Riqualificazione del Lungomare Duilio di Favignana

Leonforte / Italy / 2012

0
0 Love 633 Visits Published
Un tempo passeggiando lungo il corso della mia città mi accorsi che un gruppetto di anziani stavano all'interno dell'aiuola della piazza; mi incuriosì e mi accorsi che nascosta c'era una statua con una lapide con su scritti tanti nomi vidi il sindaco che con i vecchietti porgeva una corona di fiori. La piazza aveva lasciato il suo centro per i suoi caduti in guerra. La piazza diventava così anche il luogo della memoria. Oggi ci si chiede di progettare un monumento per i caduti in genere tenendo conto di dover inserire su di essa due chiostri per la rivendita di bibite nonchè la collocazione di elementi di arredo urbano. Caduti in guerra in mare suicida per aver perso la dignità nel lavoro incidenti stradali tutte ferite che si scagliano nel cuore delle famiglie come spade affilate che rimangono per tutta la vita. Nell'osservare il territorio di Favignana come possiamo dimenticare le cave di tufo dove si estraeva la pietra per costruire tutto. Treni manuali taglienti scorrevano su binari di acciaio per incidere la pietra sul piazzale cava senza paura di andare oltre il piano lasciando così dopo l'estrazione il piano ferito da questi tagli. L'idea del monumento nasce dalla similitudine con le cave di tufo; infatti il progetto prevede di realizzare un monumento al centro della piazza sopraelevato realizzato con blocchi di estrazione standard ( anche quelli di rottura) che di solito erano di dimensione 38x50x200 cm accostati tra loro senza averli rettificati. Pertanto lo scenario che ne viene fuori è un podio di blocchi di Favignana dove si possono notare le fughe tra i blocchi che stanno a significare le ferite che lasciano ai vivi tali eventi. Lame di corten poste sulle ferite del piazzale fanno si che il monumento diventa visibile. I chiostri posti all'ingresso del monumento realizzati in corten fanno da sentinella al monumento stesso dandone un significato più nobile della semplice rivendita di bibite. L'accesso al monumento è garantito solo da una rampa realizzata in acciaio corten antiscivolo posta tra i chiostri mentre gli altri lati della piazza si raccordano con la quota del monumento con l'ausilio di terra vegetale per la successiva semina di erba; gli alberi presenti nella piazza vengono in parte mantenuti e valorizzati dalla presenza di arredo urbano inserito per rendere fruibile lo spazio erboso; fruizione che avviene con moderazione e rispetto dei luoghi in quanto solo pedonale. Tra il monumento e il resto della piazza è stata progettata una fontana che lo circoscrive alimentata da una sola fonte posta all'interno di una lama di corten; così facendo il suono dell'acqua scandisce il tempo e dona ai luoghi un suono di pace. Col passare del tempo il monumento modifica il suo aspetto superficiale ad eccezione delle ferite rappresentate con il corten materiale che mantiene nel tempo l'aspetto originario. Il monumento lascia il posto alla piazza diventando così il luogo della riflessione. Le panchine poste al centro del monumento emergono dal piazzale e sono poste in senso opposto alla vista del mare solo per ricordare che principalmente lo spazio è un luogo di meditazione ma senza tralasciare la vista verso il mare che viene valorizzata dalla linea di orizzonte creata dal basamento stesso. Infine e non per ultimo lo spazio attorno ai chiostri a margine con la strada è stato realizzato utilizzando come cordonatura quella esistente in calcestruzzo e quarzo opportunamente giuntato e trattato.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Un tempo passeggiando lungo il corso della mia città mi accorsi che un gruppetto di anziani stavano all'interno dell'aiuola della piazza; mi incuriosì e mi accorsi che nascosta c'era una statua con una lapide con su scritti tanti nomi vidi il sindaco che con i vecchietti porgeva una corona di fiori. La piazza aveva lasciato il suo centro per i suoi caduti in guerra. La piazza diventava così anche il luogo della memoria. Oggi ci si chiede di progettare un monumento per i caduti in genere...

    Project details
    • Year 2012
    • Status Competition works
    • Type Public Squares
    Archilovers On Instagram