riqualificazione di Piazza Montessori

029-CTA-mnt Catania / Italy / 2005

0
0 Love 1,561 Visits Published
Linee guida della proposta progettuale
Il progetto di riqualificazione mira a perseguire gli obiettivi generali e specifici indicati nel bando ed in particolare: la soluzione delle esigenze legate al sovrapporsi delle diverse utilizzazioni dello spazio, il collegamento della piazza con il borgo sottostante presso Piazza Fucinato, una riorganizzazione architettonica che, tenendo conto di tutte le funzioni che si svolgono dentro e nelle adiacenze della Piazza, fornisca una immagine unitaria di forte caratterizzazione urbana.
Le linee guida iniziali della presente proposta nascono fondamentalmente dalla presenza dei seguenti elementi che hanno determinato il seguito della progettazione:
1. Eliminare la doppia carreggiata attualmente presente e, di fatto, utilizzata solo come parcheggio.
2. la presenza della scuola che, con la sua giacitura obliqua rispetto al resto della piazza ma allineata con i resti dell’acquedotto, ha determinato una eccezione non più trascurabile rispetto al sistema di riferimento ed alla giacitura degli altri edifici.
3. la presenza del mercato, ormai consolidato nel quartiere, che deve trovare un sistema di migliore equilibrio con le altre utilizzazioni dello spazio.
4. Il borgo presso Via Castromarino, attualmente isolato a causa del forte dislivello, che trova nella riqualificazione delle Piazza soprastante, una straordinaria occasione per riqualificare anche il terminale di Piazza Fucinato.
Da queste considerazioni scaturisce l’idea di individuare un percorso pedonale principale (vedi Tavoe 1 e 2), orientato sulla giacitura della scuola, che ha come terminale sud l’affaccio sulla borgata sottostante, e come terminale nord una fontana nei pressi dell’area di ingresso alla scuola (presso Via Turriti Colonna) in cui si prevede di demolire l’attuale casotto del custode tuttora inutilizzato. Tale percorso diventa la diagonale della piazza e definisce un lato di una grande rettangolo pavimentato in cls colorato disattivato che ingloba la scuola fino ai resti dell’acquedotto. Allo scopo di recuperare almeno la visuale dell’acquedotto, soprattutto nella parte settentrionale, si prevede di demolire alcuni tratti dell’attuale muro di cinta in cls con lastre di vetro blindato. In tal modo, malgrado le diverse funzioni assolte all’interno del perimetro della scuola rispetto al resto della piazza, si pùò ottenere una percezione più unitaria dello spazio, grazie anche alla medesima pavimentazione.
A sud-ovest il rettangolo si innesta dinanzi il sagrato della chiesa di S. Euplio mentre lo spigolo sud-est determina un affaccio sulle lave del 1669; In quest’area si innesta una serie di terrazzamenti che, con piani progressivamente ruotati, si allineano con la Via Revere e quindi con la Piazza Fucinato. Il collegamento verticale è garantito da una rampa di scale per ogni terrazzamento, e da un vano ascensore in prossimità del confine con la chiesa.
Nella parte nord gli spigoli del rettangolo determinano, rispettivamente da est ad ovest, l’ingresso carrabile e pedonale della scuola, ed una fontana con una parete su cui scorre un velo d’acqua che determina un terminale del percorso pedonale. In quest’area si prevede di realizzare un parcheggio interrato automatizzato per una capienza complessiva di circa 100 posti. L’ingresso avviene mediante una piattaforma mobile con accesso da Via Fabio Filzi mediante una una corsia carrabile a ridosso del Turrisi Colonna. Tutta la pavimentazione della piazza, compresa la parte carrabile, è prevista ad unica quota con la conseguente eliminazione dei marciapiedi; la distinzione delle parti pedonali da quelle carrabili sarà effettuata con dissuasori di sosta in cls colorato con finitura disattivata, inoltre si prevede una vasca di accumulo interrata.
La piazza vera e propria ad uso esclusivamente pedonale è quella compresa all’interno della cortina alberata di progetto, attraversata dal percorso pedonale principale. Tutte le essenze arboree attualmente presenti saranno mantenute o reimpiantate oltre alle nuove piantumazioni di arbusti e piante da fiori. Tale piazza è caratterizzata da una doppia sequenza di elementi in legno lamellare che svolgono una duplice funzione:
• Generare un pergolato con sostegni verticali sflalsati lungo il percorso obliquo;
• Creare opportuni ancoraggi ad interassi regolari per posizionare le coperture mobili in tela durante lo svolgimento del mercato. In questo caso, il percorso obliquo diventa il principale accesso longitudinale dal quale, secondo l’interasse derivante dalla larghezza effettiva degli stalli, si dipartono i percorsi secondari trasversali.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Linee guida della proposta progettualeIl progetto di riqualificazione mira a perseguire gli obiettivi generali e specifici indicati nel bando ed in particolare: la soluzione delle esigenze legate al sovrapporsi delle diverse utilizzazioni dello spazio, il collegamento della piazza con il borgo sottostante presso Piazza Fucinato, una riorganizzazione architettonica che, tenendo conto di tutte le funzioni che si svolgono dentro e nelle adiacenze della Piazza, fornisca una immagine unitaria di...

    Project details
    • Year 2005
    • Client Comune di Catania
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Urban Furniture / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram