Campidoglio 2

2° classificato Rome / Italy / 2008

5
5 Love 3,476 Visits Published
La sfida Costruire una nuova sede per l´Amministrazione comunale di Roma – città caratterizzata da un tessuto urbanistico millenario e da una storia dell’architettura unica nel suo genere – rappresenta indubbiamente una sfida complessa. In particolare bisogna effettuare una serie di considerazioni: Innanzitutto l´incarico di riunire i diversi reparti amministrativi ad oggi dislocati in tutta la città al fine di sviluppare un´unita´ funzionale ottimale, con luoghi di lavoro di altissima qualità per i dipendenti comunali. La nuova amministrazione avrà inoltre un ruolo di primo piano, commisurato alla sua rilevanza pubblica, nell´ambito della vita cittadina. All´interno dello straordinario insieme di piazze e luoghi pubblici della città di Roma, un nuovo ulteriore elemento dovrà contribuire ad arricchirne la vita pubblica. In quanto manifesto della città di Roma, il Campidoglio II dovrà essere esempio per un´architettura sostenibile, caratterizzata da un´elevata ottimizzazione energetica. Una progettazione sostenibile integrata che consideri aspetti ecologici, sociali ed economici genera risultati positivi in termini di risparmio energetico. A partire da questi requisiti, il progetto prevede un impianto urbanistico che sfrutti al meglio le condizioni climatiche locali, al fine di incrementare notevolmente la qualità di vita di ogni singolo utente Strategia e programma Al fine di creare un luogo attivo e vivace all´interno della città occorre garantire benessere individuale, agendo sulle proporzioni e la qualità degli edili ci, sulle condizioni microclimatiche preesistenti e sulla varietà funzionale. In quest´ottica il Campidoglio II deve migliorare la qualità della vita urbana del quartiere in cui si inserisce. A partire dall´isolato compatto e rigido, tipico del tessuto urbano circostante, le tracce pedonali di ingresso all´area modellano una grande piazza e dei corridoi visivi e fisici, delimitati da nuovi edifici articolati che, seppur separati in tre comparti, risultano morfologicamente unitari. Sulla piazza, accanto agli edifici dell´amministrazione comunale, saranno innestati i servizi di quartiere, quali biblioteca, sala conferenze, palestra, oltre ad una caffetteria, spazi espositivi per svariati eventi artistici ed un antistante albergo, capaci di attrarre molti utenti, rendendo questo spazio parte integrante del vissuto urbano. Si alternano delle aree di verde pubblico a delle zone pedonali pavimentate; giochi d’acqua e sistemi di seduta caratterizzano i punti più significativi di questo grande parco urbano. Gli accessi veicolari privati all´area vengono severamente regolati, negando quindi il traffico di transito ed accennando solo le superfici carrabili presenti. Gli edifici della nuova amministrazione si aprono verso la piazza, con i loro profili scalettati ed un sistema di terrazze verdi digradanti. La nuova sede dell´amministrazione si presenterà qui ai cittadini in modo luminoso, trasparente ed accogliente. I percorsi pedonali, a partire dal comparto C3, attraversano gli edifici di progetto, modellandone le forme. Il momento culminante di questa sequenza di spazi sarà l’area situata davanti a C5/S3. Qui la struttura si intensifica e la grande piazza, si manifesta come un luogo pulsante di vita in tutte le ore del giorno, cuore di scambi, relazioni, incontri e manifestazioni; un ambito in cui i cittadini possano integrarsi e sentirsi parte dell´amministrazione e della propria città. Un sistema di „alberatura tecnologica“, costituito da elementi puntuali – colonne alte circa 30 metri che sorreggono ciascuna un modulo di 16×16m composto da quattro pannelli di copertura – protegge la piazza dai fattori climatici più estremi, donandole una identità inconfondibile; essa fungerà inoltre da modello per una corretta utilizzazione delle risorse naturali. Alcuni elementi centrali dell´esistente Manifattura Tabacchi vengono integrati nel progetto. In particolare l´esistente ciminiera ha una funzione di landmark, il cui significato si esplica nell´ambito del particolare contesto storico dell´ex area industriale. Tutto l’impianto, insieme agli „alberi“, formerà un complesso unico che arricchirà ulteriormente la già inconfondibile immagine della città di Roma.
5 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La sfida Costruire una nuova sede per l´Amministrazione comunale di Roma – città caratterizzata da un tessuto urbanistico millenario e da una storia dell’architettura unica nel suo genere – rappresenta indubbiamente una sfida complessa. In particolare bisogna effettuare una serie di considerazioni: Innanzitutto l´incarico di riunire i diversi reparti amministrativi ad oggi dislocati in tutta la città al fine di sviluppare un´unita´ funzionale ottimale, con luoghi di lavoro di altissima qualità...

    Project details
    • Year 2008
    • Status Competition works
    • Type Government and institutional buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 5 users