Legno di Vino / Wood divine

La natura, tra il rovere e l'uva / Nature, between the oak and the grapes Cuneo / Italy

0
0 Love 872 Visits Published
Il legno è vivo: si muove, respira, parla. Ma è necessario saperlo ascoltare. Lo sanno bene i grandi produttori di vino, che utilizzano solo determinate barrique per ottenere affinamenti di alto livello. Lo sa bene Roberto Voerzio, uno dei più grandi produttori di Barolo, l’unico italiano che per i suoi prodotti ha ricevuto ben quattro volte 100/100 dalla rivista americana Wine Spectator, la più rinomata nel campo del vino. Siamo a La Morra, paesino delle Langhe in provincia di Cuneo, a 540 metri di altitudine. La cantina di Roberto Voerzio si trova in cima ad un cocuzzolo, con una vista a 360 gradi sui vigneti. E quale essenza poteva scegliere Voerzio per la sala dedicata alle degustazioni, realizzata nel 2004 in un’ala della sua cantina se non il rovere? Quando ha saputo che Fiemme 3000 è l’azienda leader nel settore dei pavimenti biocompatibili, che utilizza un sistema di oliatura assolutamente naturale, e che il pavimento rimane nel tempo pratico e resistente, non ha avuto più dubbi. Il rovere, poi, fa parte della tradizione piemontese nella pavimentazione delle case, nella realizzazione dei mobili, per non parlare delle barrique, appunto, capaci di far evolvere al meglio il Barolo. La cantina di Roberto Voerzio si trova in cima ad un cocuzzolo, con una vista a 360 gradi sui vigneti. Per la sala degustazioni è stato scelto quindi un rovere della Fior di Fiemme, di differenti lunghezze e larghezze per dare alla sala un’impronta particolare. L’ambiente è di circa 280 metri quadrati, ed è il luogo di rappresentanza, dedicato agli incontri con importatori stranieri,buyers, giornalisti, ospiti, ma anche semplici appassionati. The wood is alive: it moves, breathes, speaks. But it’s necessary to know how to listen. Well known from the greatest wine producers, which use only certain barrels to achieve high-level refinements. A choice of quality for a quality wine. It knows so good Roberto Voerzio, one of the greatest producers of Barolo, the only Italian producer that for its products has received four times 100/100 by the American Wine Spectator, the most renowned magazine in the field . We are in La Morra, Langhe village in the province of Cuneo, at 540 meters above sea level. The winery is located on a peak, with a 360 degree view of the vineyards. And what essence could choose Voerzio for the room devoted to wine tasting? The oak, of course. When he knew Fiemme 3000, leader in the field of biocompatible wooden floors, which uses a completely natural oiling system allowing the floor to remain practical and durable over time, he had no more doubts. The oak, then, is part of the local tradition for the floor of the houses, in the production of furniture, not to mention the barrel - in fact - able to evolve to the best Barolo wine. For the tasting room it was chosen then a oak of Fior di Fiemme series, in different lengths and widths to give the room a special mark. Wood is an obvious beauty and covers almost the entire surface, about 280 square meters, which is the place of representation, dedicated to meetings with foreign importers, buyers, journalists and guests.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il legno è vivo: si muove, respira, parla. Ma è necessario saperlo ascoltare. Lo sanno bene i grandi produttori di vino, che utilizzano solo determinate barrique per ottenere affinamenti di alto livello. Lo sa bene Roberto Voerzio, uno dei più grandi produttori di Barolo, l’unico italiano che per i suoi prodotti ha ricevuto ben quattro volte 100/100 dalla rivista americana Wine Spectator, la più rinomata nel campo del vino. Siamo a La Morra, paesino delle Langhe in provincia di Cuneo, a 540...

    Project details
    • Status Completed works
    • Type Pubs/Wineries
    Archilovers On Instagram