Piazza Garibaldi

Premio Architettura Territorio Fiorentino 2012 | Opera prima Lastra a Signa / Italy / 2010

8
8 Love 4,748 Visits Published
La riqualificazione di Piazza Garibaldi diventa lo strumento necessario per incrementare gli spazi pubblici all’interno del centro storico, ambiti a carattere collettivo che vengono integrati in un disegno complessivo ed unitario. I criteri di definizione del progetto si basano su una lettura reinterpretativa del contesto e coinvolgono alcuni edifici notevoli che vengono assunti come elementi generatori di ambiti funzionali legati alla fruizione dello spazio pubblico quali l’incontro, l’attività mercantile e gli eventi culturali. Alcuni elementi, riconoscibili come temi collettivi e mirati a definire una centralità consapevole di questo spazio all’interno del tessuto urbano, introducono al rapporto che il nucleo storico ricerca con le porzioni di paesaggio circostante. CONTINUITA’ La sistemazione della nuova Piazza Garibaldi si pone in continuità con gli interventi già avviati dall’amministrazione comunale, come la Piazza del Comune e la sistemazione di Via Dante Alighieri, oltre che con il previsto recupero dello Spedale di Sant’Antonio e la realizzazione del Nuovo Archivio della Biblioteca Comunale. FLESSIBILITA’ La soluzione architettonica della nuova piazza prevede la realizzazione di spazi ampi e permeabili, in cui gli ambiti destinati ai pedoni risultano riconoscibili e protetti rispetto alle parti ove viene invece lasciata una maggiore permeabilità al transito dei veicoli. Le preesistenze architettoniche più significative, il Palazzo Baroncelli, la Misericordia e lo Spedale di Sant’Antonio diventano occasione per definire ambiti funzionali precisi: la piazza Alberata, il Mercatale, il Mattonato, l’Arena . La piazza Alberata è pensata come un luogo protetto che favorisca il ritrovo, la sosta attrezzata, il gioco all’aperto per i bambini oltre che assicurare zone d’ombra e relax durante la stagione estiva La parte centrale della piazza, il Mercatale, corrisponde ad uno spazio ampio connotato da un carattere di maggiore polivalenza per la flessibilità con la quale può accogliere lo svolgimento di molteplici attività quali il mercato settimanale, sagre, eventi fieristici, brevi soste veicolari o semplicemente consentire il passaggio pedonale. Il Mattonato recupera un’antica tradizione presente sulla piazza ad inizio novecento connessa alla sosta ed al passeggio e, con il sistema delle vasche d’acqua, si pone come elemento di connessione tra la piazza, lo Spedale e la retrostante Arena. L’Arena è progettata per lo svolgimento, nella stagione estiva, del tradizionale cinema all’aperto, mentre nella stagione invernale diviene spazio pubblico attrezzato a diretto contatto con il nuovo Archivio della Biblioteca e lo Spedale. QUALITA’ – MATERIALI E ILLUMINAZIONE Il progetto della Piazza e delle aree ad essa limitrofe si fonda su principi di qualità e sostenibilità. Sono previsti materiali connessi alla tradizione locale, affiancati da altri che garantiscono elevata resistenza, durata, leggerezza. La pavimentazione è prevista in lastre di pietra Serena, materiale naturale già impiegato negli spazi pubblici riqualificati all’interno del nucleo storico, a cui vengono affiancati altri materiali legati alla tradizione toscana, come il sestino di cotto dell’Impruneta e la pietra santafiora, unitamente alla pietra lavagrigia, espressione più alta del comune Peperino. Le sedute, realizzate su disegno, sono in calcestruzzo impastato con frammenti di pietra santafiora. Per le parti in legno sono impiegate essenze provenienti da foreste rinnovabili del Nord Europa. Le bordature e le fontane sono in acciaio patinato tipo Corten, materiale che non necessita di alcun trattamento per la resistenza agli agenti atmosferici. Un altro elemento che connota la qualità delle scelte progettuali risiede nell’attenzione per l’illuminazione. Questa componente è stata concertata con tecnici specialisti del settore al fine di valorizzare le emergenze storico-architettoniche presenti ed accentuare gli spazi definiti dal progetto, oltre a garantire un adeguato livello di illuminazione di ogni parte della piazza e del nuovo parcheggio e ridurre il consumo energetico. REALIZZAZIONE PER PARTI Il progetto della nuova piazza e del nuovo parcheggio prevede una piano di cantierizzazione strutturato in maniera tale da evitare le interferenze tra le lavorazioni previste e le attività attualmente presenti sulla piazza. Il compimento dell’opera viene affidato alla successione di quattro unità minime di intervento in maniera tale da garantire il mantenimento della viabilità carrabile e pedonale, il transito da e per la Misericordia oltre che l’accessibilità ai pubblici esercizi ed alle residenze. POSTEGGI La razionalizzazione dei parcheggi pubblici situati sia all’interno che all’esterno delle mura storiche diventa un aspetto complementare e necessario per la fattibilità dell’intera operazione. Parallelamente al progetto della piazza è stato redatto uno studio sulle aree di parcheggio già utilizzate oltre a quelle potenzialmente impiegabili con l’impegno di ottimizzarle ed integrarle in una strategia complessiva. Primo tassello per la riqualificazione del centro storico di Lastra a Signa è la realizzazione, simultaneamente all’avvio dei lavori per la realizzazione della nuova Piazza, del nuovo parcheggio interno al centro storico, collocato in posizione strategica a ridosso della cinta muraria. Si tratta di un intervento di natura leggera e reversibile che offrirà la prima reale alternativa alle aree di sosta ora insistenti sulla piazza.
8 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La riqualificazione di Piazza Garibaldi diventa lo strumento necessario per incrementare gli spazi pubblici all’interno del centro storico, ambiti a carattere collettivo che vengono integrati in un disegno complessivo ed unitario. I criteri di definizione del progetto si basano su una lettura reinterpretativa del contesto e coinvolgono alcuni edifici notevoli che vengono assunti come elementi generatori di ambiti funzionali legati alla fruizione dello spazio pubblico quali l’incontro,...

    Project details
    • Year 2010
    • Work finished in 2010
    • Client comune di lastra a signa
    • Contractor società ligure consortile
    • Status Completed works
    • Type Public Squares
    • Websitehttp://www.premio-at.it
    Archilovers On Instagram
    Lovers 8 users