Dalla parte dell’orto

Progetto vincitore 1° premio ex aequo del Concorso di idee per la Riqualificazione dell'area di ricomposizione urbana - Loc.Mazzetta - Sp La Spezia / Italy / 2008

12
12 Love 4,423 Visits Published
MOTIVAZIONI PROGETTUALI
L’intervento si pone come obiettivo la realizzazione di un complesso residenziale sostenibile rivolto ad una maggiore qualità ambientale e che garantisca una migliore realtà sociale di aggregazione.
Per tale motivo sono state seguite due principali scelte progettuali riguardanti sia la definizione dell'architettura degli edifici secondo principi del risparmio energetico e bio-climatico, sia la realizzazione di spazi esterni che costituiscano un nuovo tessuto urbano di collegamento con l'esistente.

A) BIOCLIMATICA / RISPARMIO ENERGETICO
Si è preferito optare per un differente orientamento degli edifici, rispetto alla soluzione proposta dagli elaborati del bando, tale da garantire la migliore esposizione e in grado di definire spazi verdi e di aggregazione di qualità all'interno del lotto stesso.
Nel valutare le cause del surriscaldamento nel periodo estivo, tipico delle nostre periferie, non bisogna trascurare le condizioni del microclima esterno. Questo è fortemente condizionato dal surriscaldamento dell’aria a causa dei flussi di calore emanati dalle troppe pavimentazioni lastricate in calcestruzzo o asfaltate, presenti nei centri urbani; è noto, infatti, che l’elevata conducibilità termica di alcuni materiali, quale il cemento, determinano un assorbimento del 10% in più di energia solare rispetto ad una corrispondente area coperta da vegetazione. Tale effetto è dovuto all’incapacità della superficie artificiale di trasformare l’energia solare assorbita, che viene restituita quasi integralmente in forma di calore.
In quest'ottica di qualità ambientale al fine di garantire una corretta vivibilità dello spazio esterno si prevede una progettazione specifica finalizzata al raggiungimento di un benessere microclimatico e di una maggiore qualità visiva e spaziale.
Con piccoli accorgimenti quali :
 essenze sempreverde frangivento sul lato nord per ridurre e attenuare i fenomeni ventosi nonché per attenuare l’eventuale inquinamento acustico ed atmosferico
 zone d'ombra costituite da pergolati-brise soleil e utilizzando essenze caducifoglie in grado di garantire in inverno un buon apporto di luce e calore e nel periodo estivo un valido sistema di ombreggiamento, in grado di mitigare il microclima
 recupero acque piovane utilizzabile per irrigazione degli orti urbani (vedi descrizione nel punto b)

Per quanto concerne la progettazione dei fabbricati si terrà conto della normativa vigente in merito al risparmio energetico e si adotteranno tecnologie passive ed attive, secondo soluzioni di tipo bio-climatico quali:
- la migliore esposizione possibile dei fabbricati
- adeguato isolamento igro-termico dell'involucro edilizio
- pannelli fotovoltaici sul tetto
- collettori solari
- giardini pensili sul tetto
- utilizzo di tecnologie costruttive tipo il “muro di trombe”

al fine di garantire comfort termico, risparmio energetico, riduzione delle emissioni inquinanti nonché dei costi di gestione.



B) SPAZI ESTERNI / ORTI URBANI

Collegamenti
In superficie ogni lotto ha i suoi accessi pedonali indipendenti e allo stesso tempo collegati tra loro per garantire continuità ai percorsi pedonali stessi.
Il progetto intende definire una qualità dello spazio urbano eterogenea che possa relazionare i tre lotti e gli stessi con il tessuto urbano esistente. A tal fine due ponti sul torrente Cappelletto, collegano l'area oggetto dell’intervento con Via Vittorio Alfieri e Piazza Domenico Guzman, grazie anche ad un percorso trasversale che, attraversando l'area, collega via Vittorio Alfieri con via Ugo Foscolo.
L'accesso pedonale principale all'area avviene da via Lunigiana in previsione della futura connessione con i nuovi interventi nell'ex area IP.

Parcheggi sottofondazione
E' stata fortemente voluta una completa pedonalizzazione degli ambiti di progetto ed è stata organizzata e distinta la viabilità pedonale e carrabile.
Viene così eliminata la promiscuità di circolazione negli spazi di superficie realizzando parcheggi con relative aree di manovre negli interrati.
Tali autorimesse interrate hanno unico accesso veicolare dalla via Lunigiana, sono comunque compartimentate e indipendenti l'una dall'altra. Ogni autorimessa è dotata di collegamenti verticali pedonali per accesso immediato in superficie.

Orti urbani
Prevalentemente nel lotto B, l'area esterna si articola attraverso la realizzazione di spazi polifunzionali quali aree di sosta, aree attrezzate per i bambini, zone d'ombra e orti urbani.
Questi ultimi nascono dalla volontà di ripensare lo spazio urbano attraverso un utilizzo “antico”, cioè quello dell'orto, concepito secondo uno scopo didattico e terapeutico e pertanto rivolto ad un’ utenza ampliata che comprende i bambini, gli anziani e le persone diversamente abili.
Il concetto di verde urbano non è quindi considerato solo pertinenziale ma come luogo di incontro e spazio creativo.

Utenza ampliata
In tal senso il progetto intende quindi promuovere tutte le azioni necessarie a garantire una fruizione agevole dell'area da parte di un'utenza ampliata con particolare riferimento alle persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali quali anziani, bambini, persone con disabilità.
L’intera area non solo risulta accessibile ai sensi della normativa vigente, ma è concepita secondo il criterio della progettazione ampliata.




DATI DI PROGETTO

SUL RESIDENZA
n°48 alloggi come di seguito specificato

EDIFICIO A

ALLOGGIO 1 Sup= 35 mq
ALLOGGIO 2 Sup= 45 mq
ALLOGGIO 3 Sup= 50 mq
ALLOGGIO 4 Sup= 30 mq

PIANO TIPO Sul = 165 mq
totale Sulx4 piani = 660 mq


EDIFICIO B

ALLOGGIO 1 Sup= 35 mq
ALLOGGIO 2 Sup= 45 mq
ALLOGGIO 3 Sup= 50 mq
ALLOGGIO 4 Sup= 30 mq

PIANO TIPO Sul = 165 mq
totale Sulx4 piani = 660 mq EDIFICIO C


ALLOGGIO 1 Sup= 78 mq
ALLOGGIO 2 Sup= 82 mq

PIANO TIPO Sul = 161 mq
totale Sulx4 piani = 644 mq

EDIFICIO D

ALLOGGIO 1 Sup= 78 mq
ALLOGGIO 2 Sup= 82 mq

PIANO TIPO Sul = 161 mq
totale Sulx4 piani = 644 mq


Sup Utile Lorda complessiva A B C D = 2608 mq






SUL COMMERCIALE

Fondi commerciali 645 mq
Sup Utile Lorda complessiva commercio = 645 mq



SUPERFICIE A PARCHEGGIO IN AUTORIMESSE INTERRATE E CANTINE

LOTTO A = piano interrato n° 48 Boxes auto residenza 1677,00 mq
piano interrato n° 16 cantine di pertinenza edificio A
piano interrato n° 08 cantine di pertinenza edificio C
piano interrato n° 08 cantine di pertinenza edificio D
piano terra n° 16 cantine di pertinenza edificio B
LOTTO B= piano interrato n° 41 posti auto pubblici 1536,00 mq
LOTTO C= piano interrato n° 38 boxes auto + n° 6 posti auto privati 1432,00 mq

Sup Utile Lorda complessiva autorimesse = 4645,00 mq

12 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    MOTIVAZIONI PROGETTUALIL’intervento si pone come obiettivo la realizzazione di un complesso residenziale sostenibile rivolto ad una maggiore qualità ambientale e che garantisca una migliore realtà sociale di aggregazione. Per tale motivo sono state seguite due principali scelte progettuali riguardanti sia la definizione dell'architettura degli edifici secondo principi del risparmio energetico e bio-climatico, sia la realizzazione di spazi esterni che costituiscano un nuovo tessuto urbano di...

    Project details
    • Year 2008
    • Status Competition works
    • Type Urban Furniture / Neighbourhoods/settlements/residential parcelling / Apartments / Multi-family residence / Shopping Malls
    Archilovers On Instagram
    Lovers 12 users