Biblioteca a Maranello

La fabbrica del pensiero Maranello / Italy / 2007

0
0 Love 1,465 Visits Published
L’intervento di progettazione della nuova biblioteca rientra in un più vasto progetto di riqualificazione voluto dal Comune di Maranello per valorizzare l’identità culturale e l’attrattività turistica del territorio comunale. La nuova biblioteca di Maranello nasce già dagli indirizzi come “luogo ” ricco di complessità funzionali che si articolano distributivamente a livelli sovrapposti; la biblioteca la sala espositiva e il centro di informazione turistico sono le principali attività che il centro svolge integrandosi sinergicamente nella gestione quotidiana. Il progetto fa proprie le istanze proposte nelle più recenti biblioteche che si strutturano sempre più come veri e propri centri culturali dove la flessibilità spaziale degli interni deve rispondere alle sempre nuove esigenze di “interfaccia” del sapere. Uno dei principali temi che il progetto affronta è quello articolare lo spazio in modo tale che l’individuo possa avere una propria libertà di azione e di scelta. Lo spazio centrale al piano terra è stato concepito come una grande “piazza” dove effettuare brevi letture sfogliare il giornale o il quotidiano incontrare persone con le quali fermarsi brevemente a conversare magari anche sorseggiando una buona tazza di tè preparata dall’attigua caffetteria interna. Tale spazio si pone percettivamente come un vero e proprio luogo urbano dove le attività più o meno movimentate che si svolgono a terra si articolano visivamente con quelle che si effettuano ai piani superiori nella loro sequenza di scale percorsi e ballatoi con continui affacci dall’alto verso il basso e viceversa tutto nella mutevole espressione del cielo che traspare dai fitti frangisole in metallo. Progetto Il fabbricato in oggetto è delimitato a est e a sud da due edifici residenziali esistenti. Lungo il lato nord uno spazio aperto lo separa da un’abitazione privata ad ovest invece il fabbricato si affaccia sul viale di accesso al prospiciente edificio comunale. La struttura esistente risulta in parte nascosta da tali edifici e pertanto a tutt’oggi non è facilmente percepibile da via Vittorio Veneto. Il presente studio prevede il recupero della superficie esistente e la realizzazione di un nuovo corpo edilizio in elevazione ed in aggetto senza però eccedere rispetto all’area di sedime attuale. Tale volumetria è stata progettata rispettando il limite dei 5 metri dal confine di proprietà e dei 10 metri dalle pareti degli edifici circostanti. Il progetto prevede la demolizione del solaio esistente caratterizzato dalla presenza di lucernari shed per ottimizzare lo spazio da essi occupato in previsione della sopraelevazione. La struttura portante esistente composta da pilastri e travi in c.a. viene sostituita con una nuova in acciaio (pilastri IPE 400 e HE 300). La struttura in acciaio si completa con la presenza di un setto in c.a. che assume anche la funzione di parete attrezzata per la l’esposizione e la conservazione del patrimonio librario. L’accesso al fabbricato come richiesto dal bando è stato previsto lungo il lato ovest in continuità con l’edificio comunale esistente in modo tale che i percorsi ed il verde pubblico possono essere utilizzati dalle due attrezzature pubbliche. Il fabbricato consta complessivamente di quattro livelli il piano terra i due piani rialzati (soppalchi) e il piano interrato sede di parte del deposito libri della biblioteca. La geometria del piano terra è di tipo rettangolare avente le dimensioni in pianta pari a circa 30 70 mt x 25 80 mt. tale livello ha un’altezza di 3 50 mt in quanto si è rispettata la quota del solaio esistente. Di fronte all’ingresso è posizionato il banco prestito pensato come un volume aperto. Adiacente tale postazione è collocata la scala che collega il piano terra con quello interrato nel quale si trova il deposito libri della biblioteca accessibile soltanto dal personale autorizzato. Il livello interrato ha un’altezza di 2 50 m. Il nucleo centrale del piano terra è rappresentato da una “piazza” ribassata di circa 70 cm rispetto alla quota del piano. Tale spazio è fruibile sia dagli utenti della biblioteca che dai clienti della caffetteria nel quale è possibile consultare liberamente le novità editoriali i quotidiani e le riviste più recenti. Intorno