PETRONAS R&D

NUOVO CENTRO RICERCHE PETRONAS LUBRICANTS Santena / Italy / 2013

9
9 Love 3,550 Visits Published
Una striscia di terreno ai confini tra Santena e Villastellone, in adiacenza al quartier generale e produttivo della multinazionale Petronas, già famosa per le Petronas Tower di Cesar Pelli, accoglierà il nuovo complesso di ricerca e sviluppo del gruppo petrolifero malese. Il progetto del nuovo centro ricerche, firmato dallo studio 967 Architetti Associati con Broadway Malyan Ltd e con l’ingegneria di Favero&Milan, si distingue per una ricerca di equilibrio dei volumi in un contesto prettamente industriale ma in un territorio di tradizione fortemente agricola. La configurazione lineare del sito, ed i requisiti di razionalizzazione tecnologica dell’edificio, hanno suggerito un volume apparentemente semplice, di forma rettangolare, intersecato da un asse bisettrice in diagonale che parte dal fronte d’ingresso ad Est e che prosegue verso ovest con la quinta delle Alpi. Pur trattandosi di un edificio di chiara impostazione industriale i progettisti hanno cercato di caratterizzare il complesso con un equilibrio di forme, con un’attenzione maniacale ai moduli di facciata che si rincorrono dalla palazzina uffici fino al capannone industriale, alla partitura tra parti cieche e parti vetrate e all’utilizzo di una gamma cromatica di pochi e semplici materiali che rimandano alla tonalità dell’ambiente circostante ed alla materia prima utilizzata per le ricerche. Un involucro con i cromatismi del verde, grigio e blu, dona al nuovo quartier generale di Petronas un look non impattante e in armonia con l’ambiente, grazie anche alla vista verso le Alpi che offre una quinta suggestiva. Le pareti esterne dei volumi, che si incastrano in successione, sono rivestite in pannelli di metallo con verniciatura completamente opaca. Il complesso occupa un’area di 80.000 mq, di cui 17.000 coperti. Si tratta di uno dei centri ricerca per i test dei lubrificanti più avanzati e grandi in Europa. L’ ingresso principale all’edificio è situato lungo l’asse tra le due ali del complesso: quella Ovest ospita i laboratori, le aree tecniche, le celle e le officine mentre quella Est contiene l’auditorium, il museo, gli uffici ed il ristorante, insieme alle funzioni di sicurezza e sorveglianza. Muovendosi in verticale all’interno dell’ala Est il personale ed i visitatori possono ammirare il panorama che si apre ad Ovest, particolarmente apprezzabile dalla terrazza coperta del ristorante interno, situato in zona volutamente centrale per ottimizzare gli spostamenti di tutto il personale e come cerniera tra le aree direzionali e quelle produttive. I laboratori e gli uffici beneficiano di una ampia facciata vetrata verso Nord che ottimizza la luce diurna e minimizza l’irraggiamento solare. A sud vi sono profondi terrazzamenti e frangisole per il controllo solare. La vista esterna è impreziosita dalle sistemazioni esterne che possono ospitare aree per attività di aggregazione e interazione tra i dipendenti nelle pause, combinate con le aree di supporto all’interno dell’edificio. Questi servizi sono importanti per gli addetti cui è richiesto un elevato livello di concentrazione per lunghi periodi di lavoro e anche in orari notturni. Si tratta di una struttura in grado di valorizzare le persone che ci lavorano e che è pienamente in linea con la filosofia ed ai valori di Petronas, ovvero lo sviluppo tecnologico e l’attenzione per le persone e l’ambiente. Un luogo dove proseguire lo sviluppo tecnico e commerciale dei prodotti lubrificanti e refrigeranti per le auto, per le moto ed i trattori. La progettazione complessiva, finalizzata al conseguimento del certificato LEED Gold, si è basata sui concetti della sostenibilità ambientale, considerati come valore imprescindibile di una corretta metodologia operativa, anziché pura comunicazione e ricerca di apprezzamento verso l’esterno. I materiali costruttivi scelti assicurano in ogni caso un alto grado di isolamento termico che supera le richieste normative, unitamente ad un sistema di ventilazione interna che sfrutta il ricircolo naturale dell’aria senza bisogno di imponenti sistemi di climatizzazione. L’utilizzo di impianti a soffitto radiante completano un impiantistica tecnologicamente all’avanguardia. Gli interni sono caratterizzati da un’alternanza di pareti in cemento faccia a vista con pannelli lucidi e gres porcellanato decorativo. Tutti i caratteri architettonici del nuovo edificio ne sottolineano il dialogo con il paesaggio naturale e con le tipologie edilizie della zona industriale, che qui si conclude lasciando spazio ai campi circostanti. Il progetto ha cercato di coniugare l’identità dinamica e tecnologica di Petronas con il rispetto per l’ambiente in cui si inserisce.
9 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Una striscia di terreno ai confini tra Santena e Villastellone, in adiacenza al quartier generale e produttivo della multinazionale Petronas, già famosa per le Petronas Tower di Cesar Pelli, accoglierà il nuovo complesso di ricerca e sviluppo del gruppo petrolifero malese. Il progetto del nuovo centro ricerche, firmato dallo studio 967 Architetti Associati con Broadway Malyan Ltd e con l’ingegneria di Favero&Milan, si distingue per una ricerca di equilibrio dei volumi in un contesto prettamente...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2012
    • Work finished in 2013
    • Client Petronas Lubricants Italy SpA
    • Status Current works
    • Type Adaptive reuse of industrial sites / Office Buildings / Corporate Headquarters / Factories / Industrial facilities / Research Centres/Labs
    Archilovers On Instagram
    Lovers 9 users