concorso nuovo polo scolastico in Comune di Cernusco sul Nav

Comune di Cernusco sul Naviglio / Italy / 2008

1
1 Love 1,236 Visits Published
L’ubicazione del polo scolastico, previsto nella zona est della città, trova accesso da via Cavour ed è confinante con il Parco Azzurro dei Germani, con il villaggio S. Giovanni di Dio e la S.P. 121 e si pone baricentricamente all’espansione edilizia in questa parte di città, carente di
infrastrutture scolastiche.
Il sistema dei percorsi ideato, pedonali e carrabile, permettono una facile accessibilità, percorribilità e fruizione da parte dei potenziali utenti ed accompagnatori con la possibilità di raggiungere in totale sicurezza il luogo di destinazione prefissato.
Le scelte progettuali per l’accessibilità ai luoghi ha privilegiato il pedone ed il ciclista rispetto all’automobilista, il quale parcheggiando l’auto all'esterno del complesso didattico può raggiungere con facilità la destinazione prefissata.
La strada posta sul lato est dell’area consentirà l'accesso per raggiungere la scuola per l'infanzia ed ai mezzi a servizio della mensa, nonché ad eventuali mezzi di emergenza e manutenzione.
L’alta permeabilità consentita dal sistema di percorsi pedonali e carrabili, attribuiscono all’ipotesi progettuale un ottima fruizione e funzionalità del polo scolastico in tutte le sue parti, tali scelte sono state studiate per consentire a tutti i potenziali utenti sia essi affini alle
strutture da realizzate che occasionali per il godimento delle strutture extra-scolastiche .
Altrettanta attenzione si è posta nei confronti di chi “diversamente abile” voglia usufruire e/o debba usufruire delle strutture in oggetto,
consentendo di raggiungere senza difficoltà il luogo di destinazione prefissato anche alle diverse quote.
L’idea di riservare un area molto ampia per l’accesso al polo nasce oltre ad esigenze di sicurezza anche per una doppia funzione di luogo di aggregazione capace di contenere un numero elevato di persone.
Le direttive solari sono il principio cardine della composizione e dell’articolazione architettonica dei volumi del nuovo polo scolastico. In particolare, l'asse elio-termico ha determinato la disposizione delle aule, che si affacciano sempre a sud per usare nel migliore dei modi la
radiazione solare e i suoi benefici. Sulle direttrici secondarie si allineano i percorsi esterni, gli spazi di servizio alla didattica e i collegamenti con l'esterno.
I criteri di progettazione rivolti verso la compatibilità e la sostenibilità ambientale hanno determinato non solo l’uso di materiali ecologici e di fonti d’energia rinnovabili ma anche un’attenta distribuzione degli ambienti costruiti e dei luoghi all’aperto al fine di sfruttare nel miglior modo la luce naturale e di contenere i fabbisogni ed i consumi energetici.
Il polo scolastico prevede tre ordini di scuola, precisamente scuola per l'infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Particolare attenzione è stata posta nella loro interazione, sia per creare un percorso formativo unitario negli allievi sia per ottimizzare lo sfruttamento dell'area,
senza trascurare il risparmio economico per l'Amministrazione Comunale nel centralizzare alcune funzioni.
L’area destinata al verde per lo sport ed il tempo libero è stata dislocata tra le varie strutture scolastiche, ciò fa sì che tutti gli allievi possano godere di un contatto con la natura diretto e agevole in qualsiasi orario e senza che questo possa essere di intralcio o di disturbo alle
attività didattiche. Ciò rende più vivibile e gradevole la permanenza dell’area sopra menzionata, oltre a una serie di servizi attinenti all’attività sportiva all'aperto in un habitat naturale.
Il progetto tiene in considerazione la pista ciclabile che corre parallela a via Cavour, tanto da prevedere all’altezza del parcheggio un sottopassaggio per l’accesso all’area di progetto.

