Stanislao Spezziga

Valledoria, SS / Italy

1
send a message
Stanislao Spezziga 1
Stanislao Spezziga
Piacere, mi chiamo Stanislao Spezziga, oggi ho 30 anni e svolgo la professione di Ingegnere e Architetto.

ho un piccolo studio (che al tempo stesso è anche un laboratorio in cui sperimento design, fotografia e agricoltura) a Valledoria, cittadina del nord Sardegna in cui vivo da sempre, o quasi.

a 19 anni, infatti, dopo aver conseguito il diploma di Geometra ho lasciato la mia terra, principalmente per motivi di studio. oggi direi che in realtà l’ho lasciata per capirla, son andato via per poter tornare.

l’ossimoro «Ritornerò allontanandomi», di cui oggi ho piena coscienza, è per me un metodo.

mi son laureato nel 2010 a Pavia, con la tesi di laurea «Primitivo».
successivamente è diventata una pubblicazione, un libro, in cui illustro la teoria secondo cui nella città del futuro si ritornerà alle origini, all’identità delle cose, alla fanciullezza.

utopia: un paesaggio primitivo di uomini volanti (evoluzione) e nuraghi (origini).

c'è una parola andata ormai in disuso
che un forte impatto emotivo in me: Esploratore.

non amo vantarmi dei viaggi, di quello che ho studiato, di quello che ho letto, e nemmeno di quello che ho capito.

Amo fare.
Stanislao Spezziga
Stanislao Spezziga
  • Address Via Enrico Berlinguer, 07039 Valledoria, SS | Italy

Follow Stanislao Spezziga also on

Piacere, mi chiamo Stanislao Spezziga, oggi ho 30 anni e svolgo la professione di Ingegnere e Architetto. ho un piccolo studio (che al tempo stesso è anche un laboratorio in cui sperimento design, fotografia e agricoltura) a Valledoria, cittadina del nord Sardegna in cui vivo da sempre, o quasi. a 19 anni, infatti, dopo aver conseguito il diploma di Geometra ho lasciato la mia terra, principalmente per motivi di studio. oggi direi che in realtà l’ho lasciata per capirla, son andato via per poter tornare. l’ossimoro «Ritornerò allontanandomi», di cui oggi ho piena coscienza, è per me un metodo. mi son laureato nel 2010 a Pavia, con la tesi di laurea «Primitivo». successivamente è diventata una pubblicazione, un libro, in cui illustro la teoria secondo cui nella città del futuro si ritornerà alle origini, all’identità delle cose, alla fanciullezza. utopia: un paesaggio primitivo di uomini volanti (evoluzione) e nuraghi (origini). c'è una parola andata ormai in disuso che un forte impatto emotivo in me: Esploratore. non amo vantarmi dei viaggi, di quello che ho studiato, di quello che ho letto, e nemmeno di quello che ho capito. Amo fare.

Activities