Il mondo dell’architettura piange la scomparsa di Luis Mansilla

Socio fondatore dello studio spagnolo Mansilla+Tuñón

by Cecilia Di Marzo
1

23/02/2012 - È scomparso improvvisamente il famoso architetto Luis Moreno Mansilla, dello studio spagnolo Mansilla+Tuñón. Il suo corpo è stato trovato in un hotel di Barcellona dove si era recato con il suo socio Emilio Tuñón per presentare un libro su Enric Miralles, anch’egli prematuramente scomparso nel 2000.

 

Nato nel ’59 e laureatosi presso la Escuela Técnica Superior de Arquitectura di Madrid, dopo una lunga collaborazione con Rafael Moneo, fonda, con l’inseparabile amico Emilio Tuñón, lo studio Mansilla+Tuñón, diventato in breve tempo uno degli studi più famosi di Spagna.

 

Lo scorso anno si erano aggiudicati il Premio FAD per la conversione di un edificio nel centro storico di Cáceres e nel 2007 avevano vinto il Premio Mies van der Rohe con il progetto del MUSAC - Museo de arte contemporáneo de Castilla y León.

 

Uomo giovane, ma architetto maturo, era definito da amici e colleghi “speciale, intelligente, timido”. “Era tanto buono con tutti e pieno di voglia di vivere. L’architettura perde una gran brava persona” afferma nella disperazione l’amico Emilio Tuñón.

 

La Spagna e il mondo perdono un grande professionista che ha contribuito, negli ultimi 15 anni, a dare lustro e qualità all’Architettura.

Comments
comment
Author
References
MUSAC - Museo de arte contemporáneo de Castilla y León 8

MUSAC - Museo de arte contemporáneo de Castilla y León

León / Spain / 2004