Riqualificazione della piazza San Giorgio

Quartucciu / Italy / 2010

0
0 Love 1,002 Visits Published
Il progetto "Urban Getsemani" immagina innanzitutto l'area come un'unità verde ( ribaltando gli attuali rapporti tra aree vegetali e aree minerali) che viene frammentata da diversi agenti perturbanti: la geometria attuale, gli ambiti di pertinenza e i percorsi. La prima, la geometria attuale, ci fornisce un modo per equilibrare e indirizzare il disegno per rapportarlo, per scala e proporzioni all'esistente. Esso diviene un frammento di memoria, impercettibile ma presente. Gli ambiti di pertinenza forniscono il layout di programma per gli utilizzi della piazza e per i legami relazionali tra i diversi sistemi: religioso/sociale, urbano/naturale, percorrenza/sosta, operativo/ozioso. I percorsi intersecano sia quelli esistenti che quelli proposti. Per i primi in particolare si è analizzata la viabilità attorno all'area. Questa non presenta grossi o medi assi viari bensì è costituita da strette strade carrabili, a sensi unici di marcia. E' inoltre da notare che non c'è un'integrazione sistematica, coerente e formale di marciapiedi e spazi per la sosta automobilistica e questo, paradossalmente, ha accresciuto l'idea di uno spazio, per quanto possibile, liberato e informale all'interno delle geometrie che lo designano. La viabilità è però occasione di individuare la percezione della piazza nell'avvicinarsi a piedi o in auto e per individuare i percorsi proposti al suo interno. Percorsi concepiti non solo come "atti di attraversamento" o direzioni prestabilite, bensì come meccanismi narrativi: attraversare lo spazio per poterlo leggere, la pratica come preambolo della conoscenza. Si è individuato perciò un asse principale che indirizzasse l'attenzione verso la chiesa di San Giorgio, il campanile e la chiesetta di San Luigi. Gli altri percorsi sono quasi impercettibili e, per così dire, mimetizzati nel verde per favorire la liberazione dei flussi all'interno del giardino. Un altro percorso è quello che costeggia sul lato nord le abitazioni private e che viene individuato da un diaframma di elementi lignei che fornisce sia una seconda quinta per la piazza che un più alto grado di intimità per gli ingressi delle abitazioni. La sovrapposizione di questi differenti layers-istanze conforma geometricamente gli elementi della piazza (percorsi, giardino, specchio d'acqua, posizione delle sedute e un piano multifunzionale) generando un mix di controllo e spontaneità tra vegetale e minerale che crea un nuovo spazio urbano contemporaneo. E' stata data particolare attenzione allo stato fatto delle essenze tuttora presenti. Queste saranno integrate al verde di progetto (che prevede come elemento caratterizzante alberi di ulivo Olea Europea e arbusti della macchia mediterranea. In particolare si prevede di lasciare al loro posto l'albero di ulivo esistente e i due Quercus Ilex; mentre le piante cespugliose e floreali verranno integrate al verde di progetto, gli alberi e le piante ad alto fusto verranno piantumate altrove.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto "Urban Getsemani" immagina innanzitutto l'area come un'unità verde ( ribaltando gli attuali rapporti tra aree vegetali e aree minerali) che viene frammentata da diversi agenti perturbanti: la geometria attuale, gli ambiti di pertinenza e i percorsi. La prima, la geometria attuale, ci fornisce un modo per equilibrare e indirizzare il disegno per rapportarlo, per scala e proporzioni all'esistente. Esso diviene un frammento di memoria, impercettibile ma presente. Gli ambiti di...

    Project details
    • Year 2010
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Urban Furniture / Restoration of old town centres / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram