Residenza Tottoli & Minini

Edilizia bioclimatica a programmato fabbisogno energetico - CENED Classe A Prestine / Italy / 2012

0
0 Love 932 Visits Published
Trattasi di un edificio monofamiliare sviluppato su un piano fuori terra ed integrato da locali accessori ai piani primo ed interrato.
L’architettura del fabbricato è stata studiata per garantire il migliore sfruttamento possibile dell’irradiazione solare, anche in virtù del contesto di inserimento, non ottimale.
L’incoerenza riscontrabile sugli edifici esistenti caratterizzati da forme, finiture e stili linguistici disparati non consente di seguire una linea tipologica ideale.
Le forme previste limitano i volumi allo stretto indispensabile proponendo un edificio coerente nei rapporti vuoti - pieni ed in armonia con il terreno circostante.
La proposta architettonica è il risultato del difficile incontro tra le caratteristiche ambientali del sito e le esigenze di spazi esterni fruibili dai bambini. La conformazione del terreno costituisce infatti un rilevante vincolo, anche in rapporto all’esposizione solare.
Al fine di limitare gli ombreggiamenti portati, si prevede, tanto per la copertura principale che per la copertura del portico, la realizzazione di strutture a falda unica che consentano di acquisire la massima irradiazione dall’esposizione Sud - Ovest.
Tale soluzione consente di diminuire notevolmente le altezze massime fuori terra e contenere l’impatto dei volumi edificati.
La soluzione organica del tetto piano a giardino pensile per l'accesso alla serra risolve il punto di contatto con il terreno/giardino e risulta inoltre estremamente performante da un punto di vista termico ad integrazione dei classici sistemi di isolamento.
Caratteristica è la serra fotovoltaica posta sulla copertura piana, un piccolo volume realizzato con strutture portanti in acciaio e completamente vetrato dall’esterno. Essa soddisfa contemporaneamente due fabbisogni primari: il primo, dare una minima illuminazione alla porzione di sottotetto non abitabile, ed il secondo, quello di uno spazio da dedicare alla coltura dei fiori e piante grasse nei periodi invernali, passione della committenza.
La copertura della serra è composta da moduli fotovoltaici del tipo vetro – vetro, necessari al soddisfacimento del fabbisogno di energia elettrica dell’abitazione.

Intervento di edilizia bioclimatica residenziale per cui è stata eseguita una progettazione coordinata tra le esigenze architettoniche e le prestazionali generali definite preliminarmente dal cliente: le prestazioni impiantistiche ed energetiche complessive si sono basate sulla volontà di gestire il riscaldamento ed il raffrescamento con pompa di calore a sonde geotermiche ( realizzate da eurisko uomo ambiente srl che ha progettato, fornito e realizzato con prodotti Rehau ).

Grazie alla sinergica collaborazione con la soc. Boni Marco e Valter Srl ( http://www.bonilegno.it/ ), ditta che vanta un’esperienza ventennale nella lavorazione del legno massello, lamellare e della prefabbricazione, l’operazione può vantare aspetti energetico/prestazionali elevati.

Gli elementi caratterizzanti l’iniziativa sono:

- edificio bioclimatico a programmato consumo energetico, CENED Classe A, con definizione degli apporti solari in relazione all’applicazione di sistemi passivi ( serra a captazione solare, tetti verdi a giardino pensile );
- applicazione di tecnologie a secco e materiali a basso impatto ed alta efficienza;
- impianto di climatizzazione a pompa di calore a sonda geotermica con produzione di acqua calda sanitaria, ed un sistema di recupero delle acque meteoriche da 3000 litri per il circuito sanitario, lavanderia ed esigenze legate alla manutenzione del giardino.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Trattasi di un edificio monofamiliare sviluppato su un piano fuori terra ed integrato da locali accessori ai piani primo ed interrato. L’architettura del fabbricato è stata studiata per garantire il migliore sfruttamento possibile dell’irradiazione solare, anche in virtù del contesto di inserimento, non ottimale. L’incoerenza riscontrabile sugli edifici esistenti caratterizzati da forme, finiture e stili linguistici disparati non consente di seguire una linea tipologica ideale. Le forme...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Main structure Mixed structure
    • Client Sig.ri Tottoli Marina e Minini Davide
    • Contractor Boni Marco e Valter Srl - Vilminore di Scalve
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence / Interior Design
    Archilovers On Instagram