ad esso si sviluppano tutti gli altri ambienti che compongono la biblioteca ad esclusione delle sale di lettura che si trovano ai piani superiori. Per il consorzio “ Maranello - Terra del mito” è stato pensato uno spazio con vetrina che pur essendo integrato con il contesto si mantiene autonomo sotto l’aspetto funzionale e distributivo. Nella scelta compositiva dei pieni e dei vuoti rilevante importanza svolge l’inserimento di una corte interna con giardino sulla quale si aprono con ampie vetrate gli spazi della sala espositiva per allestimenti temporanei e quelli della sala ragazzi. Quest’ultima distinta nelle diverse fasce di età 0- 6 anni 7-10 anni 11-14 anni è stata pensata come un unico ambiente aperto dotato però di un’elevata flessibilità compositiva ottenibile attraverso l’utilizzo di elementi smontabili e semovibili. La grande parete attrezzata in c.a. trattato a vista che accoglie la gran parte della dotazione libraria si erge per tutta l’altezza dell’edificio ponendosi come l’elemento più incisivo del progetto. Emergendo oltre il profilo del volume appoggiato lo taglia in due ponendosi come elemento ordinatore del differente rivestimento esterno. Ad est il volume vetrato è rivestito di uno schermo frangisole ad alta densità che ha lo scopo di filtrare la luce diretta all’interno di esso mantenendo un’adeguata luminosità naturale che favorisce la lettura migliorando le prestazioni energetiche dell’intero edificio. Ad ovest il volume è semplicemente rivestito di vetro satinato che pur conservando la trasparenza preserva l’interno dalla luce diretta del sole. La trasparenza rende completamente manifesta da ovest l’enorme libreria che osservata da via Vittorio Veneto assume il ruolo di insegna della biblioteca stessa. Il piano terra ospita anche l’emeroteca l’archivio comunale la sala polivalente la videoteca - fonoteca e la sala con le postazioni internet. E’ inoltre previsto un ingresso di servizio sul lato nord dal quale è possibile accedere direttamente agli uffici direzionali a poter essere utilizzato per le attività di carico/scarico dei volumi della biblioteca e delle merci per il bar. Una scala con struttura in acciaio collega lo spazio centrale del piano terra con i due piani superiori. In tali piani di altezza di 2 70 mt vengono sia conservati i libri posti a ridosso della parete attrezzata in c.a. che organizzate le postazioni della vera e propria sala lettura. Su tale spazio i tavoli potranno essere divisi tra loro da schermature leggere facilmente rimovibili e differentemente riposizionabili. I prospetti dell’edificio sono trattati utilizzando tre materiali principali: il vetro per il corpo rialzato e per l’ingresso principale il mattoncino rosso per il “corpo base” e l’acciaio per la struttura portante ed i frangisole previsti per schermare le grandi pareti vetrate. In definitiva i principali contenuti sviluppati per l’evoluzione delle componenti del progetto sono legati all’idea di circolazione e di esposizione e al tentativo di fonderli insieme. Superare le barriere spaziali come occasione per dar vita ad una nuova passeggiata architettonica accompagnata dalla presenza costante di una luce diffusa capace di avvolgere e riscaldare l’intero percorso. Perseguendo questa visione la biblioteca si modella sulla contrapposizione tra aperto e chiuso e l’assetto interno si configura sempre a partire dall’idea del percorso nel quale vanno ricavati sia spazi indipendenti dedicati alla lettura sia vuoti che permettono delle visuali introspettive in cui l’unica protagonista risulti essere la natura.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    L’intervento di progettazione della nuova biblioteca rientra in un più vasto progetto di riqualificazione voluto dal Comune di Maranello per valorizzare l’identità culturale e l’attrattività turistica del territorio comunale. La nuova biblioteca di Maranello nasce già dagli indirizzi come “luogo ” ricco di complessità funzionali che si articolano distributivamente a livelli sovrapposti; la biblioteca la sala espositiva e il centro di informazione turistico sono le principali attività che il...

    Project details
    • Year 2007
    • Main structure Mixed structure
    • Client Comune di Maranello
    • Cost 2000000
    • Status Competition works
    • Type Libraries / Book shops
    Archilovers On Instagram