salvatore palumbo

Architect agrigento / Italy

18
18 Followers 36 Following 2,456 Visits
send a message
salvatore palumbo 18
salvatore palumbo
Nato ad Agrigento, classe 1990, Salvatore Palumbo inizia il suo percorso di studi universitari in ingegneria per poi, dopo 3 anni di formazione trascorsi tra Catania e Milano, prediligere l’aspetto più compositivo e spostare il focus sullo spazio e sul benessere dell’uomo, iniziando cosi il percorso universitario in architettura presso l’università degli studi di Palermo.

L’innato interesse per la valorizzazione del territorio e per il profondo legame che esso crea con la comunità, lo portano nel 2013 a fondare “NONSOSTARE”: associazione che pone al centro della sua attività la rigenerazione urbana e il recupero del centro storico di Agrigento, ed a prendere parte nel 2016, al “PROJECT DE DOCTORAT DE RECHERCHE POUR LA MISE EN VALEUR DE L’HERITAGE NATURAL ET CULTUREL” presso l’università di Tunisi, con l’intento di approfondire tali tematiche che diventeranno il fulcro della sua attività lavorativa.

Il percorso universitario in architettura termina con la tesi sperimentale in “RIFUNZIONALIZZAZIONE E RICONVERSIONE DEL VIADOTTO AKRAGAS-MORANDI”: il racconto utopico di una città alloggiata lungo il viadotto, che lo porterà al “seminario internazionale e premio di architettura e cultura urbana” di Camerino.

Al termine degli studi, intraprende la libera professione iniziando a collaborare dapprima con alcuni architetti già presenti sul territorio, e successivamente ad aprire “LP2- Studio” con focus di attività principale sulla progettazione architettonica e di interior design per edilizia residenziale e commerciale.

“LP2 STUDIO” ha sede e attività principale in Sicilia, ma negli ultimi anni, anche Roma, Bologna, Milano e Bruxelles diventano nuovi scenari per esprimere i concetti fondamentali della sua attività professionale.

Essenzialità dell’architettura e semplicità delle forme, da sempre principi fondanti della sua attività, si traducono con la scelta di materiali ricercati, colori mai accesi e forme geometriche lineari: questi i tratti inconfondibili di un’architettura che esalta la memoria del territorio e pone al centro il benessere dell’uomo.

Attualmente frequenta il master in “project management” presso la business school del Sole 24 ore con l’obiettivo di approfondire le tematiche di gestione del progetto a 360 gradi.
salvatore palumbo
salvatore palumbo
  • Tel 3297624351

Nato ad Agrigento, classe 1990, Salvatore Palumbo inizia il suo percorso di studi universitari in ingegneria per poi, dopo 3 anni di formazione trascorsi tra Catania e Milano, prediligere l’aspetto più compositivo e spostare il focus sullo spazio e sul benessere dell’uomo, iniziando cosi il percorso universitario in architettura presso l’università degli studi di Palermo. L’innato interesse per la valorizzazione del territorio e per il profondo legame che esso crea con la comunità, lo portano nel 2013 a fondare “NONSOSTARE”: associazione che pone al centro della sua attività la rigenerazione urbana e il recupero del centro storico di Agrigento, ed a prendere parte nel 2016, al “PROJECT DE DOCTORAT DE RECHERCHE POUR LA MISE EN VALEUR DE L’HERITAGE NATURAL ET CULTUREL” presso l’università di Tunisi, con l’intento di approfondire tali tematiche che diventeranno il fulcro della sua attività lavorativa. Il percorso universitario in architettura termina con la tesi sperimentale in “RIFUNZIONALIZZAZIONE E RICONVERSIONE DEL VIADOTTO AKRAGAS-MORANDI”: il racconto utopico di una città alloggiata lungo il viadotto, che lo porterà al “seminario internazionale e premio di architettura e cultura urbana” di Camerino. Al termine degli studi, intraprende la libera professione iniziando a collaborare dapprima con alcuni architetti già presenti sul territorio, e successivamente ad aprire “LP2- Studio” con focus di attività principale sulla progettazione architettonica e di interior design per edilizia residenziale e commerciale. “LP2 STUDIO” ha sede e attività principale in Sicilia, ma negli ultimi anni, anche Roma, Bologna, Milano e Bruxelles diventano nuovi scenari per esprimere i concetti fondamentali della sua attività professionale. Essenzialità dell’architettura e semplicità delle forme, da sempre principi fondanti della sua attività, si traducono con la scelta di materiali ricercati, colori mai accesi e forme geometriche lineari: questi i tratti inconfondibili di un’architettura che esalta la memoria del territorio e pone al centro il benessere dell’uomo. Attualmente frequenta il master in “project management” presso la business school del Sole 24 ore con l’obiettivo di approfondire le tematiche di gestione del progetto a 360 gradi.