Il progetto prevede la concentrazione delle attività extrascolastiche prospicienti proprio via Cavour, questo consentirà un duplice utilizzo delle strutture per lo sport ed il tempo libero, nella fattispecie l’idea progettuale prevede la realizzazione di una palestra polifunzionale e di
attrezzature sportive all’aperto, oltre che caffetteria, luoghi di aggregazione, servizi igienici indipendenti etc., fruibili sia durante le ore
scolastiche che extrascolastiche. Oltre alle zone per lo sport ed il tempo libero, frammentate ed articolate all’interno del polo scolastico, è previsto nella zona baricentrica dell’area un auditorium con limitrofo teatro all’aperto, fruibili anche nelle ore extrascolastiche.
Le attrezzature sportive-culturali previste nel progetto consentiranno un utile servizio al cittadino fruitore occasionale del complesso in oggetto.
L’elevata flessibilità e versatilità di tutti gli spazi, oltre che consentire una forte modernità organizzativa consente di interpretare l’architettura come spazio funzionale in continuo divenire ed aperto ai bisogni di svago e cultura della città e dei suoi abitanti.
Un aspetto importante che il progetto descrive è impresso nei segni visti come linguaggio per la lettura delle funzioni di ogni “corpo da realizzare” (Didattica, auditorium, mensa, biblioteca, palazzetto dello sport etc.).
La proposta di spazi comuni, l’utilizzo di materiali naturali, atossici e di facile manutenibilità hanno l’obbiettivo comune di proporre
un’architettura che sposa logiche moderne proiettate nel futuro.
I criteri di progettazione rivolti verso la compatibilità e la sostenibilità ambientale hanno determinato non solo l’uso di materiali ecologici e di fonti d’energia rinnovabili ma anche una attenta distribuzione degli ambienti costruiti e dei luoghi all’aperto al fine di sfruttare nel miglior
modo la luce naturale e di contenere i fabbisogni ed i consumi di energia.
Il sistema dei percorsi di accesso diretto alle varie strutture scolastiche si pone come luogo di socializzazione e di crescita dei diretti
fruitori in base alla fascia di età, lperchè ungo tali percorsi gli alunni trovano spazi di interscambio, di confronto diretto e di aggregazione collettiva.
La palestra polifunzionale, gli spazi per le attività sportive all'aperto, l'auditorium e il teatro all’aperto rappresentano le strutture a servizio della collettività anche nei periodi temporali extra scolastici, esse sono situate principalmente nella parte nord del lotto.
La palestra polifunzionale di tipo A1, con campi regolamentari di pallacanestro e pallavolo posti alla quota di -3,60 m, è dotata dei seguenti
servizi per gli utenti: hall con annessa caffetteria, locali igienici per gli spettatori, locale medico, spogliatoi per gli insegnanti ed i fruitori, inoltre nell'area sovrastante gli spogliatoi vi è una palestra attrezzata.
L'auditorium, con circa 350 posti a sedere, ha un contiguo teatro all’aperto che permette un utilizzo in periodo estivo per varie manifestazioni ludico-ricreative.
La sala mensa per le scuole primaria e secondaria di primo grado, con eventuale doppio turno di refezione, si sviluppa nella direzione nord-sud in prossimità della strada carrabile posta sul lato est del lotto, ciò rendere agevole le operazioni di fornitura pressochè quotidiane, in
adiacenza ad essa si trovano la cucina ed il magazzino, oltre ai locali a servizio del personale. La mensa della scuola materna invece si trova all'interno del corpo dedicato a quest'ultima, in modo da ridurre i percorsi dei bambini e tenerli in un luogo più raccolto e sicuro, data la loro
età e il loro sviluppo interiore ed relazionale con le persone.

Nella ideale prosecuzione del 1° livelli della scuola elementare sono collocati gli uffici amministrativi e di presidenza, oltre ad essere posti come primo punto di contatto per le persone che entrano a piedi all'interno del complesso scolastico.
Le aree a verde poste nei lati esterni alle varie strutture scolastiche, oltre a creare dei micro-climi naturali, rappresentano luoghi dove i bambini, sia in età materna che elementare, vivono e condividono la natura, con l’ausilio di spazi di osservazione, parco giochi etc.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’ubicazione del polo scolastico, previsto nella zona est della città, trova accesso da via Cavour ed è confinante con il Parco Azzurro dei Germani, con il villaggio S. Giovanni di Dio e la S.P. 121 e si pone baricentricamente all’espansione edilizia in questa parte di città, carente diinfrastrutture scolastiche.Il sistema dei percorsi ideato, pedonali e carrabile, permettono una facile accessibilità, percorribilità e fruizione da parte dei potenziali utenti ed accompagnatori con la possibilità...

    Project details
    • Year 2008
    • Client Comune di Cernusco sul Naviglio (MI)
    • Status Competition works
    • Type Schools/Institutes
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users