Uffici giudiziari

Progetto di ampliamento della sede giudiziaria esistente Bergamo / Italy / 2008

2
2 Love 866 Visits Published
Nel centro storico di Bergamo Bassa, all’interno dell’antico borgo di San Leonardo, sorge l’ex complesso scolastico di via Borfuro che si affaccia sull’omonima via con una manica ad “U” a tre piani fuori terra cui se ne aggiunge un’altra a nord che presenta, su via Garibaldi, la stessa altezza e quattro piani sul fronte verso sud. Il risultato compositivo è un impianto “a pettine” a due corti aperte. Ad ovest la parte più antica del complesso confina con la trecentesca ex Chiesa della Maddalena e l’annesso chiostro; l’affaccio su via Sant’Alessandro è settecentesco così come il cortile porticato su quattro lati e loggiato a serliana. Ad est si colloca la struttura dell’attuale Tribunale Civile (ex Pretura), costruito agli inizi degli anni ’80, insieme ad un parcheggio interrato su due piani. L’intervento, su commissione del Comune di Bergamo proprietario dell’intero complesso, si pone l’obiettivo di ampliare la preesistenza per trasformarla nella nuova sede degli uffici giudiziari tutelando le facciate con un’operazione di recupero e risanamento conservativo. L’organizzazione degli spazi prevede una partizione a seconda della destinazione d’uso: Civile, Penale, Giudici di Pace oltre ai locali per l’UNEP e per l’Ordine degli Avvocati. L’ampliamento ha comportato l’innesto di un nuovo corpo di fabbrica nell’ala dell’ex Pretura che funge da elemento di raccordo con i nuovi edifici, venendo a costituire, nell’affaccio su via Borfuro, due altri complessi a corte aperta. I nuovi corpi sono stati progettati in un rapporto di continuità con l’esistente e ne riprendono il disegno integrandolo con soluzioni contemporanee e innovative. Ne risulta una rilettura che mira ad una semplicità compositiva in linea per volumi e altezza con la preesistenza. I due avancorpi del nuovo complesso presentano una base rivestita da blocchi in pietra artificiale bianca (con lunette e singole aperture di forma quadrata). La parte superiore è scandita da serie di pilastri in acciaio alternati a pannelli di reti a maglia metallica, con funzione di filtro per le vetrate che si sviluppano a tutta altezza sino alla sommità dell’edificio. Nei due fronti rientranti, struttura muraria (che ha qui come base un grande arco) e parti finestrate si invertono: i primi due piani sono caratterizzati da una copertura a mattoni ed un numero variabile (da cinque a dieci) di aperture mentre solo l’ultimo piano presenta, su scala ridotta, la stessa soluzione attuata per gli avancorpi. Progetto architettonico: Isolarchitetti, L. Moretto, ICIS s.r.l. capogruppo r.t.), S.A. Accotto, Bosi e Associati, Mascheroni Studio Associati, R. Nervo, Poliedra Spa Direzione lavori: L. Moretto Direzione artistica: A. Isola Committente: Comune di Bergamo Impresa: Luigi Cividini S.p.A. Dalmine (BG) (capogruppo r.t.)
2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Nel centro storico di Bergamo Bassa, all’interno dell’antico borgo di San Leonardo, sorge l’ex complesso scolastico di via Borfuro che si affaccia sull’omonima via con una manica ad “U” a tre piani fuori terra cui se ne aggiunge un’altra a nord che presenta, su via Garibaldi, la stessa altezza e quattro piani sul fronte verso sud. Il risultato compositivo è un impianto “a pettine” a due corti aperte. Ad ovest la parte più antica del complesso confina con la trecentesca ex Chiesa della Maddalena...

    Project details
    • Year 2008
    • Work finished in 2008
    • Client Comune di Bergamo
    • Contractor Luigi Cividini S.p.A. Dalmine (BG) (capogruppo r.t.)
    • Status Completed works
    • Type Office Buildings / Law Courts / Recovery/Restoration of Historic Buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users