Le Jardin de Palerme

Biblioteca e Giardino a Palermo

0
0 Love 928 Visits Published
Come in un sistema di scatole cinesi, un giardino esotico e tropicale nasce nel cuore di un giardino mediterraneo, mettendo a confronto profumi e colori della nostra terra con flora e fauna proveniente da un mondo 'altro', fatto di suggestioni e di invenzione. Nell'isolato a vicolo Scalilla al Capo, nel centro storico di Palermo, un ‘giardino nel giardino' prende forma da un progetto ideato dall'architetto Salvo Butera in collaborazione con il professor Sergio Pausig. Il progetto, che comprende la realizzazione di una biblioteca con annesso giardino, rientra nel piano di recupero del quartiere di Sant'Agostino promosso dal Comune di Palermo ed è pensato ad uso dei nuovi residenti dell'area riqualificata: un luogo destinato all'incontro, alla lettura e alla ricerca attraverso la documentazione informatica. Un'oasi di svago e di cultura dove l'accesso ad 'altri mondi e civiltà' rappresentato dai libri e dai documenti consultabili viene già anticipato in modo metaforico dalla presenza in giardino di inserti provenienti da altre 'latitudini'. E' un mondo parallelo quello che anima l'intervento all'aperto, realizzato su disegni di Sergio Pausig con ceramiche Caleca e mosaici Bisazza, e che costituisce nel giardino un percorso fatto di piante e uccelli, alberi e fiori in dialogo con le essenze arboree tipiche della regione Siciliana. L'intero sistema architettonico così come la biblioteca, progettata anche negli interni e nell'arredamento da Salvo Butera, è stato realizzato da Edilstrutture s.r.l.   Marta Moretti Vicedirettore, Città d’Acqua, Venezia       As in a system of Chinese boxes, an exotic and tropical garden is born in the heart of a Mediterranean garden, putting in comparison perfumes and colours of our earth with flora and fauna coming from an 'other' world, made up of suggestions and inventions. In the Scalilla al Capo alley, in the historical centre of Palermo, a 'garden in the garden' takes form from a project conceived by the architect Salvo Butera in collaboration with professor Sergio Pausig. The plan, that foresees the realization of a library with an attached garden, is part of recovery plan of the district of Sant'Agostino, promoted by the Municipality of Palermo and devoted to the new residents of this regenerated area: a public place for meeting, reading and researching through digital  documentation. An oasis of relax and culture where the access to 'other worlds and civilizations' represented by the books and documents here available is anticipated in a metaphoric way by the presence of elements coming from others 'latitudes' in garden. Is a parallel world animating the external interventions, realized with ceramic Caleca and mosaics Bisazza on sketches of Sergio Pausig: it represents, in the garden, a path made of plants and birds, trees and flowers in dialogue with the arboreal essences typical of the Sicilian region. The whole architectural system as the library, also signed by Salvo Butera in the insides and in the furnishing, has been realized by Edilstrutture s.r.l.    Marta Moretti Deputy Director, Città d'Acqua, Venice
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Come in un sistema di scatole cinesi, un giardino esotico e tropicale nasce nel cuore di un giardino mediterraneo, mettendo a confronto profumi e colori della nostra terra con flora e fauna proveniente da un mondo 'altro', fatto di suggestioni e di invenzione. Nell'isolato a vicolo Scalilla al Capo, nel centro storico di Palermo, un ‘giardino nel giardino' prende forma da un progetto ideato dall'architetto Salvo Butera in collaborazione con il professor Sergio Pausig. Il progetto, che comprende...

    Project details
    • Status Completed works
    • Type Urban Furniture
    Archilovers On Instagram