B&B Follonico

Montefollonico / Italy / 2009

20
20 Love 2,564 Visits Published
Un’antica residenza di contadini risalente ai primi dell’800 trasformata in struttura ricettiva. Principio ispiratore e linea guida del progetto di ristrutturazione è stato un consiglio che i committenti, Fabio Firli e Suzanne Simons, hanno ritenuto prezioso: prima di togliere un mattone o una vecchia pietra pensate a tutte le possibili alternative. Solo allora, se necessario, rimuovetelo. Ricordatevi che un mattone rimosso, anche se riposto nello stesso luogo 10 minuti dopo non sarà più lo stesso. Avrà perso la patina che il tempo gli ha regalato. Di qui l’obiettivo di rispettarne prima di tutto l'architettura. Tutti gli ambienti sono rimasti delle stesse dimensioni trovate. Sono stati si smontati e rimontati tetti e solai, sostituiti travi e travicelli ove necessario. Ma nessun muro è stato abbattuto, tutte le aperture sono rimaste delle originali dimensioni e non è stato costruito alcun tramezzo. Questo ha limitato il numero delle stanze da dedicare all'ospitalità, ma la superficie delle camere è molto al di sopra della media: le suite, esclusi i bagni, si estendono dai 30 ai 50mq. Gli interventi di consolidamento, i classici "cuci e scuci" sono stati fatti tutti dall'interno, evitando di intervenire sulle facciate esterne per non "marcare" la storia con una manufatto nuovo. Allo stesso tempo nessun materiale conservato né sostituito perché logoro (travi, terracotta, etc) è stato sabbiato. Soltanto lavato con acqua per rimuovere tutta la polvere che il tempo e i lavori avevano depositato. Per i rivestimenti sono stati scelti solo materiali di recupero o naturali. Il pavimento della zona giorno è un mix di tutta la terracotta salvata nel recupero. Il resto è travertino quasi bianco, lasciato senza stuccatura né fra lastra e lastra né sui pori. Gli intonaci sono a calce naturale, non pitturati. L'impianto termico e di raffrescamento è a pavimento per la parte privata e per tutte le zone comuni. Mentre è con fan coil a bassa temperatura nelle camere dedicate all'ospitalità. Gli arredi sono al 95% di recupero. Il 5 % è composto da materassi, reti, illuminazione principale e porcellane. Tutto il resto è stato acquistato nel tempo nei mercatini oppure artigianato locale (SESTINI) recuperando legni e ferri dal passato.
20 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Un’antica residenza di contadini risalente ai primi dell’800 trasformata in struttura ricettiva. Principio ispiratore e linea guida del progetto di ristrutturazione è stato un consiglio che i committenti, Fabio Firli e Suzanne Simons, hanno ritenuto prezioso: prima di togliere un mattone o una vecchia pietra pensate a tutte le possibili alternative. Solo allora, se necessario, rimuovetelo. Ricordatevi che un mattone rimosso, anche se riposto nello stesso luogo 10 minuti dopo non sarà più lo...

    Project details
    • Year 2009
    • Work started in 2007
    • Work finished in 2009
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts
    Archilovers On Instagram
    Lovers 20 users