LA CASA SOLARE ZERO ENERGY

Luminosa, economica, confortevole. Montebelluna / Italy / 2013

1
1 Love 861 Visits Published
LA CASA SOLARE Luminosa, economica, confortevole. Il concetto di base è semplice. Esso si può rilevare dalle costruzioni sia rurali che aristocratiche del passato. In esse, la facciata principale appare rigorosamente orientata a Sud/Sud-Est. Il motivo è presto giustificato. Le finestre e le stanze disposte lungo la facciata principale potevano godere di una grande insolazione e luminosità in inverno e di un facile ombreggiamento in estate. Altre aperture poste sulla facciata Nord, inoltre, consentivano una confortevole ventilazione nelle giornate afose. Ma le tecniche costruttive ed i materiali da costruzione, erano, allora, abbastanza limitati ed i vantaggi climatici ed ambientali delle costruzioni non potevano che essere, a loro volta, limitati. Oggigiorno, le conoscenze scientifiche sulle prestazioni dei materiali da costruzione e l’impiego di nuove modalità costruttive, possono aiutarci a costruire fabbricati molto confortevoli e di economica gestione. Ingrandire le superfici finestrate poste sulla facciata Sud per far entrare più luce e calore solare senza aumentare la dispersione termica, è ora possibile data la disponibilità di vetri stratificati molto efficaci. La necessità di avere case robuste che resistano al terremoto, fornisce anche una grande massa del fabbricato, migliorandone notevolmente le prestazioni termiche, sia in inverno che in estate. Posizionare grossi spessori di materiale isolante sulle pareti, sul tetto e sul pavimento, che riducano di molto la dispersione termica, è facilitato dalla disponibilità di materiali molto efficaci offerti dal mercato. Parimenti, il ricambio d’aria, ormai irrinunciabile per la salubrità degli ambienti, è ottenibile con impianti molto semplici che consentono un notevole recupero di calore. Ovviamente, tutte le ottime prestazioni descritte, vanno organizzate in un progetto funzionale, piacevole, semplice ed economico. Ci aiuta molto nelle scelte prestazionali, la possibilità di controllare la progettazione climatica mediante complessi calcoli assistiti da computer. Con essi vengono verificate sia le prestazioni climatiche che quelle luminose del fabbricato, oltre, ovviamente, a quelle legate alla sicurezza sismica. Con quale obiettivo ambizioso? Una costruzione, sicura, molto luminosa, igienica, che non consumi energia per il riscaldamento, ma riesca a fare tesoro dei gratuiti apporti solari e che sia confortevole anche in estate. Un risultato complessivo, che bisogna raggiungere, però, con impiego minimo di impianti, in modo da ottenere una casa semplice da utilizzare e da mantenere. In una parola una casa solare, che aggiunga ai classici canoni vitruviani, Firmitas, Utilitas e Venustas, anche il temine Oeconomica. In grado, cioè di utilizzare al meglio le condizioni climatiche e ambientali che la natura, nel suo ciclo di avvicendamento stagionale, è in grado di offrire. Nelle due case abbinate presentate nelle figure 1.2.3.4, tutta l’energia termica necessaria per il riscaldamento viene fornita dai raggi del sole che penetrano direttamente attraverso le finestre poste sulla facciata Sud. La proporzione ottimale tra il volume del fabbricato, la superficie disperdente, la dimensione delle finestre, lo spessore dell’isolamento termico e la quantità della massa interna, consentono di raggiungere questo ottimale risultato. Il ricambio d’aria controllato, inoltre, consente un grande recupero di calore e una sicura e irrinunciabile igiene dei locali. La sfida è ottenere le descritte qualità nella semplicità e con costi contenuti anche nella costruzione e nella successiva manutenzione, nella migliore tradizione della progettazione olistica.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    LA CASA SOLARE Luminosa, economica, confortevole. Il concetto di base è semplice. Esso si può rilevare dalle costruzioni sia rurali che aristocratiche del passato. In esse, la facciata principale appare rigorosamente orientata a Sud/Sud-Est. Il motivo è presto giustificato. Le finestre e le stanze disposte lungo la facciata principale potevano godere di una grande insolazione e luminosità in inverno e di un facile ombreggiamento in estate. Altre aperture poste sulla facciata Nord, inoltre,...

    Project details
    • Year 2013
    • Main structure Reinforced concrete
    • Status Research/Thesis
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users