melaragni+campagna archimmagine studio

Architecture Firm Atina / Italy

1
1 Followers 1,392 Visits
melaragni+campagna archimmagine studio 1
melaragni+campagna archimmagine studio
Francesco Melaragni, (Cassino, Frosinone, 1954), si laurea in architettura a Roma nel 1983 con una tesi sperimentale applicando la teoria matematica dei modelli al recupero di un complesso edilizio IACP degradato (relatore prof. arch. Alessandro Giangrande). Nel 1982 riceve la segnalazione al concorso “Premio Megaris”, Napoli. Scrive per la rivista d’architettura “Finalità dell’architettura”. Marina Campagna, (Ciudad Ojeda, Venezuela, 1960), si laurea in architettura a Napoli nel 1984 (Tesi in Composizione architettonica; relatore: prof. arch. Aldo Loris Rossi; votazione conseguita 110/110 e lode). Partecipa per selezione a diverse mostre tra cui nel 1980 alla mostra “Metamorfosi urbana della città di Napoli e nel 1984 alla mostra itinerante “School of Architecture of Naples - Travelling exibition through the United Kingdom “. Vince nel 1986 il 1° premio al Concorso Nazionale CONI con il progetto di un centro attrezzature sportive per la Comunità Montana Alta Irpinia. Nel 1987 Francesco Melaragni e Marina Campagna si associano e fondano lo studio melaragni+campagna archimmaginestudio ad Atina, Frosinone, e dal 2004 con sede anche a Roma, svolgendo attività di progettazione nell’ambito dell’architettura privata e pubblica, e per quest'ultima occupandosi in particolare di architettura e di allestimenti museali, del design e di pubblicisti (collaboratori esterni di redazione e pubblicisti della rivista Costruire in laterizio, Recuperare e Impianti attrezzature sportive e ricreative). Tra i lavori di architettura più significativi: Museo Archeologico e Biblioteca ad Atina, Frosinone, 1994-1997; Museo-Laboratorio della Zampogna a Villa Latina, Frosinone, 2001; Allestimento del Museo del Monastero di S. Filippa Mareri a Petrella Salto, Rieti, 2001-2004; Museo demoantropologico della Pastorizia e della Transumanza a Picinisco, Frosinone, 2003-2008; Casa-museo Accademie Vitti ad Atina, Frosinone, 2011; Allestimento e recupero del teatro e della sala concerti nel Palazzo Ducale ad Alvito, Frosinone, 2002-2004; Recupero del Cinema-teatro Melfa ad Atina, Frosinone, 2003; Recupero della ex Cartiera Visocchi ad Atina, Frosinone, 1990; Centro diurno per anziani ad Atina, Frosinone, 2002-2011; scala urbana ad Atina, Frosinone, 1998; Segnale urbano per la Rotatoria Casilina Sud, Cassino, Frosinone, 2007; Recupero e allestimento di Palazzo Santilli a Biblioteca Civica a Sant’Elia Fiumerapido., Frosinone, 2007-2011; Arredo urbano ad Acquafondata, Frosinone, 2011, Casa Museo Académie Vitti, Atina, 2013. Disegnano oggetti di design per Brf, Carlo Frigerio, Tecnolyte, Sabattini Argenterie, Exante, Vivai del Sud, Moab 80, Maja1, Gard. Partecipano nel 1994 al Seminario “Allestimenti museali e metodologie didattiche”, curato da Istituto Nazionale di Architettura e da Assessorato alla Cultura della Regione Lazio, Roma. Partecipano a diversi concorsi di architettura nazionali ed internazionali: nel 2012, Medaglia d’argento e diploma alla Triennale di architettura Interarch 2012, Sofia per il Museo-laboratorio della Zampogna; nel 2009, Concorso 80 Voglia di Casa, architetture d’interni da 0 a 80 mq, segnalati per gli interni della Mansarda Di Paolo ad Atina; nel 2004, Premio Internazionale Dedalo Minosse ed. 2003-2004, premio della Giuria per il Museo-laboratorio della Zampogna; nel 2000, Concorso Inarch RomaArchitettura, premio segnalazione della Giuria per il Museo-laboratorio della Zampogna e per il Centro diurno per anziani; nel 1996, 3° Concorso Metra “Sistema d’autore”, 1° premio per gli infissi di Casa Parravano ad Atina; nel 1988, Concorso di idee per la progettazione dell’arenile urbano di Terracina, premio di merito; e di design: nel 1996 Concorso Young & Design, menzione speciale per il paravento-appendiabiti “Giullare”, nel 1993 Concorso per giovani designer curato dallo spazio Opos di Milano 1° premio per la vetrina-contenitore “Amazzone”, progettata per il Museo Civico Archeologico di Atina, che viene esposta all’omonima mostra; nel 1994, Concorso “L’Europa e i giovani designer”, curato dalla Sabattini Argenteria 1° premio per il vaso-centrotavola “Pot et fleurs” che viene esposto alla mostra “Ambiente” a Francoforte. Nel 1990 sono curatori di una mostra-convegno sul design regionalista, pubblicando un catalogo presentato da Ugo La Pietra, Riccardo Dalisi, Benedetto Gravagnuolo e Giuseppe D’Amore. Partecipano a diverse mostre di architettura, Mostra- Concorso 80 Voglia di Casa, architetture d’interni da 0 a 80 mq, ed. 2009, Roma, con gli interni della Mansarda Di Paolo ad Atina; mostra itinerante del “Premio Internazionale Dedalo Minosse”, ed. 2003 –2004, inaugurata a Vicenza con il Museo-laboratorio della Zampogna; mostra al Salone dei Beni Culturali, con il progetto di allestimento del Museo di S. Filippa Mareri a Petrella Salto (Ri), 1997, Venezia e di design: mostra “Progetti e territori” di Abitare il Tempo, Verona ed. 91, ed. 94, ed. 95 ed. 96, ed. 97; mostra “Il nuovo design italiano” a La Mia Casa, 1994, Milano; mostra “L’Officina delle Arti”, 1994, Roma; mostra “DopoMilano” presso lo spazio Raum Ursula Tgetgel , Zurigo, 1995; mostra “L’altro Museo” a Restauro 97 Salone internazionale dell’Arte del restauro e della conservazione dei Beni Culturali, 1997, Ferrara; mostra di design autoprodotto “SUQ”, 1997, Roma. I loro progetti di architettura e gli oggetti di design sono stati pubblicati da diversi testi (A. Callocchia L’evoluzione dell’ascensore nell’architettura, ed. Cmce 2002, C. Latina Muratura portante in laterizio, ed. Laterconsult, 1994 e i cataloghi delle mostre e dei concorsi citati) da riviste specializzate del settore Abitare, Architecture mediterraneenne, Iic L’Industria italiana del cemento, Impianti sportivi e ricreativi, Interni, L’Arca, L’architettura-cronache e storia, Presenza Tecnica, Rame, Territori, Abitare con Arte, Brava Casa, Casaviva, Casa Vogue, Domina, G. d’ A, Ottagono, Mac, Elle Decor, Ville e casali, La Mia Casa, A Artigianato tra arte e design, Spazio Casa, Elle Wohnen, Wohnen, Design Report, Bloem en blad, Elle Decoration e sul web dai siti Prestinenza.it., Europaconcorsi.com.
melaragni+campagna archimmagine studio
melaragni+campagna archimmagine studio
  • Tel 3470080985

Francesco Melaragni, (Cassino, Frosinone, 1954), si laurea in architettura a Roma nel 1983 con una tesi sperimentale applicando la teoria matematica dei modelli al recupero di un complesso edilizio IACP degradato (relatore prof. arch. Alessandro Giangrande). Nel 1982 riceve la segnalazione al concorso “Premio Megaris”, Napoli. Scrive per la rivista d’architettura “Finalità dell’architettura”. Marina Campagna, (Ciudad Ojeda, Venezuela, 1960), si laurea in architettura a Napoli nel 1984 (Tesi in...