Eco Villaggio Orbetello

Orbetello / Italy / 2011

15
15 Love 2,851 Visits Published
Il progetto si inserisce in un contesto naturalistico sottoposto a tutela paesaggistica, in una sottile linea di terra bagnata dalla laguna su un versante e dal mare sull'altro.
Il campeggio, situato nella parte centrale della Giannella, è immerso in una pineta a ridosso di un'oasi naturalistica.
Principi fondanti del progetto sono rispetto e continuità, in relazione ad ambiente e caratteristiche del territorio, con l'obiettivo di creare uno spazio naturale, sostenibile e confortevole che renda l' Orbetello Camping Village un esempio toscano di Eco Villaggio.
In questa logica è stata indirizzata la progettazione di un sistema di piscine e di servizi per i campeggiatori, cercando proprio nel contesto naturalistico continui suggerimenti per soluzioni morfologiche e materiche ed indirizzando le scelte progettuali sull'integrazione fra ambiente e costruito.
Per i volumi e gli spazi funzionali, attentamente inseriti nel contesto, è quindi stato privilegiato l'utilizzo di materiali naturali, quali la pietra ed il legno.
Quest'ultimo è elemento prevalente che disegna la pavimentazione del solarium attorno alle piscine e caratterizza i volumi adibiti a servizi, per i quali è stata studiata una composizione in facciata di listelli con tonalità e spessori diversi, montati ad altezze differenti.
Questa composizione connota sia il rivestimento di parete dei piccoli edifici sia le strutture verticali per la schermatura solare a loro collegate.
Il legno diviene quindi elemento naturale uniformante ed al contempo generatore di un'estetica complessa che garantisce la varietà e la differenziazione degli elementi.
La progettazione del verde, che disegna aree di relax ombreggiate nella pavimentazione del solarium e che, grazie ai contorni sfumati di quest ultimo, permette alla pineta stessa di penetrare nel progetto, è un ulteriore esempio di ricerca di integrazione con la dimensione naturale.
In una logica organica, a diverse funzioni (servizi igienici, lavaggio stoviglie, lavaggio indumenti ecc) sono dedicati appositi spazi all'interno dei volumi di servizio, a loro volta articolati su un sistema di percorrenze che permette di usufruire in maniera rapida ed intuitiva dell'intero complesso.
Alle attività ricreative e aggregative è dedicato invece il progetto per una nuova struttura multifunzionale, di futura realizzazione, per la quale il contesto naturalistico di particolare pregio ha suggerito scelte di tipo morfologico e di utilizzo dei materiali che ne rispettassero le caratteristiche e che garantissero la continuità visiva della Laguna dalla strada principale della Giannella.
L’interno del nuovo corpo è molto semplice e, per una maggiore duttilità, si decide un sistema di sostegno puntiforme che permette, a seconda delle necessità, di lasciare un unico grande spazio o frazionarlo in due più piccoli e permettere la compresenza di attività diverse. Per lo stesso fine di agevole utilizzo dello spazio il blocco servizi-magazzini viene distribuito lungo un lato, rimanedo in disparte. L'incerta definizione tra interno ed esterno e l'appropriazione dell'intorno tipica del campeggio (basta pensare alle tende ed alle roulotte) si legge nel passaggio dolce tra il costruito e la pineta. Nel prospetto principale si trova una zona intermedia di filtro che appartiene già all'edificio: infatti si oltrepassa un sistema di elementi lineari che ricordano le canne della laguna anche se si è ancora all'esterno e questa zona non coperta ospita tre pini marittimi e la classica vegetazione della pineta. Nel lato rivolto alla laguna lo stesso concetto prende forma perché la copertura ed il rivestimento discontinuo di una parete creano una zona esterna ma riparata nella quale si passa dalla pavimentazione al manto erboso. Elemento di forte connessione con l’intorno è la copertura praticabile, dalla quale si può ammirare tutta la zona della laguna oltre la recinzione del campeggio. I diversi livelli sui quali è suddivisa la terrazza permettono la sua suddivisione in diverse aree: una parte con una zona bar, per la sola somministrazione di cibi e bevande, arredata con piccoli tavoli e sedie; una parte con dei gradoni che possono essere delle semplici sedute o una spalto ed una parte libera che può essere un affaccio sulla laguna o un piccolo scenario per spettacoli serali.
Il riferimento alle canne della Laguna, oltre ai listelli liberi presenti nel prospetto principale, sono anche l'elemento che caratterizza la soluzione del rivestimento che si adotta per tutto l’edificio che può così inserirsi con continuità all’interno della pineta.
15 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto si inserisce in un contesto naturalistico sottoposto a tutela paesaggistica, in una sottile linea di terra bagnata dalla laguna su un versante e dal mare sull'altro. Il campeggio, situato nella parte centrale della Giannella, è immerso in una pineta a ridosso di un'oasi naturalistica. Principi fondanti del progetto sono rispetto e continuità, in relazione ad ambiente e caratteristiche del territorio, con l'obiettivo di creare uno spazio naturale, sostenibile e confortevole che...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 15 users