendo della ricerca e della sperimentazione la base per l’elaborazione di progetti multidisciplinari ove gli aspetti spaziali tradizionali vengono contaminati dalle nuove tecnologie e nuovi media. Nell’ambito dell’architettura nel 2006 viene selezionato tra i 10 finalisti del Concorso Internazionale “Betile”, per la progettazione del nuovo Museo di Cagliari; dal 2007 lavora alla progettazione di un’importante riconversione residenziale di oltre 4000 mq nella città di Milano.  Recentemente  ha collaborato con lo studio Boeri Architetti Associati nella realizzazione delle nuove stazioni Casa Italo di NTV - Nuovo Trasporto Viaggiatori, progetto selezionato per ADI INDEX 2012 nella categoria Design dei Servizi. Cura la progettazione di allestimenti, installazioni interattive immersive e padiglioni espositivi per importanti aziende, come BMW, Citroen, Rolex, Lea Ceramiche, Valcucine, Tiscali, Alcantara, Pinko, Pitti Immagine, Nespresso, Inter Football Club, RAI Educational, Diesel, Editoriale Domus, NTV Nuovo Trasporto Viaggiatori, Samsung Electronics Italia e Condè Nast; e Fiere come Abitare il Tempo a Verona, la Design Week a Milano e la Beijing Design Week. Partecipa ad esposizioni e mostre istituzionali fra cui le tre edizioni, dal 2007 ad oggi, della mostra itinerante “The New Italian Design” a cura della Triennale di Milano; Manifesta 7 nel 2008; la X Biennale di Architettura di Venezia nel 2006; la Biennale di Shanghai nel 2004. Tra il 2010 e 2012 cura l’allestimento per la mostra “Emporium”, al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a Milano, progetto selezionato per ADI INDEX 2010 nella categoria Exhibition Design; la mostra “IF...” Innovation Festival nella Loggia dei Mercanti a Milano; l’allestimento multimediale per la Mostra “Superurbano” - Biennale di Architettura Barbara Cappochin al Palazzo della Ragione di Padova; tre installazioni interattive per la mostra itinerante “Homo Sapiens - la grande storia della diversità umana” al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Museo della Scienza di Trento e al Complesso Monumentale del Broletto di Novara; l’allestimento interattivo della mostra Samsung Young Design Award 2012 al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano. Nel 2013 cura l’allestimento della mostra "A Taste of China” per Beijing Design Week durante la settimana del design di Milano; l’allestimento per il primo Wired Next Fest Italia a Milano; l’allestimento e gli exhibit interattivi per la mostra "La Mano. Arto, Arte, Artefatti" al MUSE - Museo delle Scienze di Trento. Attualmente è impegnato nella realizzazione di un percorso museale interattivo multimediale per un’istituzione culturale e di uno show-room per un’importante azienda di ingegneria informatica. Nell’ambito della formazione e didattica dal 2006 al 2011 è cultore della materia al Laboratorio di interni del Politecnico di Milano - Facoltà del Design; dal 2009 al 2013 è docente alla cattedra di Interaction Design alla NABA - Nuova Accademia di Belle Arti di Milano; negli anni è chiamato come ospite a lezioni e workshop presso diversi istituti universitari nazionali e internazionali come Domus Academy Milano, Mediamatic Amsterdam, Hyperwerk Basel.
dotdotdot
dotdotdot

dotdotdot fondato nel 2004 a Milano, è uno studio di progettazione multidisciplinare che fonde l’architettura, l’allestimento, il design con l’interaction design e l’innovazione tecnologica. Al suo interno filosofi, architetti, designer, ingegneri, informatici, grafici collaborano sullo stesso piano superando le separazioni disciplinari. Grazie alle competenze diverse e complementari dotdotdot è in grado di abbracciare il progetto in tutte le sue più complesse sfaccettature, facendo della...

Follow dotdotdot also on