PROGETTARE E RIQUALIFICARE UNA PIAZZA A LICATA

Progetto vincitore del concorso di idee Licata / Italy / 2007

0
0 Love 1,862 Visits Published
gruppo di lavoro:
Prof. Ing. Salvatore Di Franco (docente presso l’I.S.I.S. “E. Fermi” Sezione Geometri di Licata);
Prof. Arch. Giuseppe La Marca (docente presso l’I.S.I.S. “E. Fermi” Sezione Geometri di Licata);
Alunni: Gianluca Amoroso, Fabio Grillo, Salvatore Marano (alunni della classe IV Sezione Geometri dell’I.S.I.S. “E. Fermi” di Licata);
Geom. : Pietro Amoroso (ex alunno dell’I.S.I.S. “E. Fermi” di Licata)

Il concorso è stato bandito dal comune di Licata (AG) ed è stato patrocinato dall’Associazione dei Geometri “F. Re Grillo”, dall’Ordine degli Architetti della provincia di Agrigento e dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Agrigento.

L'Istituto Statale d’Istruzione Superiore “E. Fermi”, è da anni attento alle problematiche territoriali ed in particolare alla valorizzazione delle preesistenze storico-architettoniche ivi presenti. Tanti i “Quaderni del Fermi” già pubblicati: “Licata tra Preistoria e Storia”, “Il Liberty a Licata”, “Architettura civica barocca a Licata – I Portali”, etc…; nell’immediato futuro sarà presentato un nuovo libro avente per oggetto gli itinerari turistici a Licata.

RELAZIONE TECNICA
Cenni storici e Stato di fatto

La piazza denominata “Gondar” sita a Licata, è stata oggetto di un primo intervento di valorizzazione negli anni ’70-’80 allorché l’Amministrazione di allora aveva realizzato un edificio a luogo di promozione dei prodotti agricoli locali. A causa di problematiche nate in seguito, l’edificio non fu utilizzato e conseguentemente gli spazi al contorno “subirono” un uso improprio: parcheggio incontrollato, luogo di vendita ambulante, punto di traffico veicolare intenso e caotico, etc….. Nella piazza Gondar confluiscono le seguent i vie: via Gen. C. A. Dalla Chiesa, Viale XXIV Maggio , Via Mogadiscio, Via Nazario Sauro.
Allo stato attuale la piazza appare in uno stato di degrado, accentuato ancora di più dalla presenza dei veicoli in sosta sulla piazzo la delimitata da via Dalla Chiesa e dall’edificio ad ango lo co n Viale XXIV Maggio.

Progetto della piazza
Nel progettare la piazza di che trattasi si è pensato, oltre a riqualificare l’area (v. edifici presenti al contorno) alla necessità di armonizzare l’intenso traffico veicolare che caratterizza il posto.
La piazza sarà battezzata con il nome di “Filippo Re Grillo”, in onore del nostro illustre concittadino che ha valorizzato il Liberty a Licata.
La soluzione proposta prevede un tratto stradale che si colloca tra l’edificio situato tra le vie: Gen. Dalla Chiesa e viale XXIV Maggio e il fabbricato inutilizzato presente al centro della piazza ; detto tratto stradale servirà a smaltire parte del traffico diretto in via Mogadiscio o in via Gen. Dalla Chiesa (senso unico con senso di percorrenza da viale XXIV Maggio verso via Gen. Dalla Chiesa). La strada si distaccherà dal primo edificio 5,50 m per consentire alle persone che abitano lo stabile di potersi muovere in totale sicurezza in prossimit à dei loro accessi; l’altra distanza che intercorre tra il lembo della carreggiata ed il secondo fabbricato è di 4,50 m; in tal modo si ottiene una carreggiata di 5,00 m di larghezza. Con la realizzazione di questo nuovo tratto di strada si vuole realizzare (con la via che costeggia palazzo Liotta - larga 5,00m) una “grande rotatoria”, avente il compito di smaltire e ordinare il traffico. La gran parte della piazza (quella che si affaccia sulla via parallela al palazzo Liotta) verrà destinata ad area parcheggio avente misura di metri 15.80 di lunghezza e metri 6.70 di larghezza. La sistemazione dei parcheggi segue l’ordine a spina ottenendo con tali misure un numero di
parcheggi pari a 6 unità; inoltre, tali posteggi sono adiacenti al centro della piazza per consentire al conducente l’immediato passaggio dall’area parcheggio all’area pedonale.
La progettazione prevede una nuova collocazione e sistemazione delle griglie fognarie, collocate all’estremità delle strade in pendenza, in prossimità del viale XXIV Maggio. La griglia fognaria sarà realizzata i acciaio seguirà la t essitura presente nella tavola di dettaglio. Una delle opere di fo ndamentale importanza che si deve realizzare è il rifacimento della pavimentazione della piazza che dovrà essere eseguita i maniera tale da diminuire la pendenza dovuta ai dislivelli della zona e consentire la creazione di una zona più fruibile per le persone che la frequenteranno. La pavimentazione sarà realizzata con materiali che valorizzeranno e creeranno una perfetta armonia tra la piazza e gli edifici adiacenti, seguendo la tessitura che si può rilevare nelle tavole grafiche. Un’importanza rilevante assumo no i passaggi per i diversamente abili, present i in t utta la piazza appunto facilitare e non negare l’accesso a coloro che hanno esigenze particolari. Due di quest i passaggi saranno ubicati all’estremità della piazza, tali da unire quest’ultima con via Gen. Dalla Chiesa, riducendo non solo il dislivello ma consentendo ai disabili il passaggio dalla via appena citata alla piazza e viceversa; eventuali altri passaggi sorgeranno in corrispondenza degli attraversamenti pedonali. Le rampe sono state create in modo tale da non oltrepassare i limiti massimi dettati dal P.R.G.; sono stati adottati i seguenti valori: una pendenza che compresa tra il 5% e l'8%; una lunghezza massima inferiore a 10,00 m; una larghezza minima della rampa pari a 1,30 m. Inoltre, per aumentare e assicurare la protezione al disabile intento ad immettersi nella rampa, si dovrà proteggere quest’ultima ai lati con apposite ringhiere. Al fine di riqualificare al meglio l’intera piazza, si prevede una ristrutturazione del manufatto centrale al fine di adattare l’edificio allo stile liberty. Si pensa di modificare lo spazio interno che potrebbe essere utilizzato per servizi igienici pubblici e per metà ad area che l’Amministrazione comunale potrà destinare per le proprie esigenze. Il rifacimento dell’edificio prevederà la creazione di un nuovo prospetto che sarà realizzato seguendo i criteri e lo stile degli edifici adiacenti.
Infine, una volta realizzato il tutto, la piazza sarà arredata non solo da panchine che serviranno per la sosta dei cittadini, ma anche da un’adeguata vegetazione ricercata che metterà ancora di più in risalto lo stile Liberty dei palazzi limitrofi, e subordinato a tutto ciò seguirà anche un’appropriata
illuminazione che tenderà a riportarci con la particolare intensità luminosa indietro nel tempo, facendoci assaporare quella che era l’atmosfera Liberty presente a Licata agli inizi del secolo scorso.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    gruppo di lavoro:Prof. Ing. Salvatore Di Franco (docente presso l’I.S.I.S. “E. Fermi” Sezione Geometri di Licata); Prof. Arch. Giuseppe La Marca (docente presso l’I.S.I.S. “E. Fermi” Sezione Geometri di Licata); Alunni: Gianluca Amoroso, Fabio Grillo, Salvatore Marano (alunni della classe IV Sezione Geometri dell’I.S.I.S. “E. Fermi” di Licata);Geom. : Pietro Amoroso (ex alunno dell’I.S.I.S. “E. Fermi” di Licata)Il concorso è stato bandito dal comune di Licata (AG) ed è stato patrocinato...

    Project details
    • Year 2007
    • Client Comune di Licata
    • Status Competition works
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram