Design, motori e cucina

La nuova vita della storica stazione di servizio Agip di Piazzale Accursio a Milano

by Rossana Vinci
2

Dopo essere stata protagonista del pieno miracolo economico italiano, rimasta abbandonata per anni, oggi l’iconica stazione Agip Supercortemaggiore di Piazzale Accursio a Milano riapre le sue porte in una veste completamente nuova.

 

Tutto nasce da un idea di Lapo Elkann, che decide di acquistare la storica struttura dall’Eni progettata da Mario Bacciocchi nel 1952 per trasformarla nel lussuoso show room della “Garage Italia Customs”, la sua società specializzata nella personalizzazione extralusso di auto, aerei e di barche.

Ad affiancare Lapo in questo progetto altri due grandi nomi: Michele De Lucchi, che con il suo studio aMDL si è occupato del restauro, e Carlo Cracco, che porta l’alta cucina.

In una Milano sempre più cosmopolita e all’avanguardia, il risultato dell’unione di queste tre menti è un locale eclettico nato come l’evoluzione contemporanea dell’eccellenza del Made in Italy.

 

 

All’interno dei suoi 1.700 metri quadri distribuiti su due piani fuoriterra e uno interrato, Garage Italia è pronto ad accogliere gli amanti dello stile in ogni sua forma, architetti, appassionati di motori o semplici curiosi che porteranno nuova linfa vitale e sociale al quartiere Portello, zona storica per l’industria automobilistica.

 

Osservando l'edificio dall’immagine fortemente plastica, sembra proprio di essere di fronte alla tolda di una nave, mentre le pensiline e i particolari in prospetto rievocano le linee fluenti della carrozzeria di una automobile degli anni Cinquanta.

 

“A piazzale Accursio una bellissima architettura sembra spiccare il volo - ha detto Michele De Lucchi -. Qui si incontreranno personaggi visionari, anticipatori delle tendenze del domani. Lapo Elkann ha riconosciuto in questo oggetto abbandonato da tanti anni un grande valore e ne ha fatto una architettura aperta a tutti quelli che hanno la curiosità e la volontà di vedere oltre quello che già esiste".

 

 

Ma partiamo dal piano terra, vero cuore pulsante del locale, un paradiso per gli appassionati di motori, che avranno possibilità anche di provare l'ebbrezza di essere alla guida di una vera Ferrari, grazie ad un simulatore professionale.

Qui si svolgono tutti i servizi offerti da Garage Italia Custom che comprendono esecuzioni personalizzate di verniciatura e tecniche innovative di wrapping per rivestire la carrozzeria, oltre al restyling di interni attraverso un approccio del ‘fatto su misura’.

Sempre sullo stesso piano troviamo l’area bar, sovrastata da una nuvola di oltre 1.100 modellini di autovetture sospese, e la Materioteca con la grande libreria che mette in mostra lamiere verniciate, tessuti e pelli utilizzati per la realizzare la propria personalizzazione.

 

 

Salendo incontriamo i tavoli del ristorante dello chef Carlo Cracco, Garage Italia Milano. Al centro della sala la carrozzeria di una Ferrari 250 GTO diventa una cocktail station. Panche, tavoli e sedie sono stati disegnati appositamente per il ristorante e realizzati da Cassina Contract, mentre il divano si ispira alla storica Ferrari di Gianni Agnelli, con rivestimento in pelle Frau bicolore e prese USB “nascoste” nei braccioli.

 

 

Proseguendo incontriamo l’ampia terrazza esterna che si apre su viale Certosa, qui trova posto un piccolo spazio, il “Riva Privèe” allestito come il famoso motoscafo Aquarama, con pavimentazione in legno di mogano e listelli in acero con divanetti rivestiti da materiali nautici nei colori iconici, bianco e azzurro, del rinomato brand nautico italiano.

 

 

“Mi sono innamorato fin da subito di questo progetto- commenta lo chef Carlo Cracco- il binomio motori e cucina è straordinario e assolutamente attuale. Nel mondo delle auto infatti c’è oggi sempre una maggiore ricerca dell’eccellenza, un’attenzione alle esigenze e alle richieste del cliente, al tailor made, all’assoluta qualità della materia prima. Così come avviene nella cucina.”

 

 

Recupero dell'ex la stazione Agip di Piazzale Accursio

 

Comments
    comment
    Author
    Garage Italia Milano 43

    Garage Italia Milano

    Milan / Italy / 